Peugeot e-208 2021

Peugeot e-208 2021: la recensione con prova su strada

La Peugeot e-208 2021 con motore da 136 CV e 340 km di autonomia ci ha convinto

25 settembre 2021 - 19:00
Motore
136 CV elettrico
Autonomia
340 km (WLTP)
Prezzo
da 33.850 euro

Peugeot e-208 2021 è la variante elettrica della 208, e come la gemella a benzina o diesel ha tanta personalità e dimensioni da città unite a una vocazione avventuriera. Sì, può andare anche fuori città, visto che è stata la prima delle tre vetture della mia avventura e-raid, la maratona delle auto elettriche.

Peugeot e-208 2021: me la consigli?

Lo dico senza problemi: tra le elettriche è una delle mie preferite. Il suo design si fa certamente notare, ed è elegante e sportivo allo stesso tempo. Le dimensioni compatte, poi, fanno sì che ci sia una buona gestione della batteria, che scarica in modo costante anche andando a velocità elevate e autostradali.

Te la consiglio, quindi, se cerchi un’auto elettrica e compatta per muoverti in città, che con gli incentivi (quando li rifinanzieranno) si può avere a buon prezzo e ti piace questo tipo di propulsione, senza rinunciare anche a qualche viaggetto, anche perché lei supporta la ricarica rapida, senza eccessivi compromessi in termini di tempo.

Pro

  • Guida maneggevole
  • Dotazione tecnologica
  • Comfort su strada anche con buche

Contro

  • Poco bagagliaio
  • Il cavo di ricarica trifase non è incluso
  • Infotainment nativo migliorabile

Peugeot e-208 2021: la preferisco in bianco

La Peugeot e-208 2021 è anche una delle poche auto che mi piacciono tinte di bianco. L’ho vista in diversi colori (quella di e-raid era Grigio Artense, in altre occasioni l’ho nel più celebre Blu Vertigo), ma nel suo “Bianco Madreperla” fa proprio una bella figura, anche se non è di serie: è un optional da 850 euro. Tinte a parte, il design è davvero riuscito, il migliore della gamma del marchio francese dopo quello della 508, la berlina che ha del resto introdotto il nuovo corso stilistico.

 

All’anteriore spiccano ovviamente gli artigli LED, presenti in tutti gli allestimenti, che nella versione GT da me provata si uniscono ad altri 3 “artigli” più piccoli che costituiscono i gruppi ottici principali. La “finta” griglia è presente e cromata, ma non esageratamente grande, e questo è un bene. Leit motif di tutta la Peugeot e-208 2021 gli inserti azzurri, che contraddistinguono la “e” del nome, ma anche alcune parti del logo e, all’interno, la striscia luminosa LED della plancia e dei pannelli porta.

Il posteriore è più minimalista, con la fascia nera che ingloba i fari e gli artigli LED rossi, e il piccolo spoiler posteriore, sempre nero, che crea contrasto. Mi piacciono anche i cerchi in lega “Shawn” da 17 pollici con passaruota bombati e ampliati visivamente dal colore nero, che donano un aspetto quasi “rialzato”, pur non essendolo, alla vettura, e ne aumentano la sportività. La Peugeot e-208 2021 è riconoscibile come vettura elettrica dalla “e” blu presente anche sul terzo montante, la dove nelle versioni a benzina o diesel o non c’è nulla oppure il logo “GT”.

Gli interni sono totalmente sportivi, a partire dai sedili che sono contenitivo e, a mio parere, forse un po’ troppo rigidi, e più in generale la sportività è sottolineata dalla plancia. Sono una di quelle persone che adora il volante piccolo tipico dell’ “i-Cockpit Peugeot” (come avevo del resto detto anche nelle prove di Peugeot 3008 e 5008), e qui lo apprezzo ancora di più. Questo perché la e-208 ha un abitacolo molto compatto e schiacciato, per cui il volante così piccolo mi permette di non toccare con le ginocchia. Inoltre rende il cruscotto digitale (con effetto 3D, molto scenografico) sempre visibile. L’abitabilità non è la migliore della sua categoria: davanti io ci sto bene. Dietro, invece, sono un po’ risicato e, se davanti ci sono io (alto 1,94 metri), ci stanno risicati quasi tutti.

La cura dei materiali è buona, con inserti in verde lime a contrastare con un ambiente altrimenti total black. Al centro, il display touch in formato 21:9, non integrato sulla plancia ma opaco, soluzione che mi piace molto perché più visibile. Ho trovato, invece, poco intuitivo il sistema operativo nativo di Peugeot, ma poco importa perché è presente la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, via cavo. La pulsantiera in alluminio, vintage nell’estetica, dispone di tasti che rimandano ai vari menu, compresa la schermata per monitorare il flusso energetico, nonché per programmare la ricarica.

La tecnologia della Peugeot e-208 si integra all’App, di recente ridisegnata e più veloce nel funzionamento, dalla quale gestire l’auto per quanto riguarda il processo di ricarica e la sua programmazione, la pre-climatizzazione, l’accensione o spegnimento dei fari e le questioni burocratiche. Bene, inoltre, la presenza di due USB, una Type-A e una Type-C, per non “lasciare indietro” nessuno.

Guida sportiva e sicura

La guida è molto piacevole e divertente, direi tipica da elettrico ma qui enfatizzata dalle dimensioni compatte e dalla maneggevolezza generale della vettura. La Peugeot e-208 2021 è disponibile con il solo motore elettrico da 136 CV, ma è la coppia di 260 N/m a fare la differenza. Quest’ultima, unita alla leggerezza della e-208, garantisce davvero un’ottima accelerazione. La potenza è ripartita in 3 modalità di guida: Eco, Normal e Sport. La Eco è quella che mi piace di meno, perché “castra” anche la coppia e riduce, quindi, la risposta in accelerazione. La Normal è invece quella che vedo più indicata per la città, un giusto mix tra prestazioni e “Battery Save”, mentre la Sport è quella più divertente, da sfruttare quando si esce dalla città e si fa a fare qualche gita.

La Peugeot e-208 2021, infatti, è anche un’auto per dei viaggetti, seppur non troppo lunghi, non tanto per i tempi che inevitabilmente si allungano con le ricariche (questo dipende dalle disponibilità di ognuno), quanto perché comunque rimane una vettura lunga 4 metri e con un bagagliaio che parte da 265 litri. Due valori eccellenti per la città, perché tra i più bassi della categoria, meno per i lunghi spostamenti. Non parlo, quindi, di farci 1000 km come a e-raid (almeno non in quelle modalità), ma per il weekend può essere una buona soluzione. Anche perché è nelle strade panoramiche che tira fuori il meglio di sé: per le strade strette, come quelle di montagna, è l’ideale proprio grazie alle dimensioni ridotte, mentre lo sterzo piccolo, che fa subito auto sportiva”, è anche molto diretto, cosa che si apprezza in modalità sport. Continuo poi a sottolineare la piacevolezza dell’elettrico nei percorsi montuosi, perché silenzioso e soprattutto più fluido, anche del migliore dei cambi automatici.

La tecnologia, poi, non riguarda il solo lato multimediale, ma anche la sicurezza. Peugeot e-208 2021 dispone, tra le altre cose, di:

  • Cruise Control Adattivo;
  • Assistente di angolo cieco;
  • Sensore con allarme per l’uscita dal parcheggio in retro;
  • Riconoscimento dei limiti di velocità;
  • Assistente di corsia;
  • Frenata di emergenza automatica;

L’autonomia su ciclo WTLP è di 340 km, ed è abbastanza realistica: per intenderci, nel viaggio Monza-Parma (138 km) sono arrivato nella città emiliana con circa 160 km di autonomia. C’è da dire poi che, rispetto a quando ho fatto il mio primo viaggio con un’elettrica, quasi un anno fa, il numero di colonnine è sensibilmente aumentato, soprattutto al centro-nord. A partire dalla Free-To-X di Autostrade per l’Italia, presente ora alla stazione di servizio Secchia Ovest (MO) ma ne sono previste 100 entro il 2023, fino alle fast charge di Enel X e alle Ionity. Insomma, non siamo ancora a un livello che definirei buono né tantomeno paragonabile al rifornimento di un’auto termica, ma c’è oggettivamente una crescita.

La ricarica, comunque, ha tempi diversi:

  • Circa 8 ore alle vecchie colonnine da 11 kWh. Peccato solo che il cavo trifase non sia incluso nel prezzo (di serie c’è solo il monofase con presa domestica), ma un optional a parte da ben 400 euro;
  • Poco meno di un’ora alle colonnine fast da oltre 50 kW e fino a 150;

La ricarica domestica, con presa standard, ha tempi biblici (si parla di più di due giorni). Il consiglio è, quindi, di installare una Wallbox domestica, se ne si ha la possibilità, in quanto rientra nei lavori per accedere al bonus 110%.

Prezzi

La Peugeot e-208 2021 parte da 33.850 euro nell’allestimento Active. La versione della nostra prova, GT Pack, parte da 37.850 euro, mentre per avere la nostra dotazione (con sedili riscaldabili, Bianco Madreperla, base per la ricarica wireless e cavo di ricarica da 11 kW da 400 euro) si arriva a 39.750 euro. I prezzi indicati non sono comprensivi di incentivi e promozioni.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo