Una brutta storia, che però può avere un lieto fine quella capitata ad Ettore, un boxer dall’aspetto affettuoso. Era stato abbandonato nell’area di servizio Valle Alterno Est dell’autostrada A/24. Un automobilista ha visto il cane rincorrere inutilmente l’auto del proprietario che lo aveva abbandonato, ed ha cercato di richiamare l’attenzione delle due persone a bordo dell’auto: il conducente ha prima rallentato, per poi scappare con una Mercedes classe A nera in direzione di Teramo. Il testimone ha avuto la prontezza di riflessi di chiamare immediatamente il 113, dando una descrizione particolarmente accurata della vettura.

La Polizia Stradale ha inviato una pattuglia per recuperare il cane, rintracciato mentre vagava nell’area di servizio, correndo seri rischi per la propria incolumità e ponendo a grave rischio di incidente anche le vetture degli altri utenti. Nel frattempo la Sala Operativa diramava le ricerche del veicolo agli uomini in servizio: la pattuglia sulla tratta in direzione Teramo riusciva così ad intercettare una Mercedes che rispondeva alle indicazioni fornite, ed a fermarla in un’area di sosta all’uscita del traforo del Gran Sasso.

Il cane visitato dal veterinario presso la Sottosezione Polizia Stradale di L’Aquila Ovest, è stato trovato un buone condizioni. Il proprietario, un imprenditore edile di anni 67 e la donna che viaggiava con lui di anni 72, entrambi incensurati, sono stati denunciati per abbandono di animali in concorso artt. 727 e 110 del Codice Penale. Chiunque abbandona animali domestici, o che abbiano acquisito abitudini della cattività, è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze.

Il proprietario del cane ha dichiarato di averlo abbandonato in un gesto d’impeto, perché l’animale lo aveva morso poco prima. Possibile? Basta così poco per scatenare un atto così odioso?

cane abbandonato

In realtà Ettore è un animale affettuoso e giocherellone e, a detta dei poliziotti che lo hanno salvato, si è fatto subito ben volere da tutti.