Montblanc TimeWalker

Montblanc TimeWalker cronografi 2019: due nuovi segnatempo con quadrante reverse panda

In occasione di SIHH 2019, Montblanc presenta due nuovi cronografi TimeWalker con quadrante “reverse panda” che rafforza il fascino sportivo e vintage dall’estetica unica.

15 gennaio 2019 - 11:24

Montblanc TimeWalker simboleggia lo spirito delle corse automobilistiche e ricorda i gloriosi strumenti del passato con una nuova collezione di orologi professionali.

I modelli sono ispirati ai segnatempo della straordinaria storia di Minerva. Dal 1858 la Manifattura è riconosciuta come laboratorio esclusivo in cui si producono strumenti di alta qualità per misurare brevi intervalli di tempo con eccezionale precisione. Il rinomato cronometro “Rally Timer”, creato per cronometrare le gare automobilistiche, è l’esempio perfetto di questa tradizione. Punto di riferimento nel campo dell’innovazione orologiera, grazie a diversi brevetti registrati negli anni nel campo dei cronometri di precisione, gli orologi Minerva hanno saputo creare una tradizione di savoir-faire.

La collezione TimeWalker collega questi leggendari strumenti cronometrici del passato con lo spirito delle corse automobilistiche, racchiudendo la tradizione, la tecnologia e lo stile di Minerva.

Fin dagli esordi negli anni ’60 e ’70, durante l’epoca d’oro delle gare automobilistiche, i cronografi con quadranti bianchi e neri, comunemente denominati quadranti “panda” e “reverse panda”, sono riconosciuti come delle vere e proprie icone. Il forte contrasto tra il colore del quadrante e quello dei contatori è sempre stato molto apprezzato sia per l’ottima leggibilità sia per l’estetica ricercata. Questi quadranti, che ricordano i cruscotti delle automobili da corsa classiche, sono ancora oggi tra i più affascinanti e inconfondibili.

Quest’anno Montblanc presenta, in occasione di SIHH 2019, due nuovi cronografi TimeWalker con estetica “reverse panda” e cassa da 41 mm e 43 mm.

Nel modello da 41 mm la cassa è caratterizzata da anse satinate con fianchi sagomati e bisellati sugli spigoli per ottenere una linea fluida, mentre nella versione da 43 mm le anse sono semischeletrate come le prese d’aria della carrozzeria di un’automobile. Questi nuovi modelli presentano una pratica scala tachimetrica per il cronometraggio della velocità, indicata sulla lunetta fissa in ceramica.

Entrambi i segnatempo hanno un quadrante “reverse panda” con sfondo nero, a contrasto con i contatori e gli indicatori color bianco-argenté. Nel quadrante da 41 mm sono presenti contatori a ore 6 e a ore 12, mentre nella versione da 43 mm sono posizionati a ore 3, 6 e 9, nel tipico schema dei cronografi classici. Numeri e indici sono rivestiti in Super-LumiNova.

Anche la precisa minuteria sopra il réhaut è dotata di rivestimento in Super-LumiNova con indicatori rossi ogni 15 minuti per la massima leggibilità. Nel TimeWalker Manufacture Chronograph Automatic da 43 mm pulsa il calibro cronografico di Manifattura Montblanc MB 25.10, con lavorazioni tradizionali come la finitura Côtes de Genève, il motivo grainé circolare, le viti blu e un nuovo peso oscillante monoblocco in tungsteno rodiato, progettato con forma di un volante. Il movimento è provvisto di tradizionale ruota a colonne, accoppiamento orizzontale e meccanismo stop-secondi che consente una misurazione precisa del tempo.

Come tutti i segnatempo TimeWalker, i nuovi cronografi Montblanc TimeWalker Automatic sono stati rigorosamente sottoposti al Montblanc Laboratory Test 500, che simula oltre 500 ore di utilizzo reale a orologio finito e assemblato per garantire la massima affidabilità e le più alte prestazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Persol 714 Steve McQueen Special Edition

Persol 714 Steve McQueen Special Edition: cinque nuovi modelli da sole pieghevoli

Chopard L.U.C GMT One Black

Chopard L.U.C GMT One Black: il segnatempo con doppio fuso orario

Woolrich primavera estate 2021

Woolrich primavera estate 2021: la nuova collezione outdoor