Alfa Romeo Giulia 2020

Alfa Romeo Giulia 2020: nuovi interni e tecnologia di bordo

La Giulia si aggiorna

22 novembre 2019 - 18:00

Alfa Romeo Giulia 2020 si propone con un nuovo prezzo di listino, nuovi interni e nuova tecnologia di borso. Da sempre a bordo di ogni vettura Alfa Romeo è possibile ritrovare il meglio della tecnologia applicata al prezioso patrimonio tecnico e alle ineguagliabili emozioni di guida che contraddistinguono ogni creazione del marchio. Scegliere Giulia significa non essere disposti a scendere a compromessi tra le soluzioni che derivano dalla centralità di chi siede al posto di guida e il massimo benessere, nell’accezione più ampia del termine.

Alfa Romeo Giulia 2020 evolve in tre aspetti complementari rispetto agli apprezzati propulsori, le raffinate soluzioni tecniche, la dinamica di guida che evolve in esperienza di guida e che ormai è un solido riferimento nelle rispettive categorie e il design distintamente italiano. Sugli stessi livelli di eccellenza sono oggi anche la qualità degli interni e la tecnologia di bordo, grazie ai nuovi sistemi ADAS, alla guida autonoma che approda al livello 2, il nuovo sistema di infotainment completamente rinnovato e dotato di servizi connessi, l’interfaccia uomo-macchina ridisegnata.

A bordo di Alfa Romeo Giulia 2020 si crea un rapporto simbiotico tra uomo e vettura grazie allo sterzo diretto, alla dinamica di guida che è ormai un riferimento indiscusso nelle categorie di riferimento, alla distribuzione perfetta dei pesi e alle risposte del veicolo sempre sincere ed entusiasmanti. Queste le caratteristiche tecniche distintive studiate per trasferire emozioni al conducente su ogni strada, e riceverne.

Per godere appieno e senza distrazioni di un’esperienza di guida totalizzante, in cui passione e sicurezza possano convivere, occorre che l’interazione tra l’uomo e l’auto sia totale. Per questo con il nuovo MY2020 di Giulia l’interfaccia HMI evolve ad un livello superiore, si sviluppa nel senso di un miglioramento semplice, fruibile e intuitivo.

Per cominciare, le vetture offrono di serie il nuovo schermo TFT da 7 posto nel cuore del quadro strumenti, a portata di sguardo. Il layout dello schermo è stato ridisegnato, per accogliere un maggior numero di informazioni in modo razionale ed ospitare i parametri relativi alle tecnologie di guida autonoma.

Il display centrale da 8,8 evolve in modo sostanziale, diventando touchscreen e grazie ad un layout completamente nuovo, ottimizzato nella grafica secondo la logica dei widget, componenti grafici studiati per interagire intuitivamente con tutte le funzionalità e personalizzabili a seconda delle più diverse esigenze con un semplice drag and drop.

Ogni utente può creare così la propria homepage, in cui ogni funzionalità della vettura è un’applicazione. In questo modo, con un semplice scroll orizzontale si possono disporre le schermate di accesso relative all’Alfa DNA, alla radio, ai media, al telefono, al navigatore, al climatizzatore, ai servizi connessi e agli ADAS. L’interazione è dunque massima e su misura, e per l’utilizzo il conducente può decidere se optare per il rotary knob o la funzionalità touchscreen.

La nuovaAlfa Romeo Giulia 2020 è equipaggiata con Alfa Connect Services, lo strumento che offre connettività di bordo avanzata e una serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort. I pacchetti disponibili sono numerosi: My Assistant offre la chiamata SOS che in caso di collisione o emergenza, consente all’occupante attraverso il tasto SOS sulla plafoniera al tetto, o il comando sulla radio o tramite mobile app, di inviare richiesta di soccorso al call center con posizione e identificativo del veicolo. In caso di incidente, la chiamata parte in automatico.

Incluso nel pacchetto c’è anche il servizio di report, con cui il cliente viene informato sullo stato di salute della propria Alfa Romeo tramite report mensili mandati via mail. My Remote comprende diversi servizi tra cui la possibilità di controllare a distanza via smartphone alcune funzionalità della propria vettura, di comunicare con assistenti digitali vocali Alexa, Google Home, di localizzare il veicolo, di controllare alcuni parametri (velocità e area) e di essere avvisati nel caso in cui non siano rispettati.

My Navigation comprende le applicazioni per la ricerca della destinazione e dei Point of Interest a distanza e gli avvisi in tempo reale sulle condizioni traffico, meteo e autovelox. È incluso nel pacchetto anche il servizio Send & Go con cui il cliente ha la possibilità di inviare la destinazione sul proprio navigatore direttamente dal proprio smartphone o dal portale web. Non mancano poi il servizio My Wi-Fi che permette di condividere la connessione internet tra più dispositivi a bordo, fino a un massimo di 8.

Cura, ricerca e visione contemporanea hanno consentito di accrescere la qualità attraverso interventi mirati: la nuova consolle centrale, completamente ridisegnata per accogliere vani portaoggetti più ampi e accessibili, oltre alla nuova funzionalità wireless charger. Nuova anche la leva del cambio, che presenta un rivestimento in pelle e accenti luminosi, per un appagamento sia tattile sia visivo. Alla base del selettore, una firma tricolore.

Infine, il rotary knob che gestisce l’infotainment restituisce una sensazione di precisione e solidità a ogni tocco. Il volante merita un capitolo a sé: ogni allestimento presenta materiali e dettagli peculiari, molteplici espressioni di soddisfazione del pilota, incessanti stimoli a proseguire la marcia per carezzare le pregiate pelli, traforate e no, e apprezzare l’alternanza di accenti lucidi e cromati. Ovviamente, è stato ridisegnato anche per accogliere le funzionalità inerenti ai dispositivi di guida autonoma.

Su Alfa Romeo Giulia 2020 esordisce un set completo di funzionalità ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) che consente alle vetture di offrire il più alto livello di guida autonoma in un perfetto equilibrio tra piacere di guida e sistemi di assistenza.

Si tratta del livello 2, che per definizione si raggiunge quando il guidatore può lasciare alla sua vettura il controllo di acceleratore, freno e sterzo in determinate condizioni, attraverso sistemi elettronici che richiedono il continuo monitoraggio del guidatore ma lo supportano per offrirgli un maggiore comfort nei lunghi viaggi. Il guidatore deve in ogni caso esercitare un controllo continuo mantenendo sempre le mani sul volante.

Immediatamente sopra il modello di accesso si colloca l’allestimento Super, impreziosito dai proiettori allo Xenon, da una taglia di cerchi maggiore rispetto alla base, sensori di parcheggio posteriori e integrazione con Apple Car Play e Android Auto, per poi passare alla versione Business, pensata per chi utilizza la vettura per esercitare la propria attività lavorativa (navigatore e Active Cruise Control sono solo alcuni dei contenuti standard presenti su questo allestimento).

A seguire la versione Sprint che si distingue per una spiccata caratterizzazione sportiva negli interni e negli esterni, ed Executive, dove appaiono i sistemi di assistenza alla guida ADAS di primo livello.

La gamma poi si sviluppa nel senso dell’esclusività e dell’eleganza tipicamente italiana con la versione Ti, la storica sigla “Turismo Internazionale” che da sempre contraddistingue i modelli più ricchi, o nel senso della sportività con la versione Veloce. Motorizzazioni dedicate e livello di guida autonoma (ADAS) rappresentano il tratto distintivo di questi allestimenti.

 

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram /// Flipboard

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bentley Milano

Bentley Milano è la nuova sede della casa inglese nella capitale italiana dell’eleganza

Dacia Duster 2021

Dacia Duster GPL: il SUV comodo e risparmioso

Zeekr 001

Zeekr 001: la “Polestar” cinese di Lynk & Co è bella e prodotta nella “Zeekr Intelligent Factory”