NIO ET7

NIO ET7 è l’elettrica con batterie allo stato solido che sfida Tesla in Cina

Le batterie allo stato solido sono realtà, grazie a NIO ET7. Le vedremo presto anche in Occidente?

14 gennaio 2021 - 9:00

Quando Fisker annuncia, gli altri fanno. Il riferimento era quasi obbligato: sono anni che aspettiamo le batterie allo stato solido delle vetture Fisker, ma ancora non sono arrivate. Ma si sa che in Oriente sono molto più veloci di noi, e infatti la prima novità di quest’anno per il mercato cinese porta il nome di NIO ET7: una berlina di lusso elettrica, che in Cina vuole sfidare Tesla con un design elegante e pulito, che si “ispira” alle linee di Lucid Air e Sony VISION-S.

NIO ET7: da o a 100 in 3,9 secondi

Tesla sta ampliando la sua gamma: il 2021, infatti, vedrà il debutto di Tesla Model Y, il secondo modello più “economico” della casa americana, che arriva dopo la Model 3. Ma nonostante gli sforzi di conquistare più fette di mercato, la leadership dell’azienda nell’elettrico è costantemente minacciata dal sempre maggiore numero di case automobilistiche che lanciano veicoli elettrici con autonomie importanti, a prezzi inferiori.

Ma, finora, nessuno ha portato una tecnologia in grado di colpire Tesla con un’arma inedita. NIO ET7, con le sue batterie allo stato solido, fa proprio questo: l’azienda cinese spera così di togliere lo scettro a Tesla nel mercato cinese, sfruttando la sua berlina intelligente.

Non si sta esagerando: NIO descrive la sua ET7 come intelligente, elettrica e ammiraglia. L’auto dispone di oltre 100 funzioni standard di comfort, sicurezza e azioni smart. Tra queste anche la tecnologia “NAD” (NIO Autonomus Driving), ovvero le funzioni di guida autonoma, da implementare quando possibile. Insomma, una Tesla cinese in tutto e per tutto.

Oltre a questo, l’auto dispone di NIO Aquila Super Sensing, con 11 telecamere da 8 megapixel, LiDAR, 12 sensori a ultrasuoni, due unità di posizionamento ad alta precisione, V2X e ADMS. Tutti i dati raccolti dai sensori sono poi elaborati dal potente computer integrato, che stando alle dichiarazioni dell’azienda è potente quanto 7 computer Tesla FSD.

L’auto ha due motori: uno anteriore, a magneti permanenti, da 180 kW; e uno posteriore, a induzione, da 300 kW, che eroga 643 CV di potenza e 850 N/m di coppia massima. Questo permette alla vettura di avere un’accelerazione 0-100 in 3,9 secondi. L’autonomia è dichiarata a oltre 500 km (NEDC) con batteria da 70 kWh, 700 con la batteria da 100 kWh e più di 1000 km con la batteria da 150 kWh. 

Il design ispirato di NIO ET7

Come si accennava, il design della berlina cinese è molto piacevole, pulito nelle forme e privo di fronzoli. Un’auto elegante, anche se forse è un po’ troppo simile a Lucid Air e all’auto elettrica di Sony. Si tratta comunque di una berlina molto grande, di fascia alta: quasi 5,1 metri di lunghezza, 1,9 di larghezza e 1,5 di altezza. Il corpo esterno è in acciaio-alluminio ultra resistente, e i fari sono LED a doppio raggio.

L’interno è pregiato e accogliente, con pelle Nappa, finestrini senza cornice, portiere con chiusura ammortizzata e sedili riscaldati e ventilati, con anche massaggio, sia per i passeggeri anteriori che per quelli posteriori. Al centro della plancia domina il display verticale da 12,8 pollici, con tecnologia AMOLED.

Il prezzo dovrebbe partire da 69.000 dollari, che scendono a 58.300 se si sceglie di noleggiare la batteria (150 dollari al mese).

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuovo Skoda Enyaq iV

Nuovo Skoda Enyaq iV: il suv elettrico a partire da 39.500 euro

SUV Corvette

GM ha deciso di trasformare Corvette in un SUV elettrico?

Mercedes EQA

Mercedes EQA è il suv elettrico sportivo da 140 kW e 486 km di autonomia