jet-lag

Jet-lag da rientro: come combatterlo con i colori

Il jet-lag non darà più fastidio

24 novembre 2019 - 13:00

Odiate il jet-lag? Non siete certo i soli, intendo dire non solo come passeggeri. Il problema è preso anche in seria considerazione dalle compagnie aeree, tanto da cercare sempre nuove soluzioni per ridurne gli effetti.

Compagnie come Lufthansa ed Etihad stanno sperimentando strategie innovative per cercare di far star meglio i passeggeri durante i lunghi voli. Pare proprio che finalmente si stata trovata una soluzione che non prevede farmaci. Anzi, si tratta di qualcosa di molto naturale che sfrutti i bioritmi umani ed il ritmo circadiano. Il progetto in cui si stanno cimentando queste compagnie aeree si chiama Human Centric Lighting. Per dirla in maniera più semplice, un accurato e sofisticato sistema di diffusione di luci colorate all’interno degli aerei di linea durante i voli, a seconda del colore e dell’intensità della luce, sarà in grado di generare effetti positivi sui passeggeri, rilassandoli e neutralizzando le fonti di stress che portano il jet-lag ad avere conseguenze durature e fastidiose.

Il progetto prevede l’automazione del controllo di queste fonti luminose. Durante il viaggio, i colori varierebbero secondo un preciso criterio scientifico, senza l’intervento di membri dell’equipaggio, distribuendo colori ed intensità in maniera ottimale per ogni fase del volo, influenzando positivamente lo stato cerebrale dei passeggeri che, alla fine della tratta, beneficeranno del fatto di aver viaggiato nel modo più rilassante possibile, aumentando notevolmente le capacità di recupero fisico da quei piccoli disturbi dovuti appunto al solito jet-lag.

Lufthansa Technik, Etihad Engineering e la SCHOTT, esperta mondiale in illuminazione e tecnologie luminose, mirano ad una realizzazione dell’Human Centric Lighting in tempi piuttosto brevi, per implementarlo nei prossimi velivoli. Avremo quindi a disposizione cabine d’aereo cangianti e, forse anche un po’ originali da vedere rispetto alle tradizionali a cui siamo abituati ora. E chissà che questo caleidoscopio di colori non sia davvero la chiave per sconfiggere l’odiato jet-lag.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Argentina in moto

Argentina in moto: il tour nel grande e colorato nord-ovest

bagno in aereo

Bagno in aereo: una invenzione italiana

Smart Parking

Smart Parking: progetto pilota a Mantova