Infiniti Europa: addio dal 2020

La QX30 su base Mercedes GLA, non ci mancherà.

13 marzo 2019 - 10:00

Infiniti Europa – Triste epilogo per i sogni di gloria di Infiniti, marchio di lusso di Nissan che non è mai riuscito a far breccia nel cuore degli Europei. Se ne sono accorti a livello globale, annunciando un piano di “riorganizzazione” incentrato sui più grandi mercati in crescita ossia Nord America e Cina. Infiniti aumenterà la produzione della sua gamma di SUV in Nord America e porterà cinque nuovi veicoli in Cina nei prossimi cinque anni.

Tutto bene? No, perchè lo stesso piano prevede contestualmente al ritiro dall’Europa occidentale per il 2020. Allo stesso tempo non ci saranno ripercussioni sulle operazioni in corso in Europa orientale, Medio Oriente, Asia e Oceania che continueranno a crescere.

Sul fronte occupazione, Infiniti “si sta adoperando per offrire opportunità di lavoro alternative ai dipendenti che saranno coinvolti dal cambiamento, consultandosi con i rappresentanti degli stessi solo dove necessario, individuando nuove possibilità di inserimento e formazione“.

Poco spiegabile sul fronte pratico la decisione di proseguire con le attività di vendita Infiniti Europa, che resteranno operative. Questo finché non sarà messo in atto un piano di transizione specifico, relativo ai servizi post-vendita, tra cui assistenza alla clientela, manutenzione dei veicoli e riparazione dei modelli in garanzia. Per maggiori informazioni, i clienti sono invitati a contattare il proprio centro assistenza Infiniti o a visitare la sezione apposita nel sito web.

Altrettanto discutibile, alla luce del comunicato emesso, l’interruzione non immediata della produzione delle Infiniti Q30 e dell’Infiniti QX30 presso la fabbrica di Sunderland, nel Regno Unito. Il piano è di fermarsi con calma, verso la metà del 2019, senza che al momento ci sia ancora una data precisa.

Alla luce di questo, “Infiniti e Nissan Motor Corporation confidano che il piano di riorganizzazione porterà beneficio alla visione di lungo termine e al successo  del marchio, per i propri dipendenti, clienti e azionisti“.

C’è quindi da chiedersi chi vorrà sobbarcarsi l’acquisto di una Infiniti sapendo che a breve chiuderà le operazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW Garmisch Bertone 2019: la concept car classica di Marcello Gandini a Villa d’Este

I favoriti per la vittoria alla 500 Miglia di Indianapolis 2019

Rolls-Royce Wraith Eagle VIII: svelata sulle sponde del lago di Como