apple car

Apple Car: che fine ha fatto il progetto di guida autonoma di Cupertino?

Cosa sta succedendo?

30 giugno 2020 - 21:00

Qual è il destino di Apple Car? Se ne era parlato tanto solo fino a qualche anno fa, mentre negli ultimi mesi pare qualcosa si sia mosso, ma nella direzione opposta. Secondo i numeri presentati da Apple al Dipartimento dei Veicoli a Motore della California (DMV), l’equivalente della nostra Motorizzazione, solo 23 dei 69 veicoli a guida autonoma di prova erano attivi tra dicembre 2018 e novembre 2019. Complessivamente, la flotta di SUV Lexus RX450h modificate ha registrato un totale di 7.544 miglia durante il periodo di riferimento, quando nel 2018 erano state praticamente 10 volte tanto, ovvero ben 79.754 miglia.

A questo punto, come riporta Apple Insider, è necessario andare a vedere cosa è successo durante i test, soprattutto per quanto riguarda i cosiddetti “disengagements”, ovvero “disimpegni”. Tipicamente, i disimpegni sono definiti come casi nei quali i sistemi di un veicolo a guida autonoma non sono in grado di elaborare le condizioni circostanti, costringendolo a restituire il controllo all’uomo. Da questo punto di vista, anche gli interventi diretti del conducente contano come disimpegni.

Ebbene, Apple ha riportato 64 disimpegni nelle 7.544 miglia del 2019, il che equivale a 8,48 disimpegni per 1.000 miglia. Il paragone è con i 69.510 disengagements del 2018, con la media di 871.65 disimpegni per 1.000 miglia. Da notare che in quel momento il sistema di Apple era il performante in California. Il concorrente diretto, Waymo, ha invece contato 0,09 disimpegni per 1.000 miglia nello stesso periodo di tempo. Secondo i numeri riportati da CNET, Baidu è in testa nel 2019 con 0,06 disimpegni per 1.000 miglia, seguito da Waymo e Cruise, entrambi i quali hanno gestito 0,08 disimpegni ogni 1.000 miglia.

A questo punto si apre il dibattito sul fatto che, nonostante tutto, il disengagement può essere in qualche modo “aggiustato” a seconda della filosofia e dall’approccio adottato. Da questo punto di vista pare che la definizione di disimpegno per Apple è meno tollerante rispetto ai sistemi concorrenti.

Gli studi per un’Apple Car erano iniziati nel 2014 con il “Project Titan”, nel 2014. Apple ha ridimensionato il progetto alla fine del 2016 dopo aver incontrato una serie di ostacoli, e da allora il team ha focalizzato l’attenzione sui sottosistemi dei veicoli a guida autonoma. Che dire? E’ improbabile che l’Apple Car farà il suo debutto in pubblico ma come si dice in questi casi… mai dire mai.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cane urina

Perchè il cane fa pipì sulle ruote delle auto e i rimedi più efficaci

Mercedes Classe S MBUX

Mercedes Classe S MBUX: la nuova generazione dell’infotainment

contachilometri taroccati

Contachilometri taroccati e schilometrati: come accorgersene e cosa fare