500 Hey google

La Gamma Fiat 500 Hey Google si controlla a voce e da remoto

La nuova gamma 500 Hey Google propone Fiat 500, 500X e 500L con livrea personalizzabile e totale controllo vocale da remoto, a partire da 12.500 euro

31 marzo 2021 - 15:00

Fiat e Google si incontrano e danno vita alla nuova gamma 500 Hey Google, che propone Fiat 500, Fiat 500X e Fiat 500L in allestimento speciale, con novità estetiche e, soprattutto, tecnologiche. Rimangono intatte le motorizzazioni, che vanno dal nuovo Mild Hybrid da 70 CV della Fiat 500, fino al diesel da 130 CV della 500X, mentre molte sono le personalizzazioni e le “firme” lasciate da Big G all’interno di queste vetture. Con prezzi che partono da 12.500 euro per la Fiat 500 Hey Google, il Lingotto aggiorna così tutta la famiglia, con nuovi servizi Home-to-Car che permettono un controllo da remoto interamente con l’uso della sola voce.

L’acquisto di una vettura della famiglia 500 Hey Google include anche un “Welcome Kit” con prodotti Big G, che includono un Google Nest Hub, naturalmente funzionale all’integrazione con la vettura, una custodia per le chiavi, una shopper e una lettera di benvenuto che contiene le istruzioni, in 4 passaggi, per il set-up e l’integrazione tra Google Nest Hub e la 500.

500 Hey Google: anche per i più distratti

La vera particolarità della nuova edizione speciale 500 Hey Google è naturalmente la possibilità di controllare tutto da remoto, chiedendo a Google qualsiasi informazione sulla vettura. Google può dire infatti il livello di carburante residuo, dove è parcheggiata l’auto, impostare percorsi sul navigatore, dare informazioni sul traffico e sul meteo.

Le vetture 500 Hey Google sono però adatte anche ai più distratti, quelli che non sono mai sicuri di aver chiuso bene la vettura e che quindi, senza dover tornare indietro, possono chiedere a Big G “Ma ho chiuso l’auto” ed, eventualmente, chiuderla da remoto. È possibile chiudere o aprire sia tutta l’auto sia solo alcune parti, come per esempio il bagagliaio.

Stile dedicato

L’edizione speciale vede anche novità estetiche, che puntano alla semplicità e omaggiano, nella scelta cromatica, l’azienda statunitense. La tinta di lancio, per tutte e tre le auto della gamma 500 Hey Google, è bicromatica, con Bianco sulla carrozzeria e nero lucido su tettuccio, specchietti e montanti, una scelta che richiama la pagina bianca del motore di ricerca.

Sui montanti, come detto neri, ci sono dei piccoli cerchi con i colori di Google, ripresi anche nella trama dei sedili, che per il resto sono neri anche loro. Sui passaruota si trova un piccolo logo “Hey Google”, mentre all’interno la plancia è argento, con il logo “500” in bianco.  All’accensione, sul display compare la firma “Hey Google” che dà il benvenuto, a cui poi segue il logo Fiat.

Tutte le auto sono disponibili non solo con colorazione bianca o nera, ma anche in rosso, grigio, azzurro o nero. Tutte e tre le auto, Fiat 500, 500X e 500L, includono il sistema UConnect da 7 pollici con integrazione Apple CarPlay e Android Auto, sedili regolabili, Cruise Control, cerchi in lega da 15 pollici (500) e 16 pollici (500X e 500L) e i servizi di Mopar Connect.

Per quanto riguarda i motori:

  • Fiat 500 Hey Google ha il motore Mild Hybrid benzina da 70 CV
  • Su Fiat 500 X Hey Google sono disponibili i due benzina 1.0 da 120 CV e 1.3 da 150, e i due diesel 1.3 da 95 CV o 1.6 da 130.
  • Su Fiat 500 L Hey Google sono disponibili il motore benzina 1.4 o il turbodiesel 1.3 Multijet, entrambi da 95 CV.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Renault ZOE

Auto elettriche economiche 2022: quelle che costano meno

Fiat Uno 8 ruote

Fiat Uno a OTTO ruote: stravagante creazione russa [Video]

car sharing Fiat 500 elettrica

Fiat 500 elettrica 2022: le caratteristiche della piccola italiana a batterie