Come si scelgono i modellini auto per iniziare la propria collezione?

2 luglio 2021 - 7:00

La scala dei modellini: 1/18, 1/43, e tutti gli altri

Un discorso fondamentale del collezionismo è quello del seguire una scala, massimo un paio, in modo da avere un filo logico anche come dimensioni. Come rapporto di riduzione si parte dalle piccole 1/87, nate come accessori per i plastici ferroviari in HO, per passare alle 1/43, le classiche macchinine.

Poi si sale di dimensioni passando  agli 1/24, ai più grandi 1/18 ed ai modelloni nelle scale maggiori come 1/12 ed 1/8. Certo, se vivete in un monolocale vi sconsiglio di collezionare delle ingombranti 1/18, a meno che non vogliate indirizzarvi su pochi esemplari per voi rappresentativi o emozionali. In linea di massima la scala regina è la 1/43, dove si apre un mondo in termini di offerta di prodotti, nel quale è ben difficile non trovare il modellino dei vostri desideri.

Negli ultimi anni c’è stato un risveglio delle scale più grandi, in particolare la 1/18, con prodotti notevoli. Le altre scale sono più di nicchia; la piccola 1/87 nel nostro Paese non si è ancora del tutto affrancata da accessorio ferroviario, mentre in nord Europa ha un suo pubblico di estimatori. La 1/24, nata all’inizio degli anni ’70 del secolo scorso,  è un po’ relegata al mondo dei giocattoli o dei kit di montaggio in plastica, con alcune buone riproduzioni commerciali sia da negozio che da edicola.

Commenta per primo