Pagani Huayra Roadster BC

Pagani Huayra Roadster BC: emozione, eleganza ed avanguardia tecnologica

Una nuova opera, un’altra creatura Pagani, così prende vita Huayra Roadster BC.

29 agosto 2019 - 15:50

Pagani Huayra Roadster BC – Basterebbe uno sguardo veloce per rimanere sedotti da Roadster BC. Resisterle sarebbe inutile, l’unica cosa da fare è arrendersi, aprire la portiera e mettere piede nell’abitacolo. Ritrovandosi così in un’altra dimensione, dove la percezione del tempo che passa si annulla in attimi lunghissimi spesi a scoprire ogni segreto di quest’opera.

Perdersi tra i dettagli e notare con stupore che ogni vite, anche la più nascosta, è stata lavorata, perfezionata e impreziosita a mano, amata e posizionata con attenzione lì da un artigiano. Un’esperienza sensoriale tra passato, presente e futuro del motorsport e delle granturismo trasmessa da materiali come il carbo-legno e la pelle finemente goffrata, i meccanismi, tra cui la cintura a quattro punti in stile racing, e gli accessori più sofisticati, come l’impianto audio a nove canali.

Una nuova opera, un’altra creatura Pagani. Così nel 2017 prende vita l’idea di Huayra Roadster BC, da una circostanza curiosa e inattesa, capace di dare il via ad un percorso di ricerca rigorosa. Un lavoro meticoloso sull’estetica, maniacale sui dettagli, per realizzare una Pagani stradale dai tratti unici che trasmettesse le sensazioni impareggiabili di guida di una roadster, unendole al massimo della tecnologia.

Ecco l’essenza di Roadster BC: estrema, esuberante, plasmata a mano secondo i principi cardine di Arte e Scienza di Leonardo Da Vinci, elementi fondamentali della filosofia creativa di Pagani Automobili. Un’auto pensata per la pista, ma sviluppata per la strada in linea con i concetti che fanno parte del DNA Pagani: una vettura intuitiva, che si domina già dopo pochi chilometri e su cui si vivono emozioni di guida a cielo aperto indimenticabili.

Dall’aerodinamica al design degli esterni ed interni, fino al componente più piccolo, anche la chimica e la combinazione dei materiali compositi avanzati sono inediti. Come in un grande orologio, ogni componente di Roadster BC rappresenta la sintesi del massimo sviluppo di ingegneria, design e tecnologia, racchiusi in appena 1.250 kg (peso a secco in configurazione base carbon-look).

Ogni linea e superficie della Roadster BC è pensata per generare carico aerodinamico, con un target di 500 kg di deportanza a 280 km/h, antenendo un’altezza da terra che permetta ai passeggeri di godersi la guida sia sulle strade pubbliche, che sul circuito. Per ottenere questo risultato la ricerca si è focalizzata nel trovare l’equilibrio fra un sistema raffinato di flussi interni a Roadster BC e una silhouette esterna deportante in ogni condizione di marcia, dove ogni componente risultasse più che mai funzionale alle prestazioni e, insieme, unico per l’estetica.

Mentre il frontale è stato sviluppato per garantire lo scambio termico necessario al motore Pagani V12 e per generare maggiore deportanza allo stesso tempo, il posteriore completa l’estrazione dell’aria e mantiene il centro di pressione della vettura costante, in armonia con gli altri elementi. L’ala, emblema di design e ingegneria, unica, finissima ed elegante, risulta estremamente efficace già dalle medie velocità.

L’aerodinamica attiva, per la prima volta introdotta da Huayra Coupé nel mondo delle hypercar, in combinazione con le sospensioni attive, conferisce ulteriore stabilità al veicolo, adattando l’assetto aerodinamico in relazione alle esigenze di guida.

Un’auto che offre confidenza immediata e massimo controllo, assieme ad un’esperienza di guida elettrizzante, soprattutto quando il nuovo sistema a sei scarichi in Titanio comincia a cantare. Un sound che ammalia ancor di più il fine udito di ogni grande amante della sinfonia del dodici cilindri Pagani. In questo sistema di scarico inedito sono previste, infatti, due vie aggiuntive dirette dai catalizzatori per sfruttare il principio di soffiamento del diffusore e generare ulteriore deportanza.

Roadster BC introduce nuove esclusive tecnologie dei materiali compositi basate sulla fibra di carbonio e sul carbo-titanio, permettendo un incremento del 12% di rigidezza torsionale e del 20% di rigidezza flessionale rispetto allo stato dell’arte della Pagani Automobili fino a quest’auto. L’aumento di queste proprietà meccaniche dei materiali, e quindi delle rigidezze caratteristiche del telaio monoscocca, acconsente ad una migliore risposta dinamica della vettura durante la guida ed una maggiore sicurezza in condizioni critiche.

Da oltre vent’anni, Mercedes-AMG e Pagani Automobili collaborano con rigore, precisione e metodo scientifico e sono giunti, oggi, allo sviluppo di uno dei motori termici a dodici cilindri più progrediti ed efficaci in circolazione: il Pagani V12, il cuore pulsante di Roadster BC. Oltre 800 cavalli e 1050 Nm di coppia già a partire da 2.000 giri/min, una tale potenza ed elasticità da incollare il pilota al sedile e lasciargli la propria impronta sulle spalle.

Il cambio Pagani by Xtrac, sequenziale trasversale a sette rapporti, permette di trasferire a terra tutta la potenza e l’eccezionale reattività del Pagani V12. Il gruppo volano-frizione è composto da una frizione tridisco, un differenziale a gestione elettronica ed un sistema di giunti tripoide di derivazione racing. Il sistema complessivo della trasmissione è più leggero del 35% rispetto ad un gruppo trasmissione a doppia frizione.

Dai dieci anni di grande collaborazione, partnership e passione condivisa tra Pirelli e Pagani Automobili nascono gli pneumatici Pirelli P Zero Trofeo R, confezionati su misura per Roadster BC. Quasi come un’opera scultorea, scolpita a mano dagli artisti dell’intaglio come avveniva nel passato, il nuovo pneumatico nasce in realtà all’interno del Modular Integrated Robotized System, o anche “MIRS”, il reparto dedicato alla progettazione dei pneumatici più prestazionali del range Pirelli, e presenta un design avente una propria identità, autentica ed da subito percepibile.

I PZero Trofeo R non sono soltanto sinonimo di prestazioni elevatissime, ma vengono disegnati per avere una minore resistenza al rotolamento, per ridurre quindi i consumi ed essere più silenziosi. Infine, i cerchi sviluppati assieme ad APP vengono ricavati da un forgiato in Avional. Leggeri e con un design a 14 razze, sono il frutto di una raffinata tecnica di lavorazione e di una finitura manuale, raccontano a prima vista la filosofia e la natura di Roadster BC.

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: test drive [video]

risparmio benzina sciopero benzinai del 6 febbraio

Risparmio benzina: come farlo guidando, trucchi, consigli

Incidente in moto in Colorado

Motociclista precipita dalla scogliera e finisce in acqua [VIDEO]