Isotta Fraschini: l’hypercar con più di 1000 cavalli

Caterina Di Iorgi
23/10/2022

Isotta Fraschini: l’hypercar con più di 1000 cavalli

Isotta Fraschini hypercar è pronta a tornare sulla scena internazionale partendo dalle competizioni al più alto livello. L’obiettivo della Casa è correre nel mondiale Endurance 2023 a partire dalla 6 Ore di Spa Francorchamps, compresa la 24 Ore di Le Mans.

Isotta Fraschini hypercar: una gloria inarrivabile

Un secolo fa le Isotta Fraschini erano le vetture più ammirate nel mondo, le più potenti, le meglio rifinite e anche le più costose. In gara erano state guidate da Alfieri Maserati ed Enzo Ferrari, ma erano anche le automobili del Re d’Italia, di Papa Pio XI, del Duce e di D’Annunzio. La ostentava Rodolfo Valentino e la portò alla gloria sugli schermi l’immortale Gloria Swanson.

Più di 1000 cavalli, meno di 1000 chili

La Hypercar a trazione integrale Isotta Fraschini condensa il massimo dell’eccellenza con la realizzazione di un telaio e un motore proprio. Le Isotta Fraschini Hypercar saranno costruite a Padova presso l’engineering di Giuliano Michelotto. Questa azienda è stata scelta tenuto conto che da mezzo secolo sviluppa, progetta, costruisce e mette in pista automobili che hanno vinto tutto e dappertutto, con un palmares incredibile in cui spiccano nei soli ultimi 20 anni ben 17 campionati mondiali costruttori, 26 campionati mondiali piloti, 10 vittorie alla 24 ore di Le Mans e oltre 1300 vittorie in singole gare.

Isotta Fraschini Hypercar è una vettura ibrida a trazione integrale con motore endotermico di 3.000 cc e potenza 700 cv e motore elettrico con gruppo inverter con potenza 270 cv.

L’edizione 2023 delle più famosa gara di durata del mondo sarà quella del centenario e ci sarà il record di vetture che puntano alla vittoria: Acura, Alpine, BMW, Cadillac, Ferrari, Glickenhaus, Porsche, Toyota e Peugeot. Per il suo ritorno sulla grande scena internazionale non ci può essere sfida più difficile e Isotta Fraschini non si sottrarrà a questo confronto, il più consono al suo blasone.

L’obiettivo a medio termine è quello di dare vita a vetture Hypercar stradali a 2 posti e vetture GTO – Gran Turismo Omologate – molto prestazionali per un uso stradale, ma anche agonistico.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.