Che spettacolo Mario Andretti ad 82 anni su una McLaren Formula 1 a Laguna Seca

Mario Roth
25/10/2022

Mario Andretti è un mito del motorsport tanto che ad 82 anni può permettersi di girare in pista su una McLaren di Formula 1 a Laguna Seca. E, amici miei, è davvero uno spettacolo. Il leggendario Mario, nato a Montona in Istria e cresciuto negli Stati Uniti, è davvero l’Eroe dei Due Monti dell’automobilismo sportivo. Campione in Formula 1 e in Indy come nessun altro, è un mito per tutti quelli che amano il mondo dei motori.

Ebbene, cosa cosa c’è di più bello che vederlo al volante di una McLaren F1 a Laguna Seca, tra l’altro per la prima volta? Una serie di giri che ci hanno fatto ricordare quelli di Rainey sulla sua Yamaha. Qualcuno ha fatto già notare che ad 82 anni, Andretti non è la persona più anziana a guidare un’auto di Formula 1. Stirling Moss ha infatti guidato la sua vecchia Mercedes W196 a Goodwood nel 2015 a 85 anni. Casomai Andretti è il più anziano a guidare una vettura “moderna”, anche se la MP4/28 era un modello del 2013. Dettagli, ma comunque se ne può riparlare tranquillamente tra tre anni…

Ma come ha fatto a finire su questa monoposto? Tutto parte da una battuta con Zak Brown di McLaren Racing, quando al GP di Miami gli confidò che guidare una moderna auto di F1 era sarebbe stata un’esperienza da non perdere. Detto fatto, dopo cinque mesi ecco Andretti in pista a Laguna Seca.

Come sono stati i giri di Andretti?

Come si può immaginare, Mario non ha mai spinto al limite, pur essendo piuttosto veloce. Sicuramente più veloce del sottoscritto, se proprio vogliamo dirla tutta. A sessione conclusa ha spiegato che una delle difficoltà è stata il mantenimento del motore nella giusta fascia di potenza. In estrema sintesi, non è stato semplice trovare la marcia giusta, anche a causa di un problema con il casco.

Ma alla fine, c’è davvero qualcuno che ha da ridire su come ha guidato Andretti? Noi sicuramente no, e gli auguriamo altri “100 di questi giri”!

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram