powerup 4.0 motore

POWERUP 4.0: come funziona il motore per far volare gli aeroplanini

POWERUP 4.0: il motore per gli aeroplanini di carta

13 novembre 2020 - 9:00

Controllo della stabilità elettronico, capacità di virata grazie a due motori con spinta differenziata, motore elettrico, prestazioni acrobatiche e decollo ed atterraggio assistito. Sto parlando di un nuovo velivolo super tecnologico? Non proprio. Sto parlando della nuova versione di POWERUP 4.0. Di cosa si tratta?

Andiamo con ordine. POWERUP 4.0 è sostanzialmente un motore elettrico di dimensione ridotta, adattabile a qualsiasi modellino, aeroplanino di carta, o di balsa, o di qualsiasi altro materiale ci venga in mente di utilizzare, per creare qualcosa in grado di librarsi in aria.

Il progetto, nato qualche anno fa, proprio per poter fornire un propulsore agli aeroplani di carta che siamo in grado di fabbricare nel tempo libero, si è evoluto nel corso degli anni diventando lentamente sempre più sofisticato ed in grado di trasformare un banale gioco infantile, in un esperienza didattica di volo, economica e divertente.

Se la cosa vi dovesse incuriosire, sappiate che potete ottenere questo motore aeronautico, anche attraverso Amazon. Una cosa importante da sapere è che al momento POWERUP esiste in tre versioni con caratteristiche diverse.

Il Model 2.0 è quello base con un costo più basso, ma anche con le prestazioni più scadenti e, personalmente ve la sconsiglio. Le cose si fanno interessanti con il Model 3.0 che prevede già la possibilità di gestire il nostro minuscolo velivolo auto costruito, attraverso un app per il pilotaggio, una autonomia di volo di 10 minuti, ed una spinta propulsiva di ben 15g (lo so, grammi, non Kg, parlo di aerei di carta).

Ma il top di gamma e purtroppo di costi, si ottiene con POWERUP 4.0. Ben 40 g di spinta, un mini computer di controllo dell’assetto, un giroscopio, un accelerometro e due motori indipendenti. Grazie al computer di controllo, anche qualora abbiate commesso qualche imperfezione nella costruzione del vostro aereo, le sbavature aerodinamiche saranno riequilibrate e corrette al meglio, per avere le massime prestazioni in fatto di stabilità. E se siete negati nella fase di lancio, anche questa mancanza sarà subito corretta per mantenere il velivolo in aria.

Persino la presenza di aria turbolenta non disturba affatto il Model 4.0, che è in grado di contrastare al meglio anche i colpi di vento laterali. Attraverso l’applicazione avrete sottomano, oltre ai controlli per il volo, un registratore delle performance, con tanto di valutazioni sul volo che avete appena compiuto, e con un solo tap sul comando appositamente creato, potrete far eseguire alcune evoluzioni acrobatiche alla vostra creazione volante.

La spinta generata da questo impianto propulsivo può far volare l’aeroplanino dei nostri sogni fino ad una velocità di 36 km/h e, ben presto sarete in grado di modificare i progetti, rendendoli via via migliori, facendovi una cultura aeronautica sui principi del volo, con costi davvero ridotti. Adatto per tutti e senza particolari controindicazioni, in un bel campo aperto, oppure in un parco o in giardino ci darà sicuramente momenti di divertimento, trasformandoci in progettisti aeronautici degni dei pionieri del volo.

 

POWERUP 4.0 su Amazon

 

 

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il succo di pomodoro in aereo è più buono: lo dice la scienza.

SM79 sparviero

Quando Alfa Romeo produceva motori per aerei: una storia gloriosa ma poco nota

clacson

Gli arerei usano il clacson in volo?