Detroit Smart Parking Lab

Detroit Smart Parking Lab è il parcheggio che ricarica automaticamente l’auto elettrica mentre è in sosta

Ford e Bosch insieme per lo sviluppo di parcheggi automatizzati, e zone di sosta che integrino la ricarica di veicoli elettrici

9 agosto 2021 - 17:30

Ford, Bedrock e Bosch, congiuntamente allo Stato federato del Michigan, hanno dato inizio al progetto Detroit Smart Parking Lab, un ambiente fisico che simuli scenari reali volto al test di tecnologie avanzate per parcheggi e logistica, all’insegna di migliorare e velocizzare la ricarica elettrica.

Il Detroit Smart Parking Lab è sito nel quartiere storico di Corktown, a Detroit, e aprirà a settembre, per consentire ai pionieri della mobilità e delle infrastrutture, e soprattutto alle startup, di provare nuove tecnologie, ma anche, per esempio, per testare le restituzione delle vetture del noleggio auto più veloci ed efficienti.

L’innovazione del Detroit Smart Parking Lab

La collaborazione tra Ford, Bedrock e Bosch rende il Michigan lo Stato all’avanguardia per quanto riguarda le soluzioni di mobilità e di logistica, mentre le tre aziende mirano a risolvere alcuni problemi al fine di rendere i trasporti più accessibili e convenienti.

Nello specifico, il Detroit Smart Parking Lab si basa sul servizio automatizzato di parcheggio e riconsegna delle auto elettriche e non, sviluppato sempre da Ford, Bedrock e Bosch lo scorso agosto 2020, quando la tecnologia di parcheggio autonomo aveva permesso ad alcune Ford Escape di guidare e parcheggiare da sole nel garage di Bedrock’s Assembly. Per Ford si tratta di un investimento essenziale, dal momento che parcheggio in parallelo o ricerca di posti-sosta in strutture strette e trafficate rappresentano alcune delle situazioni quotidiane più stressanti.

Detroit Smart Parking Lab aiuterà la casa automobilistica americana a collaborare anche con altre società innovatrici per semplificare il parcheggio, e non rovinare giornate e/o serate fuori. Ecco perché, per stimolare l’esplorazione di nuove tecnologie di parcheggio avanzate, è stato istituito il Michigan Mobility Funding Program, nel quale le organizzazioni hanno la possibilità di ottenere dei finanziamenti per sviluppare e testare soluzioni di mobilità nei parcheggi dentro e intorno al garage.

Utile al noleggio

Questa tecnologia è utile anche per le società di noleggio, e nello specifico nel processo di preparazione dei veicoli. Enterprise, società che controlla alcune delle più grandi società di noleggio al mondo in termini di entrate e flotta, proverà come la tecnologia del parcheggio automatizzato possa essere applicata al processo di consegna rapida: in modo totalmente autonomo, i veicoli saranno restituiti, puliti, riforniti e ri-allestiti.

In generale, la tecnologia dietro il Detroit Smart Parking Lab può offrire soluzioni per diverse organizzazioni di mobilità, sempre al fine di velocizzare i processi, e rendere il trasporto meno stressante. Oltre a Ford, Bedrock, Bosch e lo stato del Michigan, finanziatrici del progetto, le operazioni quotidiane del Detroit Smart Parking Lab saranno inoltre gestite dall’American Center for Mobility, associazione senza scopo di lucro composta da organizzazioni governative, industriali e accademiche focalizzate sull’accelerazione del settore della mobilità in sostegno alla ricerca avanzata, ai test e a programmi educativi.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Amazon Echo Auto in Italia

Amazon ha davvero smesso di credere nelle automobili?

Applicazioni Android Auto

Le migliori applicazioni per Android Auto gratis

Skoda Kamiq Monte Carlo

Skoda Kamiq G-tec: il SUV a metano