Mazda CX-30, il nuovo SUV Mazda al Salone di Ginevra 2019

Design Kodo, avanti tutta.

6 marzo 2019 - 12:03

Mazda CX-30 è la proposta di Mazda, presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2019. Si tratta del secondo modello della sua gamma di nuova generazione. La CX-30 verrà commercializzata in tutto il mondo e sarà in vendita in Europa a partire da questa estate.

Mazda CX-30, nuova generazione SUV

La Mazda CX-30 è un nuovo crossover compatto che combina l’immagine robusta di un SUV con l’elegante design espresso dal linguaggio stilistico Kodo di Mazda. Il team di sviluppo ha puntato a creare una vettura che potesse aiutare i clienti a fare nuove e stimolanti scoperte nell’ambito della loro attività quotidiana, arricchendo la loro vita e quella dei loro cari.

Dall’insieme rilassante e facile da usare e un abitacolo in grado di ospitare comodamente quattro adulti, la Mazda CX-30 permette di godersi con la famiglia e gli amici piacevoli viaggi per qualsiasi destinazione. Inoltre, il SUV compatto è stato concepito per essere facile da guidare. La maggiore altezza rispetto a una berlina offre una visibilità eccellente e agevola l’accesso e l’uscita, mentre i suoi ingombri la rendono facile da manovrare su qualunque strada e in qualsiasi area di parcheggio.

Mazda Cx-30 adotta all’interno della vettura un ampio schermo centrale da 8,8″. Il suo funzionamento è semplificato rispetto alla concorrenza e richiede solo l’utilizzo della manopola del Commander. Oggi dispone anche di un nuovo e intuitivo sistema di inserimento indirizzo che rende più facile l’utilizzo del Commander. Il sistema Mazda Connect della nuova di Cx-30 supporta sia Apple CarPlay sia Android Auto attraverso la connessione Usb all’interfaccia uomo-macchina (HMI)

Le prestazioni fondamentali come l’accelerazione, la sterzata e la frenata sono state drasticamente migliorate. La piattaforma Skyactiv-Vehicle Architecture di nuova generazione consente alle persone di sfruttare al meglio il loro naturale senso di equilibrio e i più recenti motori Skyactiv, a partire dal rivoluzionario Skyactiv-X, offrono reattività di controllo della velocità in qualsiasi situazione di marcia.

I nuovi motori Skyactiv Euro 6d-TEMP diesel e benzina della casa di Hiroshima, si avvalgono della tecnologia SPCCI (accensione per compressione controllata da candela) del marchio. La SPCCI adotta un metodo di combustione per combinare la brillantezza di rotazione di un benzina con la risposta superiore di un diesel.

Tutti i motori Skyactiv a benzina sono equipaggiati con il nuovo sistema ibrido Mazda M Hybrid. Compatto ed efficiente, questo sistema ibrido leggero è dotato di un motore elettrico che assiste quello endotermico così come di una batteria agli ioni di litio 24V della capacità di 600kJ installata tra le ruote.

Il nuovo SUV compatto inoltre presenta l’architettura Mazda di nuova generazione Skyactiv-Vehicle Architecture, che prevede l’evoluto sistema a 4 ruote motrici (AWD) i-Activ, che lavora in sintonia con il sistema G Vectoring Control Plus (GVC Plus). Questa tecnologia controlla ladistribuzione della coppia tra le ruote anteriori e posteriori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Pininfarina Battista, Hypercar da 1.900 CV al debutto a New York

Peugeot e-208 alla Milano Design Week e prenotabile online

McLaren of Grand Tourers al test finale in attesa del nome definitivo