McLaren P1 sommersa dall’uragano Ian dopo una settimana di vita

Nicola Spada
30/09/2022

McLaren P1 sommersa dall’uragano Ian dopo una settimana di vita

Davvero sfortunata questa McLaren P1, sommersa dalle acque che si sono innalzate a causa dell’uragano Ian in Florida. Certo, la nostra solidarietà va innanzitutto a chi sta affrontando problemi ben più gravi. Anche perchè le piogge torrenziali e l’ondata di maltempo che lo accompagnano inonderanno probabilmente ancora decine di migliaia di case, indipendentemente dal loro valore. Speriamo con tutto il cuore che la situazione si risolva il più presto possibile.

C’è però qualcosa che salta all’occhio, e per il quale abbiamo un po’ di dispiacere e qualche senso di colpa nel provarlo. Ieri infatti qualcuno ha postato su Instagram una foto della sua McLaren P1 sommersa dall’acqua fin sopra le gomme. Ernie, ossia lambo9286 su Instagram, ha scritto nella didascalia che l’auto è passata attraverso la porta del garage.

La prima foto di Ernie con la McLaren P1 risale ad appena una settimana fa. La didascalia del post iniziale recitava: “Solo 300 miglia. È ora di fare il pieno!”, lasciando intendere che aveva acquistato la McLaren gialla da pochissimo tempo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ernie (@lambo9286)

I commenti al post con la P1 sommersa, così come alle sue foto antecedenti, non sono propriamente gentili. La maggior parte delle persone si è comportata da hater, dicendo che Ernie non ha fatto nulla per salvare la sua McLaren, quasi come se tutto fosse colpa sua.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ernie (@lambo9286)

C’è da dire che la McLaren non era l’unica auto di lusso nel garage di Ernie. In base ai post precedenti, possiede anche una Rolls-Royce Ghost e una Lamborghini Urus e in precedenza diverse Lamborghini Aventador. Presumibilmente, anche queste hanno subito danni da acqua.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ernie (@lambo9286)

In ogni caso, l’importante è che il nostro Ernie stia bene.