Volkswagen ID. Life

Volkswagen ID. Life: il crossover elettrico a partire da 20.000 euro

Con ben due anni di anticipo rispetto a quanto inizialmente previsto, la Volkswagen lancia per la prima volta sul mercato un modello della famiglia ID.

7 settembre 2021 - 13:00

La nuova Volkswagen ID. Life sarà lanciata nel 2025 con prezzo di ingresso che dovrebbe aggirarsi tra i 20.000 e i 25.000 Euro, è un modello crossover compatto, a trazione puramente elettrica, realizzato completamente all’insegna della sostenibilità, della tecnologia digitale, del design intramontabile e di una configurazione innovativa dell’abitacolo.

La Volkswagen ID. Life è stata sviluppata sin dal principio puntando su una mobilità sostenibile, su un’esperienza di guida emozionale e su un orientamento versatile nei confronti dell’utente. Il suo aspetto semplice e senza tempo attira l’attenzione, l’abitacolo mette al centro l’uomo e l’esperienza collettiva, mentre la tecnologia digitale impiegata va incontro alle esigenze delle giovani generazioni. L’accesso al veicolo viene consentito mediante una telecamera e un software per il riconoscimento facciale.

Volkswagen ID. Life: design

Il design della ID. LIFE punta decisamente su sostenibilità e digitalizzazione. Si può subito notare come la forma plasmi il carattere di questa due volumi a cinque porte. Le proporzioni vigorose e le linee essenziali reinterpretano il tipico aspetto dei modelli crossover. La carrozzeria dalla configurazione monolitica non presenta alcuna decorazione né parte applicata, sottolineando così sin da subito la sostenibilità del concetto di vettura. La linearità strutturale degli esterni è anche il risultato della ripartizione orizzontale fra carrozzeria, superfici in vetro e tetto.

Nella realizzazione del cofano anteriore e del tetto viene utilizzato un tessuto a doppio strato con camere d’aria fissato alla carrozzeria tramite chiusure zip, che all’occorrenza può essere rimosso. Questa innovativa soluzione regala alla ID. LIFE una personalità particolare e consente inoltre di scegliere motivi e colorazioni a piacere. Il tetto in tessuto dalla leggera struttura con camere d’aria offre la possibilità di un’esperienza di guida open-air nello stile Targa, e offre protezione dagli agenti atmosferici riducendo al contempo il peso a vuoto.

Sul frontale della Volkswagen ID. LIFE una superficie traslucida occupa il posto che nei veicoli convenzionali è solitamente riservato ai fari e alla griglia del radiatore. Nell’assetto diurno questa superficie ospita tre cerchi in vetro satinato e il profilo luminoso che li collega, caratteristici del marchio e reinterpretazione moderna del noto volto della Volkswagen. I due cerchi esterni, tagliati sul lato superiore e inferiore, emettono le luci di posizione e le luci diurne, mentre il cerchio centrale contiene il logo del Marchio illuminato.

Nell’assetto notturno, invece, la superficie traslucida lascia filtrare le luci funzionali con tecnologia a LED Matrix. La parte posteriore presenta la stessa grafica luminosa del frontale. Qui la sorgente luminosa al centro di entrambi i cerchi esterni assume la funzione di luce del freno.

La vista posteriore della ID. LIFE è caratterizzata da linee orizzontali. La grafica dei gruppi ottici posteriori e la loro disposizione su un pannello retroilluminato con il logo del marchio al centro riprendono l’aspetto estetico del frontale. Analogamente, i contorni dalla forma trapezoidale presenti nella minigonna anteriore e posteriore e nella zona dei sottoporta rappresentano un elemento distintivo capace di sottolineare l’armonia del design.

Volkswagen ID. Life: interni

Il principio dell’essenzialità nella configurazione dà vita a soluzioni innovative anche nell’abitacolo. La forma e la scelta dei materiali, ispirate al moderno design degli arredamenti, vengono volutamente limitate a poche varianti. Una cornice di rivestimento in vero legno che segue perfettamente la linea delle forme, in cui l’andamento delle venature si rifà ai contorni dei singoli componenti, unisce la plancia al parabrezza, cingendo anche il sedile posteriore e il lunotto. La simmetria delle due cornici in legno regala un aspetto armonioso.

L’atmosfera accogliente è il risultato anche dell’estetica abbinata delle superfici di seduta e dei rivestimenti delle porte nella versione Artvelours Eco e del colore Mistral con cuciture decorative in Ceramique. I poggiatesta e i braccioli con tastiera sono tutti realizzati con un tessuto dalla trama semplice.

La vernice scura Rubber Paint utilizzata per la zona di accesso e la soffice moquette color antracite impiegata come rivestimento del pavimento completano il deciso concetto dei colori e dei materiali adottato per l’abitacolo della ID. LIFE. I pochi dettagli colorati distribuiti con maestria sono maniglie flessibili, cuciture decorative e simboli grafici, tutti proposti in viola.

I sedili della Volkswagen ID. LIFE offrono spazio per qualsiasi eventualità. Le gite a quattro, il trasporto di oggetti lunghi, i giochi online, lo svago e persino il riposo. La soffice moquette rende gli interni ancora più accoglienti. Lo schienale dei sedili posteriori può essere portato in una rilassante posizione maggiormente inclinata, che offre agli occupanti tutto il comfort possibile. È inoltre possibile ribaltare completamente in avanti gli schienali dei sedili anteriori. Ed ecco che l’abitacolo della ID. LIFE si trasforma in una comoda sala giochi o cinematografica.

Il vano interno può anche diventare una sistemazione per la notte: è sufficiente ribaltare completamente indietro lo schienale dei sedili posteriori per allinearlo a quello abbattuto dei sedili anteriori, ricavando così un comodo piano per sdraiarsi.

La grande versatilità degli interni permette di stivare anche attrezzi sportivi di grandi dimensioni, come tavole da surf e simili, lunghi fino a 2,25 metri. Inoltre la seduta dei sedili posteriori può essere portata in posizione verticale, permettendo di caricare gli oggetti più ingombranti dalle porte posteriori per poi collocarli di traverso dietro i sedili anteriori. Ulteriori possibilità di carico di oggetti medio-piccoli sono garantite dal vano portaoggetti da 108 litri posto sotto il fondo e lo spazio di carico da 68 litri sotto di esso. Sotto uno sportellino appositamente realizzato si trova uno spazio di carico di 8 litri che può alloggiare il cavo di ricarica. Qui, accanto al connettore di carica della batteria ad alto voltaggio, è inserita una presa da 230 volt (16 A) per alimentare dispositivi elettrici esterni.

Volkswagen ID. Life: materiali

Con la sua propulsione puramente elettrica, il design essenziale e la scelta dei materiali impiegati per gli esterni e gli interni, la ID. LIFE applica un concetto di sostenibilità completo. La vernice trasparente della carrozzeria contiene trucioli di legno riciclato colorati di blu, che arricchiscono la tonalità bianca di base conferendole un effetto ottico particolarmente accattivante.

Il tessuto con camere d’aria utilizzato per il cofano anteriore e il tetto è caratterizzato da un deciso motivo a rombi ed è realizzato al 100% con bottiglie in PET riciclate. Il suo ancoraggio alla carrozzeria non ricorre a ulteriori strutture, ottenendo la stabilità necessaria grazie a una pressione dell’aria predefinita.

Per la produzione degli pneumatici della ID. LIFE sono impiegati tra l’altro gomma naturale, silice da lolla di riso, olio e resine vegetali e gomma riciclata, tutti realizzati in maniera sostenibile e trasparente. Questa composizione del materiale, con il 37% di materie prime rinnovabili e riciclate, risulta in una resistenza al rotolamento (EU Label A) assolutamente ottimizzata.

Nell’abitacolo della ID. LIFE si rinuncia completamente all’uso di plastica prodotta in modo convenzionale. Al suo posto si opta con fermezza per materiali naturali e riciclati. Le cornici in legno impiegate per plancia e parabrezza, nonché per il divano posteriore e il lunotto, vengono realizzate con materie prime certificate dal FSC.

La finitura Artvelours Eco utilizzata per le superfici di seduta e i rivestimenti delle porte è costituita al 71% da bottiglie in PET riciclate e t-shirt usate. Il filo viola delle cuciture decorative è costituito al 100% da PET riciclato. Infine, è da pneumatici dismessi che si ottiene la vernice Rubber Paint, che con la sua struttura fa risaltare la zona di accesso.

Volkswagen ID. Life: tecnologia & infotainment

La zona dei comandi presenta tecnologie avanzate, con l’obiettivo primario di offrire il massimo comfort di guida e un piacevole intrattenimento all’interno della ID. LIFE. Essendo completamente privo di interruttori, tasti e regolatori convenzionali, il suo abitacolo ha un aspetto molto semplice e lineare.

Il volante esagonale della ID. LIFE, aperto nella parte superiore, ha un pannello di comando con superfici touch che consentono di gestire le funzioni di guida principali quali la selezione della marcia, gli indicatori di direzione, il clacson e i tergicristalli. Con l’altra superficie touch integrata proprio accanto al volante, nella cornice in legno della plancia, è invece possibile attivare le funzioni di illuminazione e le funzioni basilari del climatizzatore.

Utilizzando un’applicazione e il Volkswagen ID è inoltre possibile integrare perfettamente il telefono cellulare dell’utente nel sistema di comando della ID. LIFE. In questo modo possono essere controllate le singole impostazioni di ventilazione e climatizzazione, nonché le varie funzioni di navigazione, comunicazione e infotainment. La selezione dei menu avviene tramite un pannello touch dedicato presente sul volante o, in alternativa, mediante comando vocale. Le indicazioni sono invece affidate a un display head-up, che proietta le funzioni richieste sul parabrezza della ID. LIFE nel campo visivo immediatamente di fronte al guidatore.

L’accesso al veicolo viene consentito con l’ausilio di una telecamera integrata nel montante centrale e di un software per il riconoscimento facciale. Una volta identificato l’utente, la maniglia della porta lato conducente fuoriesce. Analogamente agli specchietti retrovisori esterni, anche lo specchietto interno è sostituito da un sistema di telecamere. Le immagini delle telecamere vengono riprodotte su un display da 9 pollici alloggiato nella zona superiore della plancia.

In corrispondenza dei braccioli con tastiera sono inserite superfici touch con cui aprire le porte dall’interno, nonché abbassare e sollevare i vetri laterali. Nei rivestimenti delle porte sono inoltre presenti tasche flessibili, evidenziate da una bordura viola, in cui è possibile inserire i telefoni cellulari per ricaricarli in modalità wireless.

Volkswagen ID. Life: motore

Motore elettrico da 172 kW (234 CV). La ID. LIFE si basa su una variante più piccola della piattaforma elettrica modulare MEB Volkswagen, appositamente sviluppata per questa categoria di vetture. Si tratta del primo veicolo puramente elettrico su piattaforma MEB della Volkswagen che trasferisce sulla strada la sua forza motrice attraverso le ruote anteriori.

La trazione anteriore offre un potenziale aggiuntivo che permette di sfruttare l’abitacolo con la massima efficienza su una superficie compatta. Il motore elettrico della ID. LIFE montato in posizione frontale eroga una potenza massima di 172 kW (234 CV) e accelera questa cinque porte da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi.

Nel sottoscocca della ID. LIFE è alloggiata una batteria ad alto voltaggio, la cui capacità energetica pari a 57 kWh consente di ottenere un’autonomia di circa 400 chilometri nel ciclo di omologazione WLTP. Grazie alla moderna tecnologia di ricarica, nelle fermate intermedie presso una stazione di ricarica rapida a corrente continua è possibile aumentare l’autonomia della ID. LIFE di un massimo di 163 chilometri in dieci minuti.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

notifica di una multa polizia

Record storico: camionista si becca in una volta sola 88 multe per 27.000 euro e 249 punti sulla patente

pec obbligatoria bufala

Ecco perché non ci sarà mai la PEC obbligatoria per gli automobilisti.

manuale hacker copertina

Il manuale dell’hacker di automobili: il libro guida per il penetration tester.