Project Bison assorbirà 5 milioni di tonnellate di CO2 ogni anno

Robin Grant
21/09/2022

Project Bison assorbirà 5 milioni di tonnellate di CO2 ogni anno

Nel 2023 il Wyoming sarà il primo Stato federato americano a disporre di Project Bison, il più grande impianto di cattura diretta dell’aria al mondo volto alla rimozione dell’anidride carbonica al mondo progettato da CarbonCapture, organizzazione di Los Angeles.

Da qui al 2030, l’ambizioso obiettivo è quello di aspirare 5 milioni di tonnellate di CO2 ogni anno, per “bloccarla” sottoterra in sicurezza. Il progetto arriva dopo quello di Climeworks, azienda svizzera che nel 2021 ha iniziato le operazioni di Orca, il suo primo impianto di cattura diretta dell’aria, che era anche il più grande al mondo data la capacità di assorbire 4.000 tonnellate di CO2 ogni anno.

Come funziona Project Bison

Project Bison riuscirà ad incanalare la CO2 presente nell’atmosfera nei suoi condotti, assorbendola con dei filtri solidi che sono in grado di mineralizzare il gas in formazioni rocciose.

Project Bison

In alternativa, la CO2 assorbita può essere utilizzata per la creazione di prodotti che usino anidride carbonica pulita, come per esempio nuovi carburanti sintetici sempre più efficienti, che possano in qualche modo affiancare le auto elettriche nel processo di decarbonizzazione dell’Occidente.

Project Bison

Start up come CarbonCabture con Project Bison e la citata Climeworks hanno intenzione di aumentare le loro operazioni negli anni, per assorbire quantità sempre maggiori delle circa 30 miliardi di tonnellate di CO2 prodotte dall’attività umana tutti gli anni. Per farlo sfruttano un’architettura modulare che, appunto, permette un assorbimento diretto dell’aria, e possono essere impilate l’una sull’altra.

Project Bison

Parlando di Project Bison, questi reattori si possono inserire in moduli grand come un container e possono essere impilati su più piani. Questo permette di aggiornare i singoli reattori, o di inserire diversi tipi di cartucce assorbenti plug-and-play adattandosi a climi e stagioni diverse. Così facendo, CarbonCapture prevede di rimuovere 200.000 tonnellate di CO2 all’anno entro il 2026, un megatone ogni anno entro il 2028 e poi cinque megatoni entro il 2030.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news