Birds of Prey Triumph Street Triple RS

Birds of Prey Triumph Street Triple RS: livrea total black e tanta azione

Una sportivissima Triumph Street Triple RS viene portata in scena dal personaggio di Cacciatrice.

14 gennaio 2020 - 17:00

Birds of Prey Triumph Street Triple RS – Triumph Motorcycles torna ad essere protagonista nella nuova pellicola Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn), il nuovo film distribuito da Warner Bros. Pictures e in uscita nei cinema italiani dal 6 febbraio 2020.

Una sportivissima Triumph Street Triple RS viene infatti portata in scena dal personaggio di Cacciatrice, arciere misteriosa e di straordinaria abilità che, nel film, si unirà ad Harley Quinn, Black Canary e Renee Montoya per sconfiggere il malvagio narcisista di Gotham, Roman Sionis.

Questa nuova eccitante collaborazione certifica ulteriormente una tradizione consolidata in oltre 100 anni di storia, che vede le motociclette Triumph protagoniste sul grande schermo, in moltissimi film di successo, rimasti impressi nella memoria di tanti appassionati.

In questo nuovo film, Cacciatrice guida una Triumph Street Triple RS in livrea “total black” — che si adatta perfettamente al carattere del personaggio. In cerca della propria personale vendetta verso chi ha rovinato la sua famiglia, Cacciatrice punterà il proprio letale arco sui peggiori criminali di Gotham.

Le pellicola contiene numerose sequenze di azione, dinamiche e coinvolgenti, perfette per esaltare le prestazioni e lo stile inconfondibile della Street Triple RS, top di gamma nella famiglia roadster di media cilindrata, è leader del proprio segmento per divertimento su strada e performance a tutto tondo.

La sua ricetta è data da ingredienti unici: leggerezza, velocità, prestazioni e uno stile unico. Fin dal debutto della prima versione, la Street Triple ha cambiato le regole del gioco nella categoria delle roadster sportive grazie al carattere inconfondibile del suo motore a 3 cilindri (oggi arrivato nell’ultima variante a 765 cc).

Birds of Prey Triumph Street Triple RS: il film

Avete mai sentito la storia della poliziotta, dell’uccello canterino, della psicopatica e della principessa mafiosa? “Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)” è una storia contorta raccontata dalla stessa Harley, come solo lei sa fare. Quando il malvagio narcisista di Gotham, Roman Sionis, e il suo zelante braccio destro, Zsasz, prendono di mira la piccola Cass, la città viene messa sotto sopra per trovarla. Le strade di Harley, Cacciatrice, Black Canary e Renee Montoya si incrociano, e l’improbabile quartetto non ha altra scelta che allearsi per sconfiggere Roman.

In “Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)” Margot Robbie (“Tonya”) torna a vestire i panni di Harley Quinn, al fianco di Mary Elizabeth Winstead (“10 Cloverfield Lane”, “Fargo” in TV) nel ruolo di Cacciatrice; Jurnee Smollett-Bell (“True Blood” della HBO) nei panni di Black Canary; Rosie Perez (“Fearless- Senza paura”, “Pitch Perfect 2”) in quelli di Renee Montoya; Chris Messina

(“Argo”, “Sharp Objects” in TV) è Victor Zsasz; ed Ewan McGregor (“Doctor Sleep”, i film “Trainspotting”) è Roman Sionis. Fa il suo esordio sul grande schermo Ella Jay Basco, nel ruolo di Cassandra “Cass” Cain.

Diretto da Cathy Yan (“Dead Pig”) da una sceneggiatura di Christina Hodson (“Bumblebee”), il film è basato sui personaggi della DC Comics. Margot Robbie ha anche prodotto la pellicola assieme a Bryan Unkeless e Sue Kroll. I produttori esecutivi del film sono Walter Hamada, Galen Vaisman, Geoff Johns, Hans Ritter e David Ayer.

La squadra creativa che ha affiancato Cathy Yan dietro le quinte è composta dal direttore della fotografia Matthew Libatique (“A Star Is Born”, “Venom”); lo scenografo K.K. Barrett (“Lei”); i montatori Jay Cassidy (“American Hustle – L’apparenza inganna”, “Il lato positivo – Silver Linings Playbook”) ed Evan Schiff (“John Wick – Capitolo 2” e “John Wick 3 – Parabellum”); e la costumista Erin Benach (“A Star Is Born”). Musiche di Daniel Pemberton (“Spider-Man: Un nuovo universo”).

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Motor Bike Expo 2020 bike show LowRide Top20

Motor Bike Expo 2020: i risultati dei bike show

Autovelox mobili

Autovelox mobili e fissi: posizioni fino al 2 Febbraio 2020

Ducati Scrambler Pro 2020

Ducati Scrambler 1100 PRO e Sport PRO: prezzo e disponibilità