Maserati Grecale

Maserati Grecale: nella versione Trofeo arriva a 530 CV!

Maserati Grecale è il nuovo SUV modenese interamente prodotto in Italia con motori mild hybrid da 300 e 330 CV e un V6 da 530 CV!

22 marzo 2022 - 17:00

Il 2022 è l’anno delle attese ripagate: abbiamo visto l’Alfa Tonale, ora vediamo la Maserati Grecale, nuovo SUV completamente made in Italy, sviluppato al Maserati Innovation Lab di Modena e prodotto nello stabilimento di Cassino. Maserati Grecale è esempio di design ricercato ed elegante, di chiara ispirazione MC20 all’anteriore, e in linea con Levante al posteriore, ma portatore di grandi novità: nella sua versione Folgore, prevista per il 2023, è anche il primo SUV elettrico del marchio modenese.

Tre le versioni previste inizialmente: GT, Modena e la più potente Trofeo, per potenze che arrivano fino a 530 CV. Al lancio però è disponibile anche la Maserati Grecale Launch Edition PrimaSerie, edizione limitata con contenuti esclusivi.

Il design moderno di Maserati Grecale

Sicuramente classico, ma di direzione moderna, il design della Maserati Grecale, che punta ad unire alte prestazioni a grande comfort, sull’onda della Maserati Levante. Non un design basso e filante come la MC20, che del resto è tutta un’altra auto, ma comunque aerodinamico, che ne esalti la potenza.

Come detto, la nuova vettura è stata interamente progettata al Maserati Innovation Lab di Modena, e come da tradizione del marchio si è optato per una linea elegante, al tempo stesso classica e moderna. Secondo l’azienda, la Grecale vanta diversi primati. Per esempio, dispone dello spazio interno migliore della categoria e, nella versione Trofeo, è anche la più scattante grazie a uno 0-100 in 3,8 secondi, e la più veloce con velocità massima di 285 km/h.

Non si tratta comunque di un’auto piccola: è lunga 4,84 metri, e ha un passo di ben 2,9. L’altezza è di 1,67 e la larghezza di 2,1. A livello stilistico, si notano le novità estetiche introdotte con la Maserati MC20, soprattutto sul frontale con la sua calandra bassa, la griglia imponente e i fari tondeggianti dalle dimensioni non esagerati. Il corpo vettura, di profilo, invece, si presenta sinuoso e fluido, e con elementi in carbonio particolarmente evidente.

Il posteriore, con la fanaleria a booerang, si ispira alla 3200 GT di Giugiaro ma richiama anche la Levante, e si integra con la linea trapezoidale che viene enfatizzata dalla cabina con effetto coupé che, tra l’altro, si chiude come una vettura sportiva.

Splendidi anche i cerchi nella versione Trofeo, dalla trama ricercata e dalle dimensioni piuttosto importanti, che abbassano visivamente la carrozzeria. Non mancano dettagli di rilievo, come le tre classiche feritoie di fianco al passaruota anteriore, sopra le quali si trova in corsivo il nome dell’allestimento; o le maniglie perfettamente integrate alla carrozzeria.

Le novità degli interni

Le novità non mancano nemmeno all’interno, con l’abitacolo che mostra fiero i suoi contenuti di ultima generazione uniti al tradizionale orologio Maserati, per la prima volta reso digitale e al servizio dell’utente, visto che è in grado di rispondere ai comandi vocali.

La plancia è pulita, perché tutto si concentra nei display touch da cui monitorare tutto: quello centrale è da 12,3 pollici, sotto il quale si trova un secondo schermo da 8,8 pollici per i comandi accessori come, per esempio, il clima. Anche il cruscotto è interamente digitale, mentre i passeggeri posteriori a loro volta godono di un display per i loro settaggi preferiti.

Si riconosce subito il nuovo sistema Multimediale MIA (Maserati Intelligent Assistant), basato su Android e in grado di supportare aggiornamenti OTA, e di integrarsi all’app Maserati Connect.

Maserati poi punta sul suono, sia del motore come vedremo, sia della musica: all’eccelsa qualità dei materiali, si unisce infatti il sound system immersivo e tridimensionale realizzato da Sonus Faber, di serie nel livello Premium con 14 speaker, e a richiesta nel livello High Premium con 21 speaker.

Tanta potenza, sia “classica” che elettrica

Maserati Grecale soddisfa tutti ed è potente in ogni sua configurazione. Si parte dalla GT, che monta un motore 4 cilindri mild hybrid da 300 CV, pensata per le “suggestioni urbane”, nonostante comunque una potenza importante. Lo stile infatti sposa un minimalismo contemporaneo, con dettagli dinamici e di tendenza.

Segue poi La Maserati Grecale Modena, anche lei con un 4 cilindri Mild Hybrid ma portato a 330 CV, pensata come la versione più elegante e classica. La Trofeo è la versione più sportiva, con il suo V6 da 530 CV derivato dal Nettuno della MC20, pensato per regalare pura adrenalina nella quale le prestazioni si fanno strumento di divertimento e piacere di guida.

Tre le versioni termiche, tutte disponibili nel 2022, a cui si aggiungerà la quarta interpretazione della Maserati Grecale, ovvero la Folgore. Una versione totalmente elettrica, di cui per ora sappiamo che sarà basata su un sistema di tensione a 400 Volt. Nulla si sa, invece, sulla potenza.

Tre i colori di lancio: Bronzo Opaco per la GT, Grigio Cangiante per la Modena con vernice tristrato a interferenza ed effetti ispirati alla luce d’estate; Giallo Corse per la Trofeo, sunto del legame tra Maserati e Modena. La base della tinta infatti è gialla e si combina alla mica blu, i due colori della città emiliana.

—–

Per ricevere tante notzie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche in arrivo

Incentivi auto 2022: come funzionano e come ottenere il bonus

patente

Paga 2.500 per superare l’esame della patente: beccato e denunciato.

Volkswagen Amarok

Volkswagen Amarok: la nuova generazione dello specialista on-road e off-road