Tu Simple

Un camion autonomo Tu Simple ha trasportato angurie dall’Arizona a Oklahoma City per 1.500 km

L'incredibile impresa di Tu Simple evolve ulteriormente la tecnologia della guida autonoma sui veicoli industriali statunitensi.

22 giugno 2021 - 15:00

Tu Simple, società quotata al NASDAQ, ha di recente festeggiato un grande successo, dopo che uno dei suoi camion autonomi ha trasportato angurie dallo Stato dell’Arizona fino ad Oklahoma City, percorrendo quindi oltre 1500 km. Il viaggio è stato compiuto, naturalmente, insieme a due persone incaricate di vegliare sul mezzo, ma tranne le manovre all’inizio ed alla fine del percorso, per tutto il tragitto, da circa 14 ore di guida, il veicolo ha guidato da solo.

Per Jim Mullen, CEO di Tu Simple, è un vero e proprio successo, e mira a togliere i conducenti umani dalla guida dei camion. Nelle intenzioni dell’azienda, infatti, c’è quella di fare un altro viaggio del genere verso la fine del 2021 – più corto, circa 180 km – tenendo gli umani completamente fuori dal camion.

I vantaggi della guida autonoma per Tu Simple

Lo stesso Mullen si è concentrato ad esporre quali sono, secondo la società, i vantaggi dei camion a guida autonoma. Tra questi, ha elencato come principali una maggiore efficienza del carburante, una consegna più rapida e una maggiore sicurezza. Stando ai dati, infatti, negli States gli incidenti con relativi decessi che coinvolgono i grandi camion sono causati, al 95%, da errori umani.

La nostra intelligenza artificiale – continua Mullen – non si stanca né si distrae, per cui miglioreremo notevolmente la sicurezza della guida di camion di grandi dimensioni“. E i camionisti? Mullen assicura che la tecnologia non lascerà queste persone senza lavoro. Al contrario, già oggi nel Paese c’è carenza di circa 60.000 camionisti rispetto a quanto richiede il mercato, e si prevede che nei prossimi anni tale mancanza salirà a oltre 100.000.

Espandersi

Ad ogni modo, Tu Simple ha intenzione di espandere il proprio business. Nei prossimi mesi si concentrerà sulla metà meridionale dell’America, e in particolar modo sulle rotte di trasporto più gettonate e con grandi volumi. Di recente, inoltre, ha già iniziato i test anche in alcune parti dell’Asia e dell’Europa, con l’obiettivo di arrivare in Australia di lanciare una vera e propria flotta di camion a guida autonoma nel 2024.

L’Australia, del resto, è già coinvolta nelle operazioni di Tu Simple, in quanto il camion autonomo che ha percorso 1500 km senza conducente sfrutta la nuova tecnologia LiDAR fornita dall’australiana Baraja. Questa società da più di due anni ha stretto una partnership con Hitachi Construction Machinery per la realizzazione di macchine automatizzate nel settore minerario australiano. Federico Collarte, CEO di Baraja, ha affermato che l’attività mineraria è stata in prima linea nello sviluppo di macchinari autonomi, cosa che ha permesso di avere miniere completamente autonomo in Australia e in tutto il mondo.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Elon Musk

Elon Musk ha paura di dover pagare le tasse: il tweet rivelatore

Clarkson's Farm

Le 5 auto più belle della collezione di Jeremy Clarkson

benzina benzinaio

A Natale in arrivo una pesantissima stangata sul prezzo benzina