Aiways U5

Aiways U5 al Milano Monza Motor Show 2021

Aiways U5 entra in Italia passando per Koelliker e il MIMO 2021

12 giugno 2021 - 15:30

Cosa succede se unisci l’Intelligenza Artificiale (AI) e viaggiare sulle strade (Ways) più diverse del mondo? Nasce Aiways, ovvero una di quelle nuove aziende che dalla Cina partono alla conquista del mondo. In Italia è il gruppo Koelliker a curarne l’importazione e la commercializzazione insieme ad altri marchi cinesi come Karma e Seres. La casa automobilistica cinese si propone di creare nuove modalità di trasporto e uno stile di vita molto tecnologico, concretizzato nella Aiways U5, il SUV che segna il modello d’ingresso dell’azienda nel Bel Paese. Viaggi, tecnologia e passione: “AI”, infatti, in cinese sta per “Amore”.

Aiways è un marchio nativo elettrico: si tratta di una start up nata nel 2017 a Shanghai, con una sede europea a Monaco, e che da allora progetta e ingegnerizza i suoi prodotti tra Cina ed Europa. Ne è nata una propria piattaforma modulare, per avere economie di scala e una qualità superiore, contenendo i costi di produzione. Si tratta di un’azienda nata da un foglio bianco, senza pregressi e zavorre del passato, per affrontare in modo razionale le nuove sfide della mobilità: i suoi progetti sono realizzati insieme a partner come Bosch, che fornisce il sistema rigenerativo; o CATL, che fornisce le batterie.

Aiways U5: tecnologica e proiettata al futuro

Aiways U5 è il primo dei due modelli scelti da Koelliker per avviare la commercializzazione del marchio in Italia, a cui seguirà la U6, un crossover sportivo. La U5 è invece un SUV piuttosto grande, con oltre 400 km di autonomia su ciclo WLTP garantita da batterie da 63 e 72 kWh, che si ricaricano in 30 minuti grazie alla ricarica veloci.

La Aiways U5 è composta da un telaio ibrido alluminio/acciaio, che ne riduce il peso e, di conseguenza, i consumi, mentre al contempo migliora le prestazioni. Sicuramente esteticamente si fa notare, soprattutto all’anteriore, con i fari irregolari che compongono un unico complesso insieme alle prese d’aria, con un risultato futuristico ma molto pulito, anche grazie al cofano privo di sporcature. Lo stesso vale per il posteriore, anch’esso estraniante e dominato dal grande blocco dei gruppi ottici posteriori.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

stellantis lg

Stellantis apre con LG un impianto per la produzione batterie per auto elettriche in Nord America

polizia notifica di una multa

Autovelox in Lombardia: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre

Hongqi-E-HS9

Hongqi E-HS9: il suv elettrico cinese che si ispira a Rolls Royce e Velar