Voyah Free è un SUV elettrico cinese in arrivo in Europa

Robin Grant
29/12/2022

Voyah Free è un SUV elettrico cinese in arrivo in Europa

Sono iniziate in Norvegia le prime consegne del SUV elettrico cinese Voyah Free, con 136 veicoli consegnati a Oslo, Trondheim, Hamar e Sarpsborg.

Questo significa che nei prossimi anni questo marchio di veicoli elettrici di fascia alta parte del gruppo Dongfeng Motors approderà anche negli altri mercati europei. La monarchia scandinava, infatti, è ormai il passaggio d’obbligo per le aziende cinesi che arrivano in Europa: da diversi anni sono già presenti Nio, Xpeng, Hongqi e BYD, le cui vendite soddisfacenti servono ai cinesi per prepararsi a una vera e propria invasione del mercato: nel 2023, infatti, prevede di espandersi anche in Svezia, Danimarca e Paesi Bassi.

Voyah Free è carino, potente e ha una buona autonomia

Come detto, Voyah è un marchio premium della galassia Dongfeng. Viene da chiedersi se abbia senso che tutti i produttori cinesi arrivino in Europa con veicoli premium: se pensiamo a tutti quelli citati, infatti, hanno prezzi che per quanto inferiori ai competitor a cui puntano, comunque non sono certo bassi. Con l’eccezione di Lynk & Co e MG, infatti, gli altri cinesi presenti in Europa guardano al premium, con non pochi dubbi. Il primo, che non svaluti il concetto di “premium” stesso.

Comunque, Voyah Free è il primo modello del marchio arrivato in Europa, e ha dimensioni ragguardevoli. Si tratta di un SUV medio-grande lungo 4,9 metri con passo di 2,9, alto 1,9 e largo 1,6, con un design piacevole, certo, anche se conforme a tutti gli stilemi caratteristici dei cinesi. Quindi griglia anteriore cromata e abbastanza grande, fari posteriori connessi al centro con tecnologia full LED e cerchi di grandi dimensioni. Strano che non ci siano le maniglie delle portiere a filo carrozzeria.

Dentro, invece, è abbastanza originale: la plancia è un unico pannello che contiene tre schermi: il primo, dietro il volante, a fare da cruscotto; il secondo per l’infotainment globale, il terzo per il passeggero anteriore. Buona la dotazione, i vani porta oggetto e i materiali che sembrano di qualità. Per venire incontro alle abitudini dei norvegesi, l’auto ha una capacità di traino fino a 2 tonnellate, cosa molto richiesta nel Paese, e si può gestire da remoto in tutte le funzioni.

Lato prestazioni, ci sono due motori elettrici per una potenza combinata di circa 490 CV e 720 N/m di coppia massima per uno 0-100 in 4,4 secondi. La batteria da 106,7 kWh assicura 500 km di autonomia su ciclo WLTP, buona anche se c’è chi fa meglio, sia tra i cinesi che tra gli occidentali.

Il prezzo norvegese parte da 719.000 NOK, ovvero 71.900 €.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news