F1, Test Barcellona 2019: Hulkenberg chiude in testa il Day 4. Mercedes davanti alla Ferrari

22 febbraio 2019 - 8:30

Dopo le due prime giornate in cui le Ferrari hanno dominato i Test F1 di Barcellona, nella terza giornata di prove è stato Daniil Kvyat su Toro Rosso a chiudere al primo posto con il tempo di 1’17.704. Alle sue spalle Kimi Raikkonen su Alfa Romeo che è stato in testa per tutta la mattinata. Sebastian Vettel ha chiuso il terzo giorno con il quarto con il tempo di 1’18.350, ed in linea con i tempi delle prime due giornate. Ancora lontane le Mercedes: 12° Lewis Hamilton 12° preceduto dal compagno di squadra Valtteri Bottas.

Nella terza giornata in particolare, sia Ferrari sia Mercedes non hanno lavorato sul tempo ma su particolari delle vetture e passo, con la Rossa che ha interrotto il lavoro del pomeriggio con un’ora di anticipo dopo aver completato 2000 km in pista. Lavoro sul passo anche per Mercedes con Bottas e Hamilton che hanno simulato anche un Gran Premio mettendo alla prova l’affidabilità della sua vettura.

Ottime risposte sono arrivate quindi dall’Alfa Romeo: Kimi Raikkonen ha dimostrato di essere ancora un pilota veloce, non che ci fossero dubbi. Dopo il dominio della scuderia di Maranello nei primi due giorni di test, con Sebastian Vettel e Charles Leclerc a far registrare i tempi migliori, è infatti il finlandese a mantenersi in vetta alla classifica per quasi tutta la giornata.

Test F1 Barcellona 2019 – Classifica Day-3
1. Daniil Kvyat (Toro Rosso) 1’17.704 (137 giri)
2. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 1’17.762 (138)
3. Daniel Ricciardo (Renault) 1’18.164 (80)
4. Sebastian Vettel (Ferrari) 1’18.350 (134)
5. Max Verstappen (Red Bull) 1’18.787 (109)
6. Nico Hulkenberg (Renault) 1’18.800 (63)
7. Romain Grosjean (Haas) 1’19.060 (69)
8. Pietro Fittipaldi (Haas) 1’19.249 (48)
9. Carlos Sainz (McLaren) 1’19.354 (90)
10. Sergio Perez (Racing Point) 1’20.102 (67)
11. Valtteri Bottas (Mercedes) 1’20.693 (88)
12. Lewis Hamilton (Mercedes) 1’20.818 (94)
13. George Russell (Williams) 1’25.625 (23)

Commenta per primo