Buick Electra-X: la splendida proposta di GM per la Cina

Robin Grant
03/06/2022

Buick Electra-X: la splendida proposta di GM per la Cina

General Motors ha presentato durante il Buick Brand Day in Cina la concept car Buick Electra-X SUV, dalle linee molto piacevoli che non solo non arriverà in Europa, ma nemmeno negli States: è infatti pensato per il mercato cinese.

Curiosamente, infatti, Buick è uno dei marchi americani più noti e apprezzati in Cina, e dal SUV prototipo, il cui nome si può facilmente confondere con la Lotus Eletre, nasceranno ben 5 nuovi modelli, tutti per la Cina.

Le linee morbide ed elegante del Buick Electra-X

Presentato con una vernice bianca satinata, Buick Electra-X si distingue per un’ampia griglia e ruote particolarmente grandi che rendono la sua forma più affusolata, mentre il trattamento superficiale teso e longilineo lo rende ancora più elegante. A livelli estetico, Buick Electra-X evolve la filosofia “Pure Design” del marchio statunitense, anche se confrontandolo con gli altri modelli già esistenti è ben altra cosa.

Buick Electra-X

Un mix tra futurismo e concretezza, con un anteriore imponente ma non pesante, diviso tra fari sottili e l’ekegante griglia tutta nella zona inferiore. Di lato, una linea pulita con maniglie a filo carrozzeria, e specchietti-telecamere, che non necessariamente sono una cosa positiva. Notare la muscolatura tesa e squadrata nei pressi del passaruota anteriore.

Buick Electra-X

Dietro una spiccata forma coupé con lunotto spiovente e piccolo spiler, mentre i fari abbracciano tutta la larghezza della carrozzeria con un LED spesso e deciso, incorniciato in gruppi ottici bruniti.

La particolarità degli interni

Molto lo sforzo fatto da GM per gli interni del Buick Electra-X, che si presenta con layout a quattro posti e un rivestimento bicolore nero e grigio, con accenti in rame che ne aumentano il prestigio.Buick Electra-X

La sostenibilità è data dal tessuto a maglia tridimensionale derivato da bottiglie di plastica riciclato, anche se i sedili sono “da concept”, e non sembrano essere particolarmente comodi. Comfort invece garantito dallo spazio, e dalla tanta luce che entra nell’abitacolo grazie agli ampi vetri.

Buick Electra-X

La plancia è quasi interamente priva di pulsanti, tutto è touch e concentrato nel doppio display ricurvo in altissima definizione, fino a 6k. Il volante, invece, ha un design non particolarmente piacevole, complice forse il logo di Buick un po’ grossolano. Comunque, il doppio display arriva a 30 pollici e si chiama Eyemax, mentre l’auto incorpora all’interno il 5G e ha un processore sviluppato da Qualcomm, la stessa azienda che sviluppa i chip degli smartphone.

La direzione di GM

Come detto, Buick Electra-X farà da base per cinque nuovi modelli elettrici che saranno lanciati in Cina entro il 2025, il primo molto probabilmente un SUV molto simile a questo concept.

L’Electra-X si unisce alla GS8 Century in un evento che aveva tutta l’aria di essere un completo rilancio del marchio, in procinto di lanciare 12 nuove auto entro il 2025, di cui 5 appunto elettriche e per il resto ibridi o totalmente termici.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news