Lamborghini Huracan GT3 Evo2

Lamborghini Huracan GT3 Evo2 è ancora più potente, sicura ed emozionante

Lamborghini Huracan GT3 Evo2 è la nuova supercar progettata da Squadra Corsa che rispetta i regolamenti FIA e si basa sulla STO

4 maggio 2022 - 10:00

Lamborghini Huracan GT3 Evo2 è la nuova hyper car progettata e sviluppata dalla Squadra Corse del Toro, che noi abbiamo seguito lo scorso ottobre, e basata sulla Huracan STO: con la sportiva stradale condivide molti elementi di design, nonché la trazione posteriore e il motore V10 che sulla STO eroga ben 640 CV di potenza.

La GT3 Evo2 nasce per soddisfare il nuovo regolamento FIA 2022, ed è molto diversa dalla Huracan GT3 Evo del 2019 che, invece, si basava sulla Huracan Evo Stradale. La nuova vettura presenta importanti novità, con soluzioni aerodinamiche inedite e un nuovo sistema di aspirazione.

Lamborghini Huracan GT3 Evo2: cattivissima e ricercata

La Lamborghini Huracan GT3 Evo2 si distingue per il suo iconico airscoop con design esagonale e per la pinna posteriore, entrambi derivati dalla STO e pensati per migliorare l’efficienza del sistema di aspirazione e il sistema di bilanciamento.

L’airscoop si collega a uno snorkel come sostituto delle prese d’aria laterali, in modo da convogliare meglio il flusso d’aria direttamente nel motore e, quindi, rendere più reattiva la sua risposta alle richieste del pilota. I progettisti hanno poi aggiunto 10 corpi farfallati attuati elettronicamente, che aumentano l’efficienza del V10 con valvole in titanio. Il tutto è stato come detto interamente progettato da Lamborghini Squadra Corse, e fissato al motore con appena quattro viti in maniera analoga a quanto visto su Essenza SCV12.

La carrozzeria è come al solito meravigliosa, un’opera d’arte in carbonio con design muscoloso realizzato insieme al Centro Stile Lamborghini. Lamborghini Huracan GT3 Ev2 monta dei nuovi splitter, un nuovo diffusore e un nuovo fondo per un’aerodinamica nettamente migliore rispetto a prima. I fondi sono in carbonio rivestiti in fibra Zylon ad alta resistenza, e insieme al diffusore garantiscono un maggior carico aerodinamico rispetto all’attuale supercar da gara.

L’ala posteriore è anch’essa completamente nuova, fissata su piloni in lega di alluminio, ispirati a quelli della STO. Questi nuovi supporti, gli Ergal 7075 T6, permettono una maggiore precisione nella regolazione dell’ala rispetto alla EVO di scorsa generazione. Vanno poi citati i nuovi pneumatici Pirelli PZero da 325/680-18 all’anteriore e 325/705-18 al posteriore.

Ridisegnato anche il rollcage, che ora introduce due montanti posteriori e degli inediti pannelli laterali in carbon-kevlar multistrato a nido d’ape, anch’essi testati su Essenza SCV12 e adatti ad incrementare la sicurezza in caso di impatto sulle portiere in rispetto dei regolamenti FIA 2022. I finestrini laterali in plexiglass ora sono fissati al pannello porta in carbonio con una corona di viti, scelta che permette una maggiore rigidità strutturale e affidabilità.

Infine, il team di Lamborghini Squadra Corse ha aggiornato e migliorato il sistema frenante con nuove pinze e pastiglie pensate per ottimizzare le performance sia nelle gare endurance che in quelle sprint. Sono nuove soluzioni che si uniscono ai sistemi dedicati di controllo trazione (TCS) e antibloccaggio (ABS), e sono pensate per un controllo più semplice in condizioni di bassa aderenza.

La nuova Lamborghini Huracan GT3 Evo2 debutterà alla 24 Ore di Daytona del 2023.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

filippo giustozzi

I pneumatici riciclati permettono di ottenere strade che durano il doppio

Lego Ferrari Daytona SP3

Lego Ferrari Daytona SP3: il nuovo set dal 1° giugno a € 399,99

Incentivi veicoli commerciali 2022: come ottenere il bonus