SsangYong Rexton Restyling

SsangYong Rexton restyling: nuovo design e nuovi motori

Arriva il nuovo motore da 202 cv.

11 novembre 2020 - 13:00

Dopo il resytling della Tivoli, e il lancio della nuova generazione di Korando, la casa coreana presenta a livello globale il nuovo aggiornamento della sua ammiraglia Rexton: la SsangYong Rexton restyling si vede radicalmente cambiata nello stile, con elementi di novità che inaugurano un nuovo corso stilistico, e arriva con un nuovo e più potente motore.

SsangYong Rexton Restyling: un design elegante e aggressivo

La Rexton è da sempre una vettura chiave nella gamma del produttore coreano, nonché quella con il maggiore successo, dovuto tutto all’ottimo rapporto qualità-prezzo. È questo il motivo per cui SsangYong la rinnova continuamente. Anche questo nuovo modello nasce all’insegna di un’attenzione continua all’ammiraglia: SsangYong Rexton Restyling, infatti, non è una nuova generazione, visto che quella attuale è stata lanciata appena 3 anni fa, ma un aggiornamento molto vistoso ed importante.

A livello estetico, l’azienda ha voluto privilegiare il profilo da SUV della vettura, dando anche però dei dettagli che la rendano adatta e ben integrate in un contesto urbano. Molti sono gli elementi ripresi da Tivoli e Korando, ma molti sono anche gli elementi di novità. Su tutti, risalta la nuova e grande griglia del radiatore, completamente cromata e con trama a nido d’ape, e che è il vero elemento distintivo che segna il nuovo corso stilistico intrapreso dalla casa coreana. Anche il gruppo ottico ha una nuova forma, più squadrata e con tecnologia full LED, mentre il disegno interno richiama la trama della griglia. In generale, l’anteriore della SsangYong Rexton Restyling rende la vettura ancora più imponente e maestosa rispetto a prima.

Le novità riguardano anche il posteriore, anche se sono meno vistose. Cambia la forma e il disegno dei fari, che hanno un disegno a “T” che forse richiama un po’ i fari anteriori di Volvo. Nuovi sono anche gli scarichi cromati, sempre in ottica di rendere questo grande SUV anche molto elegante. Rimane la cromatura del portellone, che collega i due fari, e sopra di lei la scritta Rexton a caratteri grandi e distanziati.

Notevoli miglioramenti riguardano gli interni. Ci sono nuove finiture sui pannelli porta, e il volante ha una nuova forma a “D” con quattro razze a doppia cucitura chiamata da SsangYong “a diamante”, nell’ottica di dare all’abitacolo un’estetica molto sportiva. SsangYong Rexton Restyling vede anche aggiornamenti a livello tecnologico:

  • La console centrale ha ora una finitura lucida e tasti soft touch per una maggiore comodità e un aspetto premium.
  • Sotto la console si trova ora un porta-bibite verticale, con anche copertura per sfruttare al meglio lo spazio.
  • Il cruscotto è interamente digitale e aumenta le dimensioni, arrivando a 12,3 pollici: una grandezza adatta a contenere tutte le informazioni più importanti e le mappe del navigatore, quando è in uso. La grafica si può personalizzare con tre temi e layout diversi, in base ai propri gusti.
  • Dietro i passeggeri possono ora contare su una presa 12 Volt e due prese USB.

Invariate le dimensioni. SsangYong Rexton Restyling si riconferma una vettura spaziosa e adatta ai lunghi viaggi, con il suo bagagliaio impressionante che parte da 784 litri e arriva a 1977 abbattendo il divano posteriore.

SsangYong Rexton Restyling: nuovi motori e sicurezza aggiornata

La nuova SsangYong Rexton Restyling introduce novità anche a livello di prestazioni. Nella gamma si aggiunge un nuovo motore con 21 CV in più rispetto alla versione precedente, arrivando ora a 202 CV. Nuovo anche il cambio automatico, che è un 8 rapporti di tipo “shift-by-wire”, più efficiente, secondo l’azienda, rispetto al vecchio modello, più fluido e rumoroso. Questo cambio è famoso anche per la sua semplicità d’uso e intelligenza, essendo in grado ad esempio di passare da solo alla modalità “stazionamento” una volta che il motore è spento. Inoltre, per migliorare ulteriormente il già ottimo comfort di guida nei lunghi viaggi, SsangYong aumenta la stabilità della Rexton con il nuovo servosterzo elettrico E-EPS.

Trattandosi, inoltre, di una vettura a trazione integrale, la SsangYong Rexton Restyling è dotata di un nuovo differenziale autobloccante che migliora le prestazioni off-road, e si presenta tra le migliori automobili per capacità di traino in AWD. Novità anche il Trailer Sway Control, che percepisce tutti i movimenti del rimorchio quando trainato, e controlla anche forza motrice e freni.

Oltre a questo, ci sono degli aggiornamenti negli ADAS:

  • Intelligent Adaptive Cruise Control (IACC)
  • Telaio a quattro strati
  • Nove airbag, di cui uno per le ginocchia del conducente
  • Segnale delle cinture di sicurezza su tutti i sedili.
  • Lane Change-Collision Warning System,  il sensore di angolo cieco
  • Rare Cross Traffic-Collision Assist,
  • Safety Exit Warning, che avvisa il conducente di altri veicoli in arrivo quando esce dalla vettura.
  • Camera a 360° utile in fase di parcheggio e manovra.
  • Rear Cabin Talk, una funzione pensata per rendere più chiara e comprensibile la comunicazione tra conducente e occupanti posteriori. Il primo parla attraverso dei microfoni integrati, che riproducono il suono dietro grazie a delle casse posteriori silenziabili se i passeggeri vogliono dormire.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguirci su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Porsche Unseen libro

Porsche Unseen: il mondo delle concept car inedite

Nuova DS 4

Ecco com’è la nuova DS 4 che abbiamo visto in anteprima a Milano

Seat Ibiza 1.5 TSI DSG

Seat Ibiza TGI: le caratteristiche della piccola a metano