Nuovo Nissan Ariya

Nissan e Nasa lavorano all’elettrica che si ricarica in 15 minuti

Nissan e Nasa lavorano insieme allo sviluppo di batterie allo stato solido per elettriche che si ricarichino in 15 minuti

12 aprile 2022 - 13:00

Come anche altri produttori automobilistici, Nissan si sta dedicando allo sviluppo di batterie allo stato solido per le elettriche di prossima generazione, investendo notevoli somme per la creazione di stabilimenti di produzione dedicati e di veicoli che si ricarichino in 15 minuti. E, per farlo, sembra abbia iniziato una collaborazione con la Nasa.

Il costruttore nipponico considera questo tipo di accumulatori sia come più economici sia come pilastri chiave nella sua strada che lo renderà produttore di sole auto elettriche.

Nissan e Nasa hanno bisogno delle stesse batterie

Rispetto alle attuali batterie agli ioni di litio, quelle allo stato solido sono per molte aziende del settore un’alternativa migliore grazie alla superiore densità di energia in un corpo più piccolo, costi più bassi e tempi di ricarica più brevi. Per questo, Nissan ha intenzione di usarle su tutti i veicoli che produce, dalle berline ai pick up e ai veicoli commerciali, e non è l’unica a lavorarci. Volkswagen sta studiando la tecnologia con la startup QuantumScape, Toyota con Panasonic, mentre Ford ha aperto un centro di ricerca investendo 185 milioni di dollari per lo sviluppo e la produzione di queste batterie.

Nissan darà vita al suo impianto di produzione all’interno del suo centro di ricerca a Kanagawa, vicino a Tokyo, e gli ingegneri hanno il compito di ottenere una linea produttiva operativa entro il 2024, per lanciare il primo veicolo elettrico con batterie solide nel 2028. Per raggiungere questi obiettivi molto a breve termine, Nissan lavora con Nasa e i due colossi hanno deciso di collaborare con i ricercatori dell’Università della California, a San Diego, per lo sviluppo di batterie in grado di ricaricarsi in 15 minuti.

Anche Nasa infatti è nel pieno della transizione energetica per i prossimi veicoli da mandare in giro per lo spazio, tanto che Kazuhiro Doi, Vice Presidente di Nissan, ha dichiarato che entrambe le aziende hanno bisogno dello stesso tipo di batteria.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kia Soul 2023

Kia Soul 2023: il restyling debutta negli States

La Smart #1 per la Cina ci dice chi produce le sue batterie

Auto elettriche in arrivo

Incentivi auto 2022: come funzionano e come ottenere il bonus