FIat Punto Rendering

FIAT Punto Rendering: perchè il ritorno avrebbe senso

E' in arrivo?

3 dicembre 2019 - 7:00

FIAT Punto Rendering a che punto siamo? Insieme a Lancia, anche FIAT sembrerebbe destinata a subire un grande ridimensionamento. L’obiettivo europeo è fare ruotare tutto intorno al nome 500, mentre il resto del marchio sarebbe riservato ormai solamente al mercato sudamericano, dove da sempre riscuote successo. E infatti solo nel mercato sudamericano il Lingotto ha commercializzato una segmento B di nuova generazione, la FIAT Argo, mentre in Europa attualmente il marchio presenta un vuoto in questa categoria. L’ultima FIAT Punto è stata infatti prodotta a Melfi fino al 2018, dove saranno invece prodotte le Jeep Compass Ibride. Dopo una carriera durata circa 15 anni, le speculazioni riguardo una nuova generazione della compatta italiana non sono mai mancate in questi anni, con rendering e ipotesi molto vicini al reale.

FIAT Punto Rendering: una piccola Tipo

Già ai tempi del lancio della nuova FIAT Tipo, segmento C prodotta in Turchia che fa del suo prezzo competitivo unito a dotazioni complete e un design piuttosto ricercato, trapelavano sul web immagini sulla nuova generazione della piccola di FIAT. Immagini poi aumentate quando in Brasile è arrivata la Argo, che si diceva essere sostanzialmente la versione sudamericana della nuova Punto.

Ad ogni modo, comunque, la maggior parte dei rendering era concorde sullo stile della Punto di nuova generazione, che specie nel frontale va a riprendere quello dell’ultima Tipo con fari dalla forma abbastanza classica con firma a LED e soprattutto la grande calandra con texture tridimensionale. Lo notiamo in uno dei rendering fatti meglio, quello di LACO Design che vede la nuova Punto presa dalla Argo, con cui condivide la carrozzeria e parte della meccanica, ma ne “europeizza” le forme.

Il frontale è quindi molto piacevole, con anche delle piccole nervature sul cofano e una linea generale abbastanza tondeggiante non priva però di qualche spigolo, specialmente sulla fiancata. L’auto si farebbe notare per un parabrezza molto ampio, per i fari che sembrerebbero addirittura full LED e anche per dei cerchi dal design molto moderno e bicromatico, anche in questo caso ripresi dalla sorella maggiore Tipo.

Il posteriore forse funziona un po’ meno, con un design del tutto anacronistico e decisamente più in linea con le tendenze sudamericane. I fari presentano una forma molto irregolare, e sono sviluppati in verticale quasi a richiamare quelli della Punto di seconda generazione. Il resto del posteriore è pulito e minimalistico, si intravedono anche dei sensori del parcheggio, un piccolo spoiler sopra un lunotto grande e non troppo inclinato, e un vano targa molto ristretto. Rispetto al frontale, e anche rispetto al posteriore della stessa FIAT Argo, comunque, molto meno elaborato.

FIAT Punto Rendering: elettrica e moderna

Decisamente più interessanti sono altre due FIAT Punto Rendering. Uno sembra più il disegno di una concept car, che se presentata davvero farebbe molto parlare di sé e sarebbe quasi vista come un’evoluzione dello stile della FIAT Tipo. Questo rendering teorizza una Punto completamente elettrica, dalle forme anche in questo caso molto morbide e rotonde. Il frontale si contraddistingue anche in questo caso per la griglia ripresa da Tipo, e per il gruppo ottico molto grande con un a particolare firma a LED. Il resto dell’anteriore è invece molto pulito, con assenza di qualsiasi tipo di nervatura o spigolo, che fanno risaltare il parabrezza molto ampio che si sviluppa fin sopra al tettuccio promettendo grande luminosità.

Di profilo si notano la forma schiacciata dei finestrini, le portiere prive di maniglie, che potrebbero essere nascoste nei montanti, e per gli enormi cerchi – da concept – a cinque razze doppie che riducono notevolmente la spalla dello pneumatico. La parte più interessante è però il posteriore, in questo caso addirittura futuristico. La linea segue la moda minimal degli ultimi tempi e in particolare delle elettriche. Si contraddistingue il grande gruppo ottico che parte dal tettuccio e arriva fin quasi al centro del portellone posteriore, con due linee pulite e secche a LED. Da contrasto risalta sia il grandissimo lunotto posteriore, che gioverebbe alla visibilità durante le manovre, sia lo stresso portellone nero lucido. Insomma, non nego che se dovessi vedere un concept di questo genere rimarrei piacevolmente colpito: il tutto del resto sarebbe ancora più interessante se vi fosse il nuovo logo FIAT – che perde la forma circolare e lo sfondo rosso, per lasciare solo il nome della casa torinese – visto sul posteriore della Argo e soprattutto sulla FIAT Centoventi Concept.

Questa segmento B, che noi ipotizziamo come nuova Punto ma che più verosimilmente avrebbe un nuovo nome (magari Uno?), unita al rendering dell’immagine qui sotto, potrebbero essere possibili grazie all’accordo con PSA. Quest’ultimo rendering, che vediamo in colorazione blu e fatto da Kebler Silva, è fatto riprendendo proprio le nuove segmento B del gruppo francese a marchio Peugeot e Opel: proprio la Punto potrebbe essere la terza nata dalla piattaforma CMP e quindi, come già la cugina francese e quella tedesca, prevedere sia allestimenti a motore termico (benzina, diesel, e anche metano vista la tradizione FIAT), sia una versione elettrica.

Il design di Silva è sicuramente meno estremo del precedente, e appunto vede la stessa carrozzeria delle nuove Peugeot 208 e Opel Corsa. Il frontale di questa FIAT Punto Rendering riprende i fari della Argo, con firma a LED nella parte superiore, che vanno a finire nella calandra simile a quella della Tipo ma senza trama tridimensionale. Piacevole anche la scelta di inserire il logo di nuova generazione.

L’accordo siglato tra PSA e FCA ha riacceso molte speranze negli estimatori della vecchia segmento B italiana. Non resta che sperare che il 2020 sia un anno meno silenzioso da parte del gruppo italo-americano, attualmente in una fase di profonda riorganizzazione che ha portato ad una stagnazione di tutti i marchi ad esso appartenenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

De Tomaso P72

De Tomaso P72: omaggio al design e allo spirito dell’originale Shelby P70

Mercedes EQC

Mercedes EQC: il SUV crossover elettrico

Valentino Rossi Lewis Hamilton

Valentino Rossi Lewis Hamilton: lo storico scambio tra campioni