Guida autonoma Tesla

Guida autonoma Tesla: in arrivo il cambio di corsia automatico in città

Ormai l'auto del futuro è pronta

22 luglio 2020 - 11:00

La guida autonoma Tesla sta facendo passi in avanti molto importanti. Oltre ad essere molto vicina alla guida autonoma di livello 5, l’azienda automobilistica full electric americana è pronta a lasciare un aggiornamento del sistema autopilot dei suoi veicoli, ovvero l’Automatic Lane Change on City Streets, il sistema che cambia automaticamente corsia nelle strade delle città, per rendere meno stressante la guida nel traffico urbano.

Guida autonoma Tesla: si completa il pilota automatico

Il sistema autopilot presente sulle vetture di Tesla è in realtà già abbastanza completo. L’ultimo aggiornamento, prima di questo importante cambiamento che arriverà tra pochi mesi (secondo le dichiarazioni di Elon Musk), è la funzione Semaforo e Stop Sign, ovvero l’attraversamento automatico e autonomo degli incroci previa autorizzazione da parte del conducente che quell’incrocio è sicuro da percorrere. Autorizzazione presente solo nelle fasi iniziali, perché poi l’evoluzione e lo sviluppo del software ha fatto sì che la vettura riconoscesse da sola la pericolosità dell’incrocio e capisse come agire.

Anche la funzione di cambio di corsia automatico è in realtà già presente nella guida autonoma Tesla, ma solo in autostrada. Un ambiente un po’ più semplice, perché gli ostacoli sono minori e solitamente la velocità è più lineare: in autostrada il cambio di corsia difficilmente è repentino, ma avviene in maniera progressiva e lineare.

Guida autonoma Tesla: la città è davvero una giungla

La guida urbana è invece un ostacolo dopo l’altro. Le autostrade sono un regno popolato solo di automobili e camion, le strade invece sono piene di pedoni, biciclette, scooter, camion fermi di qualsiasi tipo. Ci sono poi strisce pedonali, cartelli di lavori in corso per la riparazione di un tombino, lampioni, altri segnali stradali che sono sfide molto importanti per i veicoli con capacità semi-autonomi.

 Ciò che Elon Musk sta riuscendo ad implementare per il sistema autopilot di Tesla è proprio questo, che tra l’altro avvicinerebbe molto l’autopilot già presente sulle vetture della gamma ai test di sviluppo, ancora molto lunghi, della guida autonoma Tesla di livello 5. Del resto, un’auto che da sola riesce a cambiare corsia per evitare la bicicletta, il furgone fermo o qualsiasi altro ostacolo aumenta di molto la sua capacità di autonomia. E, cosa più importante, è un traguardo per l’automobilista perché riduce il suo stress. Anche se, si badi bene, questo non vuol dire stare meno attenti mentre si è in strada!

Insomma, mentre la guida autonoma Tesla di livello 5 è sempre più vicina, l’azienda americana completa il suo sistema di autopilot con il cambio di corsia in città, aumentando ancora il divario tra i suoi sistemi tecnologici e quelli della maggior parte delle aziende concorrenti. E sarebbe interessante capire come le aziende più all’avanguardia nei sistemi di pilota automatico, come Volvo, reagiranno all’introduzione di questa ennesima funzionalità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Fiat Panda Sport

Fiat Panda GPL: le caratteristiche del pandino a gas

Prototipo veicolo energia solare

Prototipo veicolo energia solare: Stella Vita, la nuova mobilità sostenibile

Auto Moto d’Epoca Padova 2021: biglietti e orari, come arrivare e parcheggiare