Un drone ha salvato un ragazzo che stava annegando in mare

Carlo Nava
26/07/2022

Un drone ha salvato un ragazzo che stava annegando in mare

La nuova frontiera del salvataggio in mare è rappresentata dai droni “bagnini”. In Spagna un particolare servizio di salvataggio con drone ha salvato la vita a un ragazzo di 14 anni, mentre lottava contro la corrente di una marea davanti alla spiaggia di Valencia.

Il drone è entrato in funzione arrivando nei pressi del ragazzino e lanciandogli un giubbotto di salvataggio. E’ proprio grazie a questo aiuto arrivato dal cielo che il 14enne è riuscito a non annegare, rimanendo a galla fino all’arrivo dei soccorsi veri e propri con le moto d’acqua.

Un intervento tempestivo, perchè quando il drone è stato inviato, ha trovato in mare il ragazzino in pessime condizioni, con poche energie rimaste per continuare a galleggiare. Il lancio del giubbotto di salvataggio gli ha letteralmente salvato la vita.

Il ragazzino è stato trattenuto in stato di osservazione in ospedale, ma è stato rimandato a casa 24 ore dopo, fortunatamente senza altre conseguenze.

In Spagna sono una trentina i droni di General Drones che pattugliano 22 spiagge, supportando i bagnini dal 2017. Un lavoro importante, se si considera che solo nel 2022 sono annegate ben 140 persone, il 55% in più rispetto allo scorso anno.

Anche in Italia i droni sono utilizzati per garantire la sicurezza di spiagge sia al mare sia nelle località lacustri.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram