Motorcycles As Art: le Skinny italiane in tour con Motor Bike Expo conquistano i biker americani a Sturgis

Lorenzo Rinaldi
24/09/2019

Motorcycles As Art: le Skinny italiane in tour con Motor Bike Expo conquistano i biker americani a Sturgis

Motorcycles As Art – Il fotografo Michael Lichter è forse il più conosciuto nel mondo del custom. Classe 1955, ha alle spalle una carriera di oltre 40 anni, avendo iniziato a fotografare motociclette custom e a ritrarre lo stile di vita dei centauri negli anni Settanta. Dal 1980 lavora con Easyriders Magazine, per il quale da allora è uno dei principali collaboratori mensili e attraverso il quale ha raggiunto fama internazionale.

Motorcycles As Art

Una delle sue foto più celebri è “Puppy & Bear Butte” del 1994 scatta a Sturgis, che raffigura il noto biker in piedi alla sua Harley ULH Flathead del 1937, le cui quotazioni sono altissime. Ha all’attivo una dozzina di libri fotografici e migliaia di articoli su riviste, oltre a numerose altre opere come il calendario “The Gathering of Legends” Metzeler 2015 dedicato ai motoraduni.
Lichter è anche un amico di vecchia data di Motor Bike Expo. La kermesse veronese annovera da lungo tempo tra gli ospiti più prestigiosi il celebre fotografo e il suo staff.

Motorcycles As Art

Il fotografo americano ha trovato in MBE l’appuntamento ideale per selezionare e valorizzare i più promettenti talenti della scena custom: per alcuni di loro, Motor Bike Expo ha rappresentato un autentico trampolino di lancio verso una popolarità internazionale.

Motorcycles As Art

La mostra Motorcycles As Art

Nel corso della 79ª edizione del Rally di Sturgis, South Dakota, svoltasi dal 2 all’11 agosto scorso, Lichter è stato chiamato per l’undicesimo anno consecutivo a curare la mostra “Motorcycles As Art”, appuntamento organizzato dallo storico locale Buffalo Chip, che ogni anno esplora le ultime tendenze del mondo delle special. “Motorcycles as Art”, divenuto simbolo del party a cui non mancare durante il Rally, quest’anno ha richiamato le massime espressioni del gusto “Skinny”, motociclette snelle ed eleganti, realizzate da specialisti provenienti da tutto il mondo e scelte unicamente in base alle preferenze estetiche dell’art director.

Motorcycles As Art

Il nome della rassegna è stato “What’s the Skinny? Motorcycles Without the Fat”, ed è stata realizzata in collaborazione con la Russ Brown Motorcycles Attorneys: a Sturgis ha richiamato i più prestigiosi nomi della cultura custom internazionale, una trentina quelli selezionati per la mostra. Ad ammirare le creazioni dei più talentuosi customizer del Globo c’erano figure iconiche del mondo custom come Willie G. Davidson, ma anche specialisti in lizza con le proprie creazioni, come Billy Lane con la sua Sons of Speed) o Paul Yaffe, passando per la leggendaria famiglia erede del compianto Arlen Ness.

Motorcycles As Art

I customizer italiani a Sturgis

È stata la manifattura italiana ad attirare maggiormente l’attenzione dei visitatori della rassegna: apprezzati, infatti, proprio nel corso di MBE 2019 dove hanno consolidato il proprio ruolo di punte di diamante del custom italiano, a Sturgis erano presenti anche Fabrizio Caoduro di 70’s Helmets e Samuele Reali di Abnormal Cycles accompagnati dagli organizzatori di Motor Bike Expo.

Motorcycles As Art

Per gli artisti italiani è stato un vero trionfo: apprezzatissime la Speedway Racer Blue Ocean di Abnormal e la Skinny realizzata da Radikal Chopper, verniciata da Fabrizio Caoduro. Quest’ultima è stata selezionata dal main sponsor dell’evento come protagonista di un’esposizione itinerante che, in sedici tappe, attraverserà gli USA nel corso dei prossimi maggiori eventi motociclistici, tra i quali la tappa del Mondiale SBK di Laguna Seca e la Daytona Bike Week 2020.

Motorcycles As Art

L’appuntamento italiano con i customizer è invece fissato dal 16 al 19 gennaio 2020 per la prossima edizione di Motor Bike Expo a Verona.

Motorcycles As Art

Motorcycles As Art

Motorcycles As Art