PANDA 4X4 ICON-E

Panda 4X4 ICON-E elettrica: ci siamo già innamorati

Torna il mitico pandino!

23 settembre 2019 - 16:00

Panda 4X4 ICON-E, benvenuta tra noi! Diciamolo senza problemi: guidare una bella Fiat Panda 4X4 anni ’80 disegnata da Giugiaro, magari restaurata, è un privilegio. Guidare la nuova Panda 4X4 ICON-E è davvero qualcosa che va al di là dei sogni, grazie al progetto Icon-e che fa rivivere lo spirito di un’altra icona a quattro ruote attraverso la riqualificazione elettrica.

La Panda 4×4 è per molti qualcosa di più che un’automobile, esprime un modo di essere. Concepita per destreggiarsi nel traffico quotidiano ed avventurarsi nei sentieri più impervi senza doversi fermare davanti a nulla, rappresenta in tutto e per tutto l’utilitaria per eccellenza.

Garage Italia presenta una prima produzione limitata di Fiat Panda 4×4 Icon-e reinterpretate ed elettrificate per celebrare la piccola grande arrampicatrice che è diventata una vera icona del design italiano. Le 5 Panda Icon-e a trazione integrale verranno svelate una per una nell’arco della stagione Autunno/Inverno 2020 e non solo racconteranno la personalità dei futuri proprietari ma anche la capacità di una semplice city car di rendersi protagonista in ogni situazione: PANDERIS con Vitale Barberis Canonico, PANDORO con la fashion designer Marta Ferri, PAND’ART con Arthur Kar de L’Art de L’Automobile, PANDINA JONES con Car&Vintage, il sito per gli appassionati delle auto d’epoca, e infine 00PANDA per un Agente segreto.

Quella nelle immagini di oggi è la Panderis, nata dalla sinergia con Vitale Barberis Canonico, lanificio biellese con oltre 350 anni di storia che arricchisce la 4×4 di un tocco sartoriale unico grazie agli interni realizzati con i suoi tessuti. Sedili, pannelli porta e l’iconico cruscotto a marsupio sono foderati con la Tela ritorta 4 capi, l’imperiale della vettura è invece rivestito da un altro best seller di Vitale Barberis Canonico, Perennial, tessuto che ricorda un cielo stellato.

L’intera vettura è verniciata in Barberis Brown con la linea di bellezza in Blu Vitale. L’oro utilizzato per i cerchi, che ricorda i colori corporate dell’azienda, è il Canonico Gold. Le donor car sono state revisionate nelle parti meccaniche, ripristinate e riverniciate ex novo. I colori sono stati sviluppati insieme a BASF R-M, mentre i rivestimenti interni delle restanti 4 sono in Alcantara.

Il motore termico è stato sostituito da una power unit elettrica sviluppata in collaborazione con Newtron Group, flangiata direttamente sul cambio origine. La velocità massima raggiungibile è di 115 km/h con una autonomia massima di 100 km ca. ciclo WLTP. La vettura viene ricaricata attraverso una presa di tipo 2, installata sotto lo sportello carburante. In base alla modalità – presa domestica o colonnina elettrica – le batterie possono essere completamente ricaricate tra le 3 e le 8 ore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Autovelox e Tutor Lazio

Autovelox nel Lazio: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre 2021

stellantis lg

Stellantis apre con LG un impianto per la produzione batterie per auto elettriche in Nord America

polizia notifica di una multa

Autovelox in Lombardia: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre