La legge italiana tutela gli animali da trattamenti crudeli, come l’abbandono in auto sotto il sole. Ecco le norme e i consigli per garantire la sicurezza dei cani durante i viaggi.

Con l’avvicinarsi dell’estate, il tema dei cani lasciati in auto sotto il sole diventa cruciale. La legislazione italiana ha preso posizione su questa problematica, emanando norme precise per tutelare i nostri amici a quattro zampe. L’articolo 544-ter del Codice Penale sancisce pene severe per chi causa sofferenze inutili agli animali, inclusi i cani lasciati in condizioni pericolose come un’auto chiusa sotto il sole cocente.

Normativa italiana sulla protezione degli animali

L’articolo 544-ter del Codice Penale prevede pene severe per chi maltratta gli animali. La legge punisce chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale o lo sottopone a sevizie, a comportamenti o fatiche insopportabili. Le sanzioni sono significative: chi viola questa norma rischia da tre a diciotto mesi di reclusione o una multa che può variare dai 5.000 ai 30.000 euro.

Questa normativa rappresenta un passo avanti importante per la tutela degli animali, riconoscendo il loro diritto a non subire sofferenze inutili. In particolare, lasciare un cane in auto, soprattutto nei mesi caldi, può essere considerato una forma di crudeltà, dato che le temperature all’interno del veicolo possono salire rapidamente a livelli pericolosi.

Quanto tempo è sicuro lasciare il cane in auto?

Viaggiare con il proprio cane richiede attenzione e responsabilità. È generalmente accettato che si possa lasciare un cane in auto solo per brevi periodi. Questo lasso di tempo dovrebbe essere limitato a un massimo di cinque minuti, giusto il tempo necessario per prendere un caffè o fare rifornimento di carburante.

Anche per queste brevi soste, è cruciale garantire che il cane non sia esposto a condizioni di sofferenza. Le alte temperature all’interno di un veicolo possono causare rapidamente colpi di calore, che possono essere fatali per un animale. Inoltre, lasciare l’auto accesa con il condizionatore in funzione non è una soluzione sicura. Il cane potrebbe accidentalmente toccare i comandi del veicolo, spegnendo la ventilazione o causando altri problemi.

Consigli per la sicurezza degli animali durante i viaggi

Quando si viaggia con un cane, è fondamentale garantire che abbia accesso a ventilazione adeguata, ombra e acqua fresca. Anche se il viaggio è breve, portare il cane con sé durante le soste è sempre la scelta più sicura. Il cane ha bisogno di muoversi, di sgranchirsi e di bere acqua, proprio come noi. L’abitudine di lasciare il cane in auto, anche solo per pochi minuti, dovrebbe essere evitata per prevenire qualsiasi rischio legato alla salute e al benessere dell’animale.

Durante l’inverno, sebbene il freddo non rappresenti un pericolo immediato come il caldo, è comunque importante garantire che il cane non sia esposto a basse temperature senza un adeguato riscaldamento. Anche in questi casi, portare l’animale con sé è la soluzione migliore.

Adottare queste misure non solo evita sanzioni legali, ma soprattutto assicura la salute e la sicurezza degli animali, rispettando il loro diritto a vivere senza sofferenze inutili.

Non perderti le ultime notizie e condividi opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli:

• Iscriviti ai nostri canali Telegram e Whatsapp per gli aggiornamenti gratuiti.
• Siamo su Mastodon, il social network libero da pubblicità e attento alla privacy.
• Se preferisci, ci trovi su Flipboard e su Google News: attiva la stella per inserirci tra le fonti preferite!