Eberhard & Co Chrono 4: vent’anni di storia, vent’anni di successi

Caterina Di Iorgi
01/12/2021

Eberhard & Co Chrono 4: vent’anni di storia, vent’anni di successi

Eberhard & Co Chrono 4: la storia di uno dei più originali cronografi realizzati dall’industria orologiera svizzera è iniziata con il nuovo millennio, grazie ad una geniale intuizione dell’allora CEO del Brand, Palmiro Monti. Monti era un vero innovatore, sia nel campo della tecnica che in quelli del design e del marketing. La grande intuizione fu andare alla ricerca di un espediente tecnico che rendesse più logica ed intuitiva la lettura dei contatori cronografici, fino ad allora standardizzata su due o tre quadrantini disposti a ore 12, 3 e 9.

Eberhard & Co Chrono 4

Non fu affatto facile modificare i movimenti tradizionali per giungere a soddisfare tale esigenza: una modifica di questa portata richiedeva grande capacità tecnica e la disponibilità ad effettuare un notevole investimento. Nulla che potesse far cambiare idea a Palmiro Monti, ormai deciso a realizzare il suo progetto più ambizioso.

Dopo alcuni anni di tentativi giunse finalmente, nel 2001, a realizzare il suo sogno, brevettando un dispositivo supplementare al movimento di base che gli consentì di allineare 4 contatori in modo logico ed esteticamente accattivante.

Eberhard & Co Chrono 4: storia di un successo

Eberhard & Co Chrono 4

Il successo di Chrono 4 fu immediato. I consumatori compresero quanto fosse rivoluzionario e lo premiarono con risultati commerciali che andarono oltre le aspettative, spingendo Eberhard & Co. a declinare il proprio gioiello meccanico in varie versioni di grande attrattività.

Per ricordare solo le principali tappe di questa evoluzione: l’introduzione della variante Géant, sviluppata in acciaio, titanio e full black. Un orologio dalle generose dimensioni, con i suoi 46 mm di diametro destinato a soddisfare la clientela di un segmento importante. La versione Géant fu anche protagonista delle edizioni limitate lanciate in occasione del 10 anniversario della collezione.

Chrono 4 fu sviluppato inoltre in un modello di forma, denominato “Temerario” per l’audacia del design e l’applicazione di ingegnosi dispositivi aggiuntivi brevettati da Eberhard & Co.

Nel corso degli anni, numerosi personaggi famosi hanno scelto Chrono 4 come proprio segnatempo. Tra loro il leggendario Jackie Chan, che volle un’edizione limitata di Chrono 4 Temerario per celebrare il proprio sessantesimo compleanno nel 2014. Anche il campione del mondo di motociclismo Loris Capirossi ha il “suo” Chrono 4, un’edizione Limitata a 195 esemplari che nel 2008 fu chiamata Capirex in suo onore.

Per finire, il modello eccezionale proposto dalla Maison in occasione del proprio 130 anniversario: una creazione di alta orologeria dotata di un quadrante scheletrato e di un ponte superiore in vetro zaffiro, che permettono di intravedere i ruotismi del movimento trattati in DLC.

Eberhard & Co Chrono 4: il nuovo modello “21-42”

Vent’anni di storia, vent’anni di successi e di innovazioni che proseguono con la novità che viene oggi rivelata, proprio in onore di questo importante anniversario.

Il nuovo Chrono 4 racchiude in sé tutta l’esperienza tecnica sviluppata dalla Maison in quasi 140 anni di dedizione alla cronografia ed un’estetica adeguata allo stile contemporaneo. Per la cassa si è scelta la dimensione di 42 mm di diametro. La finitura è lucida, come quella della lunetta in acciaio che caratterizza una delle due versioni, mentre l’alternativa è costituita da un modello con lunetta in ceramica, resa più sportiva dalla scala tachimetrica.

Rimane inalterato il calibro EB. 251, frutto del brevetto di Eberhard & Co. che ha animato il Chrono 4 fin dal suo esordio. La vasta scelta di quadranti, protetti da un vetro zaffiro con trattamento antiriflesso interno, predilige la lavorazione Clous de Paris per la parte centrale e “azurée” per i 4 contatori e spazia dal total look grigio avio, nero o bianco ai contrasti del bianco/nero o argenté/nero.

Per soddisfare ogni esigenza di utilizzo sono disponibili bracciale in acciaio e cinturini in gomma o alligatore, questi ultimi completabili con l’esclusiva boucle déployante Déclic.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.