Si chiama Ziggy il caricabatterie robot che vi prenota anche il parcheggio.

Claudio Ferrari
16/06/2022

Si chiama Ziggy il caricabatterie robot che vi prenota anche il parcheggio.

Ziggy è un robot autonomo progettato per la ricarica elettrica delle auto che potrà trovare un posto auto in un parcheggio e lo prenoterà per voi. Una volta arrivati si sistemerà vicino a voi per ricaricare la vostra auto elettrica, mostrando allegramente annunci pubblicitari o perchè no, venderà servizi vari, come ulteriore entrata per i gestori dei parcheggi.

Il robot di ricarica Ziggy è un progetto di EV Safe Charge, che mira a fornire alle autorimesse un modo super facile, super flessibile ed economico per la ricarica di auto elettriche senza dover installare punti di ricarica accanto ad ogni parcheggio. Un investimento che sarebbe davvero oneroso per i gestori di parcheggi con centinaia di posti auto.

Sostanzialmentre Ziggy è pacco batterie dotato di fanali anteriori e posteriori, telecamere su tutti i lati e una fascia di sensori di sicurezza intorno alla vita. Ha quattro ruote, tutte sterzanti, e una trasmissione elettrica che le permette di muoversi all’interno del parcheggio. Dovrebbe muoversi in modo autonomo, ma non c’è motivo per cui non si possa gestirli con un controllo remoto da una postazione operativa.

ziggy ricarica elettrica

I conducenti di veicoli elettrici prenoteranno una ricarica di Ziggy in anticipo e il sistema invierà un robot a spostarsi in un parcheggio libero per aspettare e prenotare il posto mentre l’app guida il conducente verso il posto auto.

A quanto pare i robot hanno un’altezza da terra sufficiente per superare dossi e un baricentro basso i modo da non rovesciarsi sulle rampe, quindi dovrebbero essere in grado di muoversi nella maggior parte dei parcheggi. Una volta arrivati, Ziggy uscirà dal parcheggio per farvi entrare e, una volta parcheggiato, si posizionerà in modo essere vicino alla presa di ricarica.

A questo punto si scende dall’auto, si afferra il cavo di ricarica e lo si collega da soli. C’è da dire che il caricatore autonomo di Tesla promette di essere in grado di inserire il cavo nella presa di corrente. Lo facciamo notare perchè siamo sicuri che una funzione del genere sarebbe apprezzatissima da coloro che hanno difficoltà a deambulare.

ziggy ricarica elettrica

Ziggy ricaricherà la vostra auto tramite le proprie batterie, che presumibilmente sono abbastanza capienti da fornire una carica completa a due o tre auto a una velocità non sostenuta ma comunque non lentissima. Quando si torna, si  stacca la presa, si pagare il servizio tramite l’app e la Ziggy tornerà a ricaricarsi.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram