Manutenzione filtri aria condizionata auto

Manutenzione filtri aria condizionata auto: protezione da pollini e polveri sottili

La regolare manutenzione del climatizzatore e la sostituzione del filtro abitacolo aumentano comfort e benessere.

27 giugno 2020 - 17:00

La manutenzione filtri aria condizionata auto è necessaria in quanto tra l’altro oggi gli impianti di climatizzazione sono diventati di serie in quasi tutti i modelli di auto. In estate, garantiscono una guida confortevole e una temperatura piacevole nell’abitacolo. In inverno, rendono l’aria più secca all’interno dell’abitacolo ed evitano che finestrini e parabrezza si appannino.

Per il loro funzionamento affidabile, gli impianti di A/C necessitano di una quantità sufficiente di refrigerante e di una regolare manutenzione. Prestazioni di raffreddamento ridotte e odori sgradevoli all’interno dell’abitacolo possono essere causati da difetti, insufficienza di refrigerante nell’impianto di condizionamento dell’aria o magari dal filtro abitacolo intasato.

Offerte auto di Giugno 2020: le promozioni migliori del mese

Considerando che gli impianti A/C perdono refrigerante per tutto l’anno anche senza fughe, quasi tutti i costruttori di veicoli raccomandano la manutenzione e il controllo dell’impianto di climatizzazione almeno una volta all’anno e preferibilmente in questo periodo.

Presso un’officina che esegue il servizio A/C, gli operatori eseguono un test di ermeticità, drenano l’impianto e lo riempiono con la quantità ottimale di refrigerante. I dispositivi Bosch ACS 653/663/763/863 utilizzati per questa procedura consentono di recuperare e riutilizzare fino al 99 percento del refrigerante. Questo rende il servizio di assistenza A/C Bosch ecologico e permette di risparmiare risorse in modo sostanziale.

Commenta per primo