Bentley Flying Spur Speed: il modello più performante con motore W12

Caterina Di Iorgi
07/09/2022

Bentley Flying Spur Speed: il modello più performante con motore W12

Bentley completa la sua nuova gamma di Grand Tourer con la Bentley Flying Spur Speed. Due le interpretazioni: una incentrata sul comfort al volante e l’altra sulle prestazioni di guida, con l’esclusiva visione da parte di Mulliner che ne esalta il senso.

Bentley Flying Spur Speed: design

Bentley Flying Spur Speed

I familiari elementi stilistici esterni che contraddistinguono i modelli Speed sono evidenti, con finiture scure per le griglie anteriori, i gruppi ottici anteriori e posteriori e i distintivi loghi Speed. Il cerchio ruota dedicato Speed da 22″ è di serie, con finiture Dark Tint, Gloss Black e argento. È disponibile anche un secondo cerchio opzionale da 22″ dal design tipicamente sportivo, in Gloss Black o Pale Brodgar Satin.

La Bentley Flying Spur Speed include anche i particolari tappi “gioiello” del serbatoio del carburante e dell’olio. Per amplificare ulteriormente l’essenza prestazionale della Speed, la Styling Specification di Bentley (splitter anteriore in fibra di carbonio, minigonne laterali, diffusore posteriore e sottile spoiler sul cofano del bagagliaio) e la Blackline Specification restano disponibili come optional.

Realizzata a mano in fibra di carbonio lucida, secondo tolleranze esatte a seguito di un ampio programma di sviluppo, la Specifica Styling comprende uno splitter per il paraurti anteriore, minigonne laterali con stemmi Bentley metallizzati, diffusore posteriore e spoiler per il cofano del bagagliaio.

La specifica Blackline offre un’alternativa contemporanea in cui la maggior parte delle finiture lucide esterne della vettura viene sostituita con il Blackware, contribuendo a creare una presenza su strada ancora più potente per l’inimitabile Flying Spur.

Le finiture esterne incorporate nella specifica Blackline comprendono l’iconica mascotte Flying B, le alette del radiatore, le griglie a matrice, le cornici dei finestrini laterali e le parti inferiori delle portiere e del paraurti posteriore. Ulteriori dettagli quali i fari anteriori e posteriori, le maniglie delle porte, le prese d’aria dei parafanghi e i terminali di scarico ricevono lo stesso trattamento scuro.

Gli interni

Bentley Flying Spur Speed

Con un equilibrio impareggiabile fra prestazioni e lusso, all’interno dell’abitacolo è stato adottata una nuova linea cromatica ed abbinamento di materiali che include l’uso di Dinamica per tutti i punti di contatto con il corpo degli occupanti. Bentley utilizza Dinamica Pure che è realizzata con il 73% di poliestere riciclato. Per quanto riguarda la scelta passa oggi da cinque a quindici colori di pelle con impiallacciatura Piano Black di serie e Crown Cut Walnut, Dark Stained Burr Walnut o Dark Fiddleback Eucalyptus come opzioni alternative senza sovraprezzo.

Nel pannello informazioni del guidatore si può notare la nuova grafica dell’infotainment, ispirata ai cronografi di lusso. Il tema del lusso ed eleganza continua con le specifiche di comfort dei sedili anteriori e posteriori di serie, tra cui la regolazione a 24 vie per i sedili anteriori e a 14 vie per quelli posteriori. Tutti i sedili sono dotati di riscaldamento, ventilazione, massaggio e due posizioni di memoria. La dotazione comprende anche pedaliera sportiva, loghi Speed e pedane interne ed esterne della Speed illuminate.

Il motore

Bentley Flying Spur Speed

Il propulsore della Flying Spur Speed eroga una potenza di 635 CV e una coppia di 900 Nm, spingendo la vettura da 100 km/h in 3,8 secondi e raggiungendo una velocità massima di 333 km/h. La Flying Spur utilizza lo stesso cambio a doppia frizione ZF a 8 rapporti della Continental GT fluido e progressivo, con cambi di marcia più rapidi e un maggiore risparmio di carburante.

La velocità massima viene raggiunta in sesta marcia, mentre le marce overdrive (settima e ottava) vengono utilizzate per i viaggi rilassanti sulle lunghe percorrenze. La Flying Spur Speed è dotata di un sistema a frizione che trasmette la trazione all’asse posteriore. A seconda delle condizioni della strada e della trazione delle ruote, il sistema invia automaticamente la trazione all’asse anteriore, come un sistema di trazione integrale attiva.

La distribuzione della coppia varia a seconda della modalità Drive Dynamics selezionata. Nelle modalità Comfort, il sistema invia fino a 480 Nm di coppia all’asse anteriore per offrire maggiore aderenza e guidabilità. In Sport, il sistema limita la coppia disponibile all’asse anteriore a 280 Nm, mantenendo un livello di coppia più elevato al posteriore per una sensazione più dinamica. La coppia è inoltre gestita su ciascun asse dal sistema di torque-vectoring-by-brake.

La Flying Spur condivide con la Continental GT i dischi freno in acciaio più grandi al mondo, con dischi anteriori da 420 mm. Le pinze anteriori di colore rosso lucido recano il marchio Bentley, con una finitura nera lucida in opzione.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.