Viaggio Sahara enduro 2019: notti stellate e seducenti dune a tutto gas

Caterina Di Iorgi
28/03/2019

Viaggio Sahara enduro 2019 – Nel Sahara a fare Enduro tra le dune del deserto. Un’esperienza adrenalinica e divertente per veri appassionati e per il Bomboogie Riders Clan.

Bomboogie si evolve collezione dopo collezione ma resta fedele alle sue passioni. Oltre dieci anni come sponsor all’Eicma, la collaborazione con Officine GP Design e la moto personalizzata total black. Il mondo dei motori è nel dna del brand e il viaggio fino a Capo Nord a cavallo tra 2017 e 2018, è stato solo il giusto prosieguo di un percorso intrapreso tempo fa.

È nato così Bomboogie Riders Clan. Persone ordinarie che compiono cose straordinarie per seguire le proprie passioni. Questa è la filosofia di Bomboogie e il viaggio fino a Capo Nord è stata la dimostrazione che per certe cose bisogna metterci il cuore per renderle possibili.

Viaggio Sahara enduro 2019

Alessandro, Emilio e la Crew la calzano come un guanto questa filosofia. Alessandro è nel commercio di ostriche. Emilio fa l’ingegnere. Ma appena hanno un momento libero sono in sella alle loro due ruote e tirano a tutto gas.

L’anno scorso, intrepidi, sono partiti a fine dicembre: Torino-Capo Nord. 14 giorni. 8.500 chilometri. 9 nazioni. Punte di -30 gradi. È passato un anno. Lo scenario è cambiato. Ma la passione rimane la stessa.

Alessandro, Emilio e la Crew di nuovo in sella. Questa volta è il deserto. Questa volta è l’enduro, un grande amore. Nessuna esitazione dunque, direzione Sahara. Un viaggio avventura in moto enduro alla scoperta del deserto, con le sue magiche notti stellate e seducenti dune.

Viaggio Sahara enduro 2019

Un’avventura all’insegna del divertimento e di paesaggi incantevoli, che porta indietro nel tempo fino ad assaporare le magiche atmosfere delle grandi spedizioni sahariane.

Chiunque ami l’enduro ne ha sicuramente sentito parlare. Douz è la meta: dune di sabbia fino all’orizzonte, una camionetta con il carico di gas, zero pensieri.

La sensazione di guidare sulle dune di sabbia è indescrivibile. Adrenalina pura e niente pensieri. L’assenza di pensieri è quello che ti fa conquistare la duna successiva: su e giù a tutto gas, in un moto continuo fino a quando il serbatoio è a secco.

Il deserto è una immensa distesa di sabbia a disposizione. Così la vedono Alessandro, Emilio e i loro amici. Una immensa distesa di sabbia per dare sfogo a quella voglia di andare, sentire il motore, ancora andare. Perché a volte andare è tutto quello che conta, anche quando non si sa bene dove. E nel deserto non sai dove vai, perché è tutta sabbia e l’orizzonte non ha limiti e solo laggiù ma chissà laggiù dove si trova.

Quando arriva la sera, si monta la tenda. Funziona così nel deserto. La guida si appresta a preparare il pane. Lui sa come fare, ha tutto l’occorrente. Un pezzo di tela che stende con cura sulla sabbia, un sacco di farina e un po’ di acqua. Mentre impasta, racconta storie. Leggende del deserto e dei suoi abitanti. Ogni sera una diversa e intanto la notte scende e si accende il fuoco.

Viaggio Sahara enduro 2019

La tenda deve restare sempre chiusa perché altrimenti gli scorpioni entrano. Gli scorpioni nel deserto hanno la coda che contiene un veleno letale. Questa non è una leggenda. Quindi meglio che restino fuori dalla tenda.

Quando si finisce di mangiare e le parole si esauriscono, resta il silenzio e il cielo stellato. Allora non rimane che coricarsi. Si va a letto presto nel deserto, anche perché non c’è niente da fare. Nessuna televisione e il cellulare non prende.

Il giorno dopo si risale in sella e si parte di nuovo. Su e giù per le dune a tutto gas. A tutta birra. Senza pensare. Andare sulla sabbia è come andare sul ghiaccio. La tenuta della moto è la stessa: slitta in continuazione e bisogna tenerla. Ci va forza a fare enduro e un’energia inesauribile, ma quando il motore va e lo senti rombare sotto di te, diventi euforico e niente ha più importanza. Hai presente la sensazione? Qualcuno la chiama libertà.