BeyonCa GT Opus 1, l’elettrica cinese dell’ex dirigente Volkswagen

Robin Grant
31/10/2022

BeyonCa GT Opus 1, l’elettrica cinese dell’ex dirigente Volkswagen

BeyonCa GT Opus 1 è la prima auto elettrica, una concept car, di un nuovo marchio cinese, l’ennesimo di cui sentiamo parlare.

Tuttavia, è da notare che questa nuova azienda nasce da un pezzo grosso che ha lasciato il Gruppo Volkswagen: Su Weiming, nientemeno che l’ex vicepresidente esecutivo del Gruppo di Wolfsburg che ha lasciato il costruttore tedesco per dedicarsi a veicoli elettrici di lusso. Il primo arriverà sul mercato nel 2024 a un prezzo di 1 milione di yuan, circa 138.000 €.

Come nasce la BeyonCa GT Opus 1

Su Weiming ha fondato BeyonCa nel 2021, sfruttando tutta la sua esperienza nel gruppo Volkswagen dal quale ha portato via un discreto numero di persone. Tra questi, Christian Kringer, ex membro del CDA di Volkswagen AG; o Hans-Joachim Rothenpieler, ingegnere responsabile della ricerca e dello sviluppo in BeyonCa, che in VAG ha lanciato oltre 20 vetture tra cui la Lamborghini Urus, la nuova Porsche 911 e la Bugatti Chiron. Ancora, Dirk van Braeckel è il capo del design, e anche lui ha una lunga esperienza in VAG come capo di progetti Audi, Skoda e Bentley.

BeyonCa GT Opus 1

BeyoCa nasce quindi i migliori presupposti, tanto che già ora ha un capitale sociale che raggiunge i 200 milioni di dollari. Il suo nome è un acronimo che significa “Beyond the Car“, il logo è un rombo, e tutti e due indicano un’attività che andrà oltre la produzione di veicoli elettrici, in quanto si pone di essere anche un’azienda… alimentare!

Tornando alle auto, i veicoli elettrici saranno prodotti da Dongfeng Motors, uno dei gruppi più grandi dell’insutria automobilistica cinese, e la BeyonCa GT Opus 1, attualmente una concept car, vuole fare concorrenza alla Porsche Taycan.

Le caratteristiche

Nonostante questi grandi nomi, il primo modello ha un po’ di storture, a partire dal nome. “GT” indica “Gran Turismo”, mentre “Opus” vuole significare che la vettura è la migliore di tutte le auto gran turismo. L’estetica però è strana e sproporzionata.

BeyonCa GT Opus 1

Se la guardi di lato è aerodinamica e minimalista. Ma andando all’anteriore, la griglia è gigante e a forma di freccia, mentre i fari hanno una forma indefinita e sembrano incastrare le luci in modo un po’ casuale. La vettura è lunga 5,2 metri, con un passo di 3, mentre la batteria è da 130 kWh in grado di ricaricarsi fino a 300 kW in DC grazie al sistema di tensione a 800 Volt. Questa sarà la versione “base”, perché Weiming ha già annunciato l’arrivo di una GT Opus 1 R più potente. “R”, tra l’altro, è la lettera che anche in Volkswagen indica i modelli più prestazionali.

BeyonCa GT Opus 1

Poco sappiamo degli interni, se non che il volante è tagliato in basso, e i sedili sono neri con cuciture rosse. L’auto sarà equipaggiata con l’OS “New Bian Que Diagnosis”, che raccoglierà dati sull’umore, sulla frequenza cardiaca e sulla respirazione delle persone dentro l’auto.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news