Audi Q2 2019, dotazioni più ricche e nuovi pacchetti Identity

Nuovi allestimenti per la Audi Q2 2019

22 marzo 2019 - 15:20

Il Model Year 2019 di Audi Q2 decentemente rinnovato ha portato nuove interessanti novità e dotazioni di serie ancora più ricche e sulla ridefinizione degli allestimenti.
La gamma si articola attraverso le versioni Q2, Business, Business Design, l’inedita variante Admired e la S line edition.

Audi Q2 Business si avvale dell’aggiunta del climatizzatore automatico bizona. Audi Q2 Business Design, include la caratterizzazione estetica tipica della precedente variante Design oltre ai cerchi in lega da 17 pollici, il sistema Audi drive select e la tinta grigio Manhattan per la parte inferiore del paraurti, le cornici dei passaruota, le longarine sottoporta e il blade posteriore. L’allestimento, con verniciatura a contrasto, mantiene di serie: navigazione satellitare, sistema di ausilio al parcheggio posteriore, cruise control e volante sportivo multifunzione a tre razze rivestito in pelle cui si aggiungono climatizzatore automatico bizona, sistema d’informazioni con display a colori e adaptive cruise control con funzione stop&go.

Gli allestimenti Q2, Business e Business Design del SUV compatto dei quattro anelli possono avvalersi del pacchetto Evolution, aggiornato così da includere i proiettori e i gruppi ottici posteriori a LED, il pacchetto luci (tutte le fonti luminose in abitacolo sono con tecnologia LED), gli inserti in alluminio spazzolato opaco e il poggiabraccia centrale anteriore.

Il pacchetto Evolution è incluso nell’inedito allestimento Admired, novità di Q2 MY19. Basato sulla precedente versione Sport, prevede i sedili sportivi, i cerchi in lega da 17 pollici e tutte le dotazioni funzionali caratteristiche del livello Business Design. Al top della gamma Q2 si colloca l’allestimento S line edition arricchito (di serie) dei contenuti del pacchetto Evolution.

La gamma motori comprende il 3 cilindri 1.0 TFSI da 116 CV e 200 Nm di coppia, denominato 30 TFSI e accreditato di consumi (ciclo NEDC) nell’ordine dei 5,1 litri ogni cento chilometri, e il quadricilindrico 2.0 TFSI (40 TFSI) da 190 CV e 320 Nm (6,1 litri/100 km). Lato Diesel, record di consumi (4,1 litri/100 km con il cambio S tronic) per il 1.6 TDI, denominato 30 TDI, da 116 CV e 250 Nm di coppia, cui si affianca il performante 2.0 TDI negli step da 150 CV e 340 Nm (35 TDI – 4,8 litri/100 km) e da 190 CV e 400 Nm (40 TDI – 4,9 litri/100 km). Trasmissioni, in gamma, manuale a 6 marce oppure automatica a doppia frizione S tronic a 7 rapporti. Trazione anteriore o integrale quattro.

Prezzi, per Q2 MY19, da 25.900 euro (Q2 30 TFSI) e da 27.100 euro (Q2 30 TDI).

Pacchetti Audi Identity

Nuovi per il 2019 anche pacchetti Audi Identity che portano in dote tre combinazioni di equipaggiamenti estetici, con un vantaggio Cliente sino all’85%, privilegiando rispettivamente le finiture titanio, a contrasto o il colore nero.

Il pacchetto Audi Identity Titan, riservato alla versione Admired, include i cerchi in lega da 18” a 5 razze in look titanio e il pacchetto esterno look nero.
Il pacchetto Audi Identity Contrast, destinato alle varianti Admired ed S line Edition, prevede cerchi in lega da 18” a 5 razze parzialmente lucidi in grigio a contrasto, pacchetto S line exterior e, relativamente a quest’ultimo, verniciatura a contrasto dedicata.
Al top della gamma si colloca infine il pacchetto Q2 Identity Black, basata sulla versione S line Edition e caratterizzata dai cerchi in lega Audi Sport da 19” a 5 razze a rotore in nero lucido, dal pacchetto look nero ampliato, che include i blade e le calotte dei retrovisori laterali in nero brillante, dai cristalli posteriori oscurati e dai terminali di scarico neri. La versione Identity Black, disponibile per tutti i propulsori in gamma, vede il listino partire da 33.280 euro in abbinamento alla motorizzazione 1.0 (30) TFSI da 116 CV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Hyundai Kona Electric: abbiamo provato il piccolo suv elettrico

Garmin Overlander: il navigatore per chi ama viaggiare off-road

David Gandy Jaguar XK120: il restauro tailor made