volkswagen google

Volkswagen e Google per l’utilizzo di computer quantistici

Volkswagen Group IT sta introducendo l’informatica quantistica in tre aree di sviluppo utilizzando un computer quantistico di Google

5 novembre 2018 - 18:20

In occasione della conferenza tecnologica “Web Summit 2018” a Lisbona, il Gruppo Volkswagen e Google hanno annunciato un’ampia collaborazione nella ricerca nel campo dell’informatica quantistica. Le due aziende analizzeranno insieme l’impiego di computer quantistici, con lo scopo di sviluppare competenze specifiche ed effettuare ricerca applicata.

L’accordo prevede che un team di esperti del Gruppo e di Google lavorino fianco a fianco, utilizzando un computer quantistico dell’azienda di Mountain View. Questo tipo di computer può risolvere determinati compiti ad elevata complessità in modo considerevolmente più veloce rispetto ai super computer tradizionali e, in alcuni casi, è possibile elaborare soluzioni solamente grazie al loro aiuto. Volkswagen Group IT intende fare progressi in tre aree di sviluppo utilizzando il computer quantistico di Google.

Gli esperti si occuperanno di sviluppare ulteriormente l’ottimizzazione del traffico, di simulare strutture per nuovi materiali, in particolare per batterie altamente performanti per veicoli elettrici, e lavoreranno sull’intelligenza artificiale con nuovi processi di machine learning. La collaborazione tra le due aziende si concentrerà sulla ricerca con applicazioni pratiche. Gli esperti dei Volkswagen Information Technology Center (IT lab) di San Francisco e Monaco svilupperanno algoritmi, simulazioni e ottimizzazioni insieme ai colleghi di Google e porteranno avanti il loro lavoro utilizzando computer quantistici universali dell’azienda di Mountain View, la cui architettura è adatta a molte operazioni di calcolo sperimentali.

Il reparto IT del Gruppo Volkswagen intende esplorare il potenziale di questo computer quantistico in diversi ambiti. Il primo riguarda un ulteriore sviluppo dell’ottimizzazione del traffico. Partendo da un progetto di ricerca già completato con successo, oltre alla riduzione dei tempi di viaggio, terranno in considerazione variabili aggiuntive, come sistemi di assistenza nel traffico urbano, stazioni di ricarica disponibili o posti auto vacanti.

Con un secondo progetto, gli esperti Volkswagen intendono simulare e ottimizzare la struttura di batterie altamente performanti per veicoli elettrici e altri materiali. Gli specialisti del reparto Ricerca e Sviluppo del Gruppo si aspettano che questo approccio fornisca nuove informazioni per la costruzione dei veicoli e per la ricerca sulle batterie. Un terzo progetto si concentra sullo sviluppo di nuovi processi di machine learning. Si tratta di
una tecnologia chiave per il progresso dei sistemi di intelligenza artificiale avanzati, che sono un
requisito fondamentale per la guida autonoma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Carabinieri

Ruba litri di gasolio, viene preso e si becca anche la multa COVID-19

Waze Mille Miglia 2020

Waze Mille Miglia 2020: l’app è Mobility Partner della 38 edizione

Bentley interni personalizzati

Bentley interni personalizzati: oltre 5000 combinazioni fra essenze in legno, pannelli e finiture