Honda CRF450R 2023 50 Anniversary: pura affermazione dello spirito racing

Caterina Di Iorgi
02/06/2022

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary: pura affermazione dello spirito racing

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary è il modello 2023 che segna un anno speciale per la gamma fuoristrada Honda: i primi 50 anni dalla presentazione della prima moto da cross Honda, la CR250M Elsinore.

Per celebrare un traguardo così importante, la CRF450R 2023 sarà in vendita nella sola livrea celebrativa per il 50° anniversario. Per gli appassionati italiani sarà quindi disponibile la sola CRF450R 50th Anniversary limited edition, che rende uno straordinario omaggio alle Honda da cross degli anni ’80.

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary: caratteristiche

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary

La rigidità del nuovo telaio consente un aumento del coefficiente della molla dell’ammortizzatore posteriore per migliorare il controllo, eliminando indesiderati “fondo corsa”. Allo stesso modo, l’aderenza dello pneumatico anteriore è aumentata e il modello 2023 è più stabile e più rapido nei cambi di direzione con una migliore reazione delle sospensioni.

Con una ciclistica più performante in uscita di curva, il motore è stato adeguato con un grande aumento di coppia ai bassi regimi e più fluidità nell’erogazione di potenza agli stessi regimi. Ci sono nuovi condotti di aspirazione, nuovo collettore dell’airbox più lungo, nuovo corpo farfallato dal diametro inferiore e nuovo albero a camme dalle specifiche “factory”. Anche il silenziatore è ora più resistente.

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary: telaio

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary

La CRF450R 2023 migliora le sue doti di agilità, è ora più stabile in frenata, gira più velocemente ed esce di curva con maggiore forza. Dettagliate modifiche alla rigidità del telaio consentono alle sospensioni, con impostazioni riviste, di lavorare in modo più efficiente.

Per adattarsi alla nuova messa a punto del telaio, l’ammortizzatore posteriore Showa monta una molla più rigida da 56 N/mm al posto della precedente da 54 N/mm. La taratura dello smorzamento rivista, ne aumenta la spinta, rendendo la guida più facile, soprattutto in condizioni di terreni con solchi, senza però trasmettere al pilota una sensazione di rigidità.

Ci sono 11 posizioni di regolazione per il ritorno e 6 per la compressione ad alta e bassa velocità. Il volume dell’olio è 421 cc. Il forcellone in alluminio è lungo 585,2 mm e aziona l’ammortizzatore tramite il sistema Pro-Link.

Il manubrio Renthal Fatbar è montato di serie per garantire un controllo ottimale. La piastra forcella superiore presenta due posizioni per i supporti che permettono di spostare il manubrio in avanti e indietro di 26 mm. Ruotando i supporti di 180 gradi, il manubrio può essere spostato di altri 10 mm dalla posizione di base, offrendo quindi in totale quattro posizioni di guida.

Le misure dei cerchi DID sono 21” x 1.60 all’anteriore e 19” x 2.15 al posteriore. La ruota posteriore robusta e leggera e gli pneumatici per terreni morbidi Dunlop MX33F/MX33 sono montati di serie.

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary: motore

Honda CRF450R 2023 50 Anniversary

Maggior potenza ai bassi regimi è la direzione dello sviluppo del motore Unicam a quattro valvole da 449,7 cc del modello 2023, con l’obiettivo di massimizzare l’accelerazione in uscita di curva rendendola allo stesso tempo più controllabile. La coppia massima rimane esattamente come prima, ma a 5.000 giri/min c’è un 10,7% in più per utilizzare marce più alte riducendo l’affaticamento del pilota per tutta la durata di una gara.

Il controllo di coppia HSTC che equipaggia la CRF450R 2023 lavora per minimizzare lo slittamento della ruota posteriore in accelerazione (che determina una perdita di spinta) e massimizzare quindi le doti di trazione della moto. Non sfrutta sensori di velocità delle ruote e mantiene una eccellente sensazione di controllo sul comando del gas. Il suo funzionamento avviene ritardando l’accensione e ottimizzando l’iniezione di carburante quando vengono rilevati cambi eccessivamente repentini nel regime di rotazione, incompatibili con la possibilità di una effettiva spinta in avanti.

Tre livelli, o modalità, possono essere scelti dal pilota in base alle necessità e condizioni del tracciato. Premendo per mezzo secondo il tasto HSTC si passa dal livello 1 al 2 e poi al 3, con un led verde lampeggiante che fa da indicatore di conferma: un lampeggio per Mode 1, due lampeggi per Mode 2, tre lampeggi per Mode 3. Il sistema può anche essere disattivato. Ad ogni riavvio del motore il pilota ritrova l’ultima impostazione selezionata.

L’indicatore del launch control, la spia EFI, il pulsante di modalità EMSB e l’indicatore led sono posizionati in un unico blocchetto sul lato sinistro del manubrio in cui è ora integrato anche il pulsante HSTC. Il sistema HSTC può essere anche disattivato completamente. All’accensione del motore, il sistema utilizza l’ultima impostazione selezionata.

L’HRC Launch Control offre al pilota la migliore opzione per uno scatto istantaneo da fermo. L’attivazione del Launch Control HRC è semplice: a motore acceso, premere il pulsante di avviamento; il LED lampeggia una volta per indicare la selezione del Livello 1; premendo nuovamente il pulsante di avviamento per almeno mezzo secondo il LED lampeggia due volte per indicare il Livello 2; ripetendo la procedura il LED lampeggia 3 volte a indicare che è stato selezionato il Livello 3.

Confermato anche il sistema di selezione mappe motore Honda EMSB (Engine Mode Select Button) che consente al pilota di adattare in modo istantaneo le caratteristiche di erogazione del motore alle condizioni del tracciato. A moto ferma, al regime di minimo, una semplice pressione del pulsante per poco meno di un secondo permette di selezionare la mappa motore in sequenza crescente.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.