Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance a partire da 148.900 euro

Caterina Di Iorgi
22/12/2022

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance a partire da 148.900 euro

Le nuove Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance sono le RS 6 ed RS 7 più potenti e veloci di sempre. Il possente V8 4.0 TFSI biturbo arriva a erogare 630 CV anziché i 600 CV appannaggio delle versioni standard. Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance raggiungeranno le concessionarie italiane nel corso del secondo trimestre del 2023 con prezzi, rispettivamente, a partire da 148.900 euro e da 155.300 euro.

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance: caratteristiche

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance

I turbocompressori dalla portata maggiorata e l’aumento della pressione di sovralimentazione da 2,4 a 2,6 bar consentono al V8 4.0 TFSI biturbo dedicato ad Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance di erogare 30 CV e 50 Nm in più rispetto alla configurazione standard. La potenza massima cresce così da 600 a 630 CV e la coppia passa da 800 a 850 Nm. Entrambi i modelli performance scattano da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi anziché i 3,6 secondi appannaggio di Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback.

Grazie ai rivestimenti insonorizzanti di spessore ridotto nella zona motore e al retrotreno, Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance sono caratterizzate da un sound ancora più travolgente.

Il cambio automatico tiptronic a otto rapporti, forte d’innesti più rapidi rispetto allo standard grazie all’affinamento del software di gestione, lavora in abbinamento al citato V8 4.0 TFSI biturbo e alla trazione integrale permanente quattro.

Di serie22 sono dotate di cerchi in lega da 21 pollici a 10 razze a stella abbinati a pneumatici 275/35. Per un look ancora più sportivo, oltre ai cerchi in lega da 22 pollici già a listino per Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback, sono disponibili inedite ruote da 22 pollici di derivazione racing: in nero metallizzato tornite a specchio, in grigio opaco, in nero opaco o in oro opaco. Il design a 5 razze a Y, ispirato al motorsport, favorisce il raffreddamento dei freni, mentre la costruzione mediante forgiatura e fresatura garantisce un alleggerimento di 5 chilogrammi per cerchio rispetto alle ruote convenzionali. Disponibili in combinazione obbligatoria con i nuovi cerchi da 22” di derivazione racing, gli pneumatici ad alte prestazioni Continental SportContact 7 nella misura 285/30 garantiscono una riduzione di ben due metri dello spazio d’arresto da 100 km/h.

Tramite il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, il conducente può modificare il carattere delle vetture. Sono previsti sei programmi: comfort, auto, dynamic, efficiency e le modalità specifiche RS, liberamente configurabili, denominate RS1 ed RS2, attivabili direttamente mediante il tasto “RS Mode” al volante.

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance: pacchetto dynamic di serie

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance

Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance si avvalgono di serie del pacchetto dynamic che prevede l’innalzamento della velocità massima da 250 a 280 km/h, lo sterzo integrale dinamico, il differenziale posteriore sportivo e i proiettori a Led Audi Matrix HD con spot laser. A richiesta è disponibile il pacchetto dynamic plus che porta la velocità massima a 305 km/h e include l’impianto di scarico RS oltre ai freni carboceramici. Questi ultimi si avvalgono di dischi anteriori da 440 mm di diametro e posteriori da 370 mm. Le pinze a 10 pistoncini possono essere rifinite in grigio, rosso o blu.

Al top dell’offerta, il pacchetto dynamic race prevede, quale alternativa alle sospensioni pneumatiche adattive di serie, l’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control.

Nuovi colori carrozzeria e inedito pacchetto interno design RS blu

Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback performance

I nuovi modelli performance sono disponibili complessivamente in 16 colori carrozzeria. Costituiscono un’esclusiva, e una prima assoluta per le gamme Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback, le tinte blu Ascari – metallizzato e opaco – e argento Rugiada opaco. La finitura grigio opaco è dedicata, di serie, alle calotte dei retrovisori laterali, allo spoiler anteriore, ai flap in corrispondenza delle prese d’aria laterali, agli inserti alle minigonne, ai mancorrenti al tetto (limitatamente alla Avant), alle cornici dei cristalli laterali e all’estrattore. In alternativa, è disponibile il pacchetto look carbonio opaco. In questo caso sono in nero i mancorrenti al tetto e le cornici dei cristalli laterali. Gli anelli Audi e la denominazione modello sono in cromo o in nero.

Internamente, ai pacchetti design RS, sinora offerti nelle configurazioni grigio e rosso, si affianca l’inedita variante blu. Tonalità, quest’ultima, dedicata alle cuciture a contrasto lungo la corona del volante, la cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia al tunnel. Il pacchetto design RS blu è completato dalle cinture di sicurezza integralmente in blu Oceano, diversamente dagli altri pacchetti design RS che prevedono accenti colorati solamente in corrispondenza dei bordi delle cinture, e dai tappetini RS. Tra le ulteriori possibilità di personalizzazione spiccano gli inserti in carbonio con accenti blu.

La cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia al tunnel sono realizzate in microfibra Dinamica, simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata ma al 45% realizzata mediante poliestere riciclato. Per la prima volta, optando per la configurazione plus dei pacchetti design RS, la sezione centrale traforata delle sedute è in tinta con il colore dei pack e la punzonatura del logo RS viene estesa ai sedili posteriori.

L’Audi virtual cockpit plus, di serie, adotta un display da 12,3 pollici con risoluzione Full HD. Grazie a degli indicatori specifici, fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione, ai valori di accelerazione laterale e ai tempi sul giro. Sfruttando la trasmissione in modalità manuale, un apposito indicatore suggerisce al guidatore il passaggio alla marcia superiore mediante una scala progressiva da verde a giallo sino a rosso lampeggiante in prossimità dell’intervento del limitatore, come nelle competizioni. Il launch control segnala il momento ideale per la partenza con il nuovo simbolo del semaforo.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.