Viaggio in moto Africa: da Addis Abeba a Città del Capo

Caterina Di Iorgi
03/08/2022

Viaggio in moto Africa: da Addis Abeba a Città del Capo

Alicia Sornosa, avventurosa motociclista spagnola, ha percorso 15.000 km in sella al suo Scrambler Urban Enduro, in un viaggio in moto Africa attraversando la spina dorsale dell’Africa orientale. Un’avventura grandiosa, un viaggio tutto da sognare e vivere giorno per giorno. Splendidi paesaggi e tracce di un’antica storia l’hanno accompagnata per tutta la durata del viaggio.

Il viaggio, che Alicia ha svolto con fini di solidarietà, è partito da Addis Abeba, in Etiopia, e ha attraversato Kenya, Tanzania, Malawi, Mozambico, Lesotho, fino ad arrivare in Sudafrica a Città del Capo. Paesaggi grandiosi, incontaminati e selvaggi, capaci di trasmettere profonde sensazioni di libertà e pace interiore, ma anche forte suggestione.

Viaggio in moto Africa

Tante avventure ed emozioni, che hanno permesso ad Alicia di vivere un’esperienza incredibile e di compiere un viaggio impegnativo ma gratificante, richiamando l’attenzione sui problemi che, purtroppo, affliggono il continente africano.

Alicia ha percorso i 15.000 chilometri in compagnia di un altro grande viaggiatore spagnolo, Polo Arnaiz (già protagonista del giro del mondo in moto nel 2013-2014), anche lui in sella ad uno Scrambler, per l’esattezza un Desert Sled.

Viaggio in moto Africa

Le moto hanno affrontato e superato il tragitto alla grande e, a parte il cambio degli pneumatici a metà percorso e due forature, non hanno avuto nessun altro inconveniente o problema tecnico, permettendo loro di raggiungere Città del Capo e completare con successo l’avventura.

Alicia e Polo hanno scoperto scorci d’Africa autentici con le boscaglie selvagge popolate di fauna, e ancora i villaggi, di tipico stile africano, costituiti da agglomerati di semplici capanne di rami e paglia.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram