Golf GTI TCR

Volkswagen Golf GTI TCR: un’evoluzione senza più limiti

Basata su un’auto da corsa, l'evoluzione della dinastia GTI di Golf, sarà disponibile senza limitatore e verrà commercializzata in prevendita da gennaio 2019

29 gennaio 2019 - 11:48

Golf GTI TCR è una nuova Golf GTI ma “senza freni”. O meglio, senza limiti. Golf GTI TCR è la risposta di Volkswagen a chi desiderava un nuovo stadio evolutivo di una delle compatte di culto tra le sportive stradali. Una versione derivata dal motorsport dell’omonima auto da corsa due volte vincitrice assoluta del campionato internazionale TCR.

Dopo quasi 2,3 milioni di unità realizzate, dal 1976 ad oggi, Golf GTI si presenta dopo sette generazioni in formato TCR ovvero con la possibilità di eliminare il limitatore (intervento che si può ottenere a richiesta). E in questa nuova Golf potenza e prestazioni seguono la pura dottrina delle auto sportive, come promettono a Wolfsburg.

Tanto per dire. Il TSI della GTI TCR sviluppa 290 CV e 380 Nm. La trazione viene trasmessa alle ruote anteriori tramite DSG e bloccaggio trasversale. Velocità massima? Standard è di 250 km/h, ma la Golf GTI TCR può raggiungere i 260 km/h richiedendo l’eliminazione della limitazione elettronica.

Il motore della Golf GTI TCR

Il DNA dell’auto da turismo è alla base anche del nuovo modello di punta GTI.  Il motore turbo da 2.0 litri della nuova Golf GTI TCR eroga 290 CV (tra 5.400 e 6.400 giri).  Più potente di 45 CV rispetto all’attuale Golf GTI Performance. Già a 1.000 giri, appena sopra il regime del minimo, la Golf GTI TCR mette a disposizione una coppia di 200 Nm. La coppia massima di 380 Nm viene raggiunta tra 1.800 e 5.300 giri. Questo ampio intervallo di coppia fornisce caratteristiche di guida superiori e molta agilità.

La potenza viene trasmessa di serie alle ruote anteriori attraverso un cambio a doppia frizione a 7 marce DSG e a un differenziale a bloccaggio trasversale. Per gestire la potenza più elevata del motore in ogni situazione con un raffreddamento adeguato, la Golf GTI TCR è dotata di due radiatori del liquido di raffreddamento supplementari, come quelli montati sulla Golf R con trazione integrale.

La Golf GTI TCR raggiunge i 100 km/h in 5,6 secondi. L’efficienza del motore a quattro cilindri e 16 valvole abbinato a un filtro antiparticolato per motori a benzina è dimostrata dal consumo combinato (NEDC): 6,7 l/100 km. La Golf GTI TCR raggiunge una velocità massima di 260 km/h.

Il DNA sportivo della nuova Golf GTI

Numerosi dettagli degli equipaggiamenti contribuiscono a sottolineare il carattere particolarmente sportivo e l’immagine decisa della Golf GTI TCR. Il nuovo modello di punta della Golf GTI è equipaggiato di serie con cerchi in lega da 18″ Belvedere. A richiesta, sono disponibili cerchi in lega da 19″ di nuovo design con i motivi Reifnitz e Pretoria. Dietro i grandi cerchi in lega si celano dischi freno forati dotati di pastiglie speciali in grado di assicurare al modello derivato dal motorsport una capacità di frenata all’altezza della Golf GTI TCR da competizione.

Il frontale della nuova GTI  è caratterizzato da uno splitter nero lucido dai contorni netti con funzione di spoiler anteriore supplementare, simile a quello montato nel motorsport. Un’altra novità sono i rivestimenti sottoporta in nero lucido nelle fiancate, le cui linee si estendono fino alla coda. Qui confluiscono nel pronunciato diffusore (nello stesso nero lucido dei sottoporta e dello splitter anteriore) fino ai terminali di scarico singoli integrati esternamente, a sinistra e a destra. Nella parte superiore della coda, invece, la linea dinamica del tetto si congiunge con lo spoiler nero brillante.

Interni sportivi di Golf GTI TCR

Guidatore e passeggero possono accomodarsi su pregiati sedili sportivi, i cui rivestimenti in microfibra/tessuto
sono stati realizzati appositamente per questa versione. Anche i fianchi della seduta e dello schienale e la parte laterale e posteriore dei sedili sono realizzati in microfibra color antracite. Le fasce centrali a strisce dei sedili (in tessuto) non sono nella tonalità nera di base ma nel colore a contrasto Flashred, impiegato anche per le cuciture decorative dei sedili, il bracciolo centrale (anteriore) e i poggiatesta, i bordi delle cinture di sicurezza e le cuciture a contrasto dei rivestimenti delle porte, della leva del cambio DSG e del volante sportivo a tre razze.

Volante che trasmette una sensazione di pura sportività anche attraverso il rivestimento in pelle che, come nel campionato TCR, è caratterizzato da zone in pelle traforata a “ore 3” e a “ore 9” e da un contrassegno rosso a “ore 12”. Come i sedili, anche gli inserti nelle porte e il rivestimento della leva del cambio sono in microfibra.

Il Flashred dei sedili e delle cuciture, invece, viene ripreso dall’illuminazione ambiente di serie nelle porte e dalla grafica a colori del sistema Infotainment Composition Media (disponibile senza sovrapprezzo) o dei sistemi di navigazione opzionali Discover Media e Discover Pro. La configurazione degli interni è arricchita inoltre da
nuovi elementi decorativi.

Il bloccaggio del differenziale della nuova GTI

La Golf GTI TCR è dotata del bloccaggio del differenziale sull’assale anteriore, già montato sulla Golf GTI Performance (che ottimizza trazione e maneggevolezza nella marcia in curva a velocità elevata) e della selezione del profilo di guida con le modalità Eco, Normal, Sport e Individual. Quest’ultima prevede una taratura personalizzata per sterzo, curva caratteristica del motore e cambio oltre alla regolazione adattiva dell’assetto DCC (a richiesta).

La nuova Golf GTI può essere ordinata al prezzo base di 38.950 Euro (Germania) da gennaio 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

McLaren Ultimate Series 2020

McLaren Ultimate Series 2020: annunciata la nuova roadster decapottabile

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster: svelata alla Monterey Car Week 2019

Autostrada di notte

Calendario esodo 2019: bollini neri e rossi nel rientro dalle vacanze