Benetti Yatchs a Cannes con tre Class

Benetti Yatchs al Cannes Yachting Festival, che si terrà dall’11 al 16 settembre, con tre esclusivi modelli della linea di prodotto Class.

3 settembre 2018 - 10:01

Benetti Yatchs partecipa come da tradizione al Cannes Yachting Festival, che si terrà dall’11 al 16 settembre, con tre esclusivi modelli della linea di prodotto Class: Delfino 95’ M/Y “Uriamir”, yacht dislocante di 29 metri, M/Y “Botti”, Mediterraneo 116’ di 35,5 metri al suo debutto mondiale e M/Y “Lejos3”, modello Fast 125’ di 38 metri equipaggiato con sistema di propulsione AZP C65 realizzato in collaborazione con Rolls-Royce.

M/Y “Uriamir”, secondo esemplare di Delfino 95’, entry level di Benetti Yatchs, è uno yacht dislocante di 29 metri con scafo in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio. Gli esterni sono firmati da Giorgio M. Cassetta, mentre per gli interni sono state seguite le indicazioni dell’armatore, alternando l’uso di materiali chiari e scuri come marmi e legni tay e tanganica nella doppia versione lucida e opaca.

Il Lower Deck ospita quattro cabine per gli ospiti, mentre la zona di prua è riservata all’equipaggio. Il Main Deck, che vanta una pavimentazione realizzata interamente in legno, accoglie la cabina dell’armatore con due guardaroba separati e doppio bagno e il salone principale, con due ampie vetrate laterali. La zona di comando è sull’Upper Deck, dove si trova anche una piscina.

Novità assoluta per barche di questo modello di Benetti Yatchs è il Sun Deck, con due divani e una seconda postazione di comando esterna ideale per godere appieno di ogni momento di navigazione. Il garage può accogliere un tender di 4,40 metri, mentre i motori sono due Man V8 da 1.000 cavalli ciascuno, grazie ai quali è possibile raggiungere i 14,5 nodi di velocità massima ed un’autonomia di 2.400 miglia nautiche ad una velocità di 10 nodi.

M/Y “Botti”, terzo esemplare di Benetti Yatchs Mediterraneo 116’, è uno yacht di 35,5 metri con scafo dislocante in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio. Il design degli esterni è firmato da Giorgio M. Cassetta, mentre gli interni sono stati progettati e realizzati dall’Interior Style Department di Benetti in collaborazione con lo studio Radyca.

Il tema principale dell’arredo è la convivialità: tessuti di pregio, dettagli in legno dai colori caldi e luci soffuse rendono gli ambienti molto rilassanti. Il Main Deck ospita la zona lounge, mentre la prua è dominata dalla Master Suite, a tutto baglio e con due grandi vetrate. Sull’Upper Deck ci sono la zona pranzo esterna e, a prua, un’ampia jacuzzi e prendisole personalizzato, mentre all’interno troviamo Sky Lounge e cabina del comandante. Il Sun Deck, con prendisole e divani, è pensato come ambiente conviviale e piacevole sia durante la crociera sia quando lo yacht è all’ancora.

M/Y “Lejos3”, superyacht di 38 metri, è il quarto Fast 125’, l’esclusivo modello che vanta una motorizzazione realizzata in collaborazione con Rolls-Royce. È infatti equipaggiato con Azipull Carbon 65 (AZP C65), sistema di propulsione altamente efficiente, affidabile e leggero che, grazie all’utilizzo diffuso di materiali compositi, è capace di garantire ottime performance in termini di riduzione dei pesi e manovrabilità.

Il suo layout si articola su quattro ponti, dove trovano spazio le quattro cabine VIP, la suite dell’armatore, un salotto con area dining interna sul Main Deck e un altro salottino sull’Upper Deck, per finire con il Sun Deck, interamente dedicato all’intrattenimento degli ospiti. Due le piscine a disposizione: sul Sun Deck la prima e a prua dell’Upper Deck la seconda, più ampia.

A sviluppare il design degli esterni, caratterizzato da linee filanti e sportive, è stato Stefano Righini, mentre lo studio inglese RWD ha progettato gli interni. Per questo modello è stata scelta la versione Air, ma esistono altre due configurazioni.

Fra le innovazioni tecniche installate a bordo c’è anche la carena D2P Displacement to Planing progettata da Pierluigi Ausonio con il centro Ricerche e Sviluppo Azimut Benetti che, grazie al wave piercer, permette di sfruttare lo yacht sia in modalità dislocante, garantendo consumi ridotti a basse velocità, sia in modalità planante a velocità più elevate, assicurando in entrambi i casi il massimo comfort. Notevole l’autonomia che ad un’andatura di 10 nodi, supera le 3.000 miglia nautiche.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuovo Custom Line Navetta 30

Nuovo Custom Line Navetta 30: la nuova icona del mare

Benetti Yachts FB284

Benetti Yachts FB284: il nuovo mega custom yacht

Cantiere delle Marche Flexplorer 142

Cantiere delle Marche Flexplorer 142: il nuovo explorer yacht Maverick