Renault Clio: sempre più autonoma, connessa e ibrida

renault clio

Renault presenta la nuova Clio con il suo design iconico che si evolve per diventare ancora più moderno.

20 settembre 2019 - 15:00

Renault Clio è il simbolo dell’innovazione di Renault che continua a percorrere il futuro con tutte le sue caratteristiche più tecnologiche, attraverso un viaggio inedito nel patrimonio artistico, storico e paesaggistico della Toscana.

Storia, teatro ed architettura moderna si mescolano ad innovazione e tecnologia per dar vita a tre mobility experience davvero uniche e indimenticabili, all’insegna di una guida sempre più autonoma, connessa e ibrida. Clio Connectivity Experience è la prima esperienza dell’innovativo viaggio di Renault in Toscana, compiuta tra le splendide colline di Montesepi, dove sorge la famosa Abbazia di San Galgano.

È qui, dove la terra si connette al cielo, che il nuovo sistema multimediale “Easy Link” si connette al Mondo. Più facile e intuitivo nei comandi, Easy Link, compatibile con Android Auto ed Apple CarPlay, si aggiorna automaticamente con la tecnologia Over The Air e si avvale del sistema integrato Google Search e delle informazioni provenienti da Tom Tom, proprio come se fosse un cellulare.

Una vera rivoluzione tecnologica al servizio della connettività sotto ogni punto di vista, come dimostra la presenza del driver display digitale di fronte al conducente e dello schermo multimediale fino a 9,3 pollici, con la superficie più grande della categoria.

Clio Autonomous Experience è la seconda esperienza ospitata da un palcoscenico d’eccezione: il Teatro del Silenzio. In questo spazio di incredibile libertà di movimento ed espressione, Nuova Clio mostra il suo volto più libero, facendo il proprio ingresso nell’era della guida autonoma da vera protagonista.

Grazie al sistema “Highway And Trafic Jam Companion”, Nuova Clio frena ed accelera da sola da 0 a 170 km/h e nel traffico consente una guida rilassata e in totale sicurezza. Infatti, grazie al “Lane Keep Assist” (assistenza al mantenimento della corsia), è in grado di mantenersi al centro della carreggiata, anche su tratti con curve, e con il sistema “Adaptive Cruise Control” (controllo adattivo della velocità), permette di mantenere la corretta distanza dal veicolo che la precede. Chiude l’esperienza magica della guida autonoma di livello 2 la funzione “Stop & Go” ovvero la frenata con ripartenza automatica.

Clio Hybrid Experience è l’ultima tappa dell’avventuroso viaggio di Renault in Toscana, che porta Nuova Clio tra le splendide colline della Valle Casanova dove sorge il “Podere La Chiesa”. Un’opera di architettura moderna armoniosamente integrata nel territorio circostante che riesce a coniugare alla perfezione la cultura vinicola dell’azienda con la passione per l’arte, il design e la musica.

In questa simbiosi di sensi, Renault aggiunge la sua “miscela molto tecnologica”, rafforzata dalla sua radicata esperienza sui veicoli elettrici e in Formula 1, con il nuovo sistema ibrido E-TECH in arrivo nel primo semestre del 2020. Questo motore utilizza il benzina 1,6 litri ed è affiancato da due motori elettrici, un’innovativa trasmissione multimodale e una batteria da 1,2 kWh. Si avvia automaticamente in modalità elettrica e il guidatore beneficia di un freno motore rigenerativo, che gli permette di decelerare fortemente sollevando semplicemente il piede dall’acceleratore, senza agire sul pedale del freno. In combinazione con l’elevata capacità di ricarica delle batterie, questo permette di guidare fino all’80% del tempo in modalità completamente elettrica in città, con un risparmio di consumi fino al 40%, rispetto ad un motore a combustione interna convenzionale a benzina in ciclo urbano. Si mantiene il piacere di guida, mai visto prima nel mercato delle city car ibride, grazie alla reattività istantanea all’avviamento e all’accelerazione.

Renault Clio: il design

Più raffinata e più dinamica sotto ogni aspetto, nuova Renault Clio riprende le forme sensuali della generazione precedente e guadagna espressività, senza rinunciare al profilo elegante. Anteriormente, il cofano si arricchisce di nervature per un effetto scolpito. La calandra si amplia, il paraurti anteriore è più incisivo con una griglia molto espressiva che favorisce un buon raffreddamento motore.

In tema di dimensioni, Nuova CLIO si accorcia di 12 millimetri (lunghezza 4048 mm, larghezza 1798 mm), ma migliora l’abitabilità. La carrozzeria è ribassata fino a 8 millimetri (altezza 1440 mm) e fino a 48 mm all’estremità dello spoiler per una maggiore aerodinamicità e sportività. Le ruote 17 pollici (a seconda delle versioni) conferiscono al veicolo più dinamicità. I dettagli come l’antenna shark, i gruppi ottici 100% LED, il profilo cromato intorno ai finestrini laterali contribuiscono ad ammodernare lo stile esterno di Nuova CLIO e a migliorarne la qualità percepita, proprio come negli interni.

I gruppi ottici anteriori riprendono la firma luminosa a forma di C (C-Shape) che caratterizza i modelli Renault. Conferiscono a nuova Clio uno sguardo più espressivo, sottolineato dalla trama a losanga che copre i proiettori con un tocco di eleganza. Montati per la prima volta su una Clio, i deflettori d’aria sono collocati in corrispondenza dei passaruote anteriori, contribuendo a ridurre le turbolenze e a migliorare le performance aerodinamiche del veicolo a vantaggio dei consumi. Aggiungono inoltre dinamicità e sportività al design.

Il profilo raffinato della precedente generazione, simboleggiato dalle maniglie delle porte posteriori integrate nei finestrini laterali, è stato migliorato da numerose scelte estetiche: finestrini con profili cromati, montanti dei finestrini e maniglie posteriori in tinta nero lucido, sottoscocca scavato nella lamiera, firma CLIO cromata nel battitacco. Anche il profilo, trattato con cura nei dettagli, migliora la qualità percepita degli esterni.

Nel posteriore il design del vano bagagli, in particolare con il portellone a filo del paraurti, è stato rivisitato per ottenere un alto livello di qualità percepita. I gruppi ottici che sconfinano sul portellone danno un’impressione di maggiore ampiezza al posteriore di Nuova Clio. I gruppi ottici posteriori, più espressivi, incorporano una nuova firma luminosa a forma di C, con un effetto di profondità particolarmente accentuato. La terza luce di stop, più lunga e sottile, spicca nella parte superiore del lunotto posteriore.

Gli interni di nuova Clio

Gli interni che vedremo su nuova Renault Clio hanno subito una vera e propria rivoluzione. Dalle immagini si nota maggiore raffinatezza e una forte presenza tecnologica. Dalla casa madre si parla inoltre di materiali utilizzati da alto di gamma, rivestimenti soft per la plancia, pannelli interni delle porte e il contorno della console centrale con dettagli curati.

Lo Smart Cockpit di nuova Renault Clio

Più compatto per liberare spazio, il nuovissimo “Smart Cockpit” di nuova Renault Clio è orientato verso il conducente e incorpora numerose tecnologie. Il suo design a forma di onda accentua l’impressione di larghezza. Dotato dei più ampi schermi della categoria, adotta concetti di ergonomia decisamente moderni per un’esperienza di guida più immersiva. Ben identificabili le innovazioni, come il freno di stazionamento elettrico, particolarmente utile nell’utilizzo urbano.

Il display multimediale di nuova Clio

Elemento chiave dello “Smart Cockpit”, è il display multimediale 9,3 pollici che risulta essere il più grande mai realizzato da Renault. Questo tablet verticale leggermente ricurvo, ispirato a quello di Espace, ingrandisce visivamente la plancia, conferisce grande modernità all’abitacolo e migliora la leggibilità dello schermo. Orientato verso il conducente, con il nuovo sistema connesso Easy Link, offre in maniera semplificata tutte le prestazioni multimediali, di navigazione, di “infotainment” e le regolazioni Multi-Sense. 

Il cruscotto digitale

Al posto dei tradizionali strumenti analogici il cruscotto di nuova Renault Clio integra un display digitale. Questo schermo TFT misura da 7 a 10 pollici e permette di personalizzare l’esperienza di guida in modo molto intuitivo. La versione 10” integrerà la visualizzazione del navigatore GPS.

La plancia

La plancia di nuova Clio è divisa in tre parti: una parte superiore con rivestimento soft, una fascia centrale, rivestita e personalizzabile, e un’area inferiore dedicata ad elementi funzionali, come il vano portaoggetti.

La forma a onda favorisce una percezione di maggiore larghezza del cockpit, una sensazione accentuata dal disegno orizzontale delle bocchette centrali e laterali. Nella parte inferiore del display centrale, una cura particolare è stata dedicata all’ergonomia, con i pulsanti “pianoforte” e i comandi del climatizzatore ad accesso diretto, che ne facilitano l’utilizzo da parte del conducente.

Il volante

Il volante è più elegante e più sottile grazie all’installazione di un airbag più compatto rispetto al modello precedente. Migliorata la visibilità del cruscotto per il conducente. Dotato di una corona ergonomica più spessa, il volante di nuova Clio è molto piacevole da impugnare. Con nuovi comandi più completi e retroilluminati, contribuisce a migliorare la qualità percepita grazie alla finitura in cromo satinato.

Console centrale

La console centrale è a sua volta un elemento chiave dello “Smart Cockpit” di nuova Renault Clio. Rialzata per una migliore ergonomia del posto di guida, accoglie una leva del cambio accorciata, che risulta così perfettamente a portata di mano. La console può essere personalizzata rivestendola in base agli ambienti interni. Nella parte inferiore, i vani portaoggetti integrati si rivelano perfettamente funzionali per facilitare l’utilizzo da parte dei passeggeri, in particolare la ricarica ad induzione del telefono.

I sedili di nuova Clio

I sedili di nuova Clio provengono dai segmenti superiori e offrono un supporto migliore grazie alla seduta allungata e alla forma più avvolgente. Il rivestimento incavato della scocca semi-flessibile migliora significativamente lo spazio per le ginocchia dei passeggeri posteriori, e i nuovi poggiatesta a forma di virgola, più sottili, aumentano la visibilità posteriore. Anche i sedili beneficiano di una particolare cura nella scelta dei materiali.

 

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram /// Flipboard

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pickup capovolto

I Pick Up più assurdi di sempre

auto nuova

Le 10 situazioni che capitano quando hai deciso comprare l’auto nuova

Hyundai Bayon

Hyundai Bayon: svelato il nome del nuovo suv che arriverà nel 2021