Intrappolato su una Tesla Model Y deve rompere il finestrino per scappare dall’incendio

Mario Roth
24/05/2022

Intrappolato su una Tesla Model Y deve rompere il finestrino per scappare dall’incendio

E’ successo a Vancouver, in Canada, dove un automobilista ha dovuto rompere il finestrino della sua Tesla Model Y per riuscire a scappare dall’incendio che aveva avvolto l’auto dopo che si era spenta improvvisamente.

Secondo quanto riportato dall’Independent, la Tesla perso potenza e si è spenta. A quel punto si è riempita di fumo attraverso le bocchette dell’aria, mentre le porte erano bloccate. “Le porte non si aprivano. I finestrini non si abbassavano“, ha dichiarato l’automobilista a CTV News, “Ho sfondato il finestrino, sono uscito e ho chiamato subito il 911“. C’è da aggiungere che le porte della Tesla Model Y, che si aprono elettronicamente, hanno uno sblocco meccanico proprio per le emergenze. Tuttavia, secondo l’automobilista, non è stato facile capirne il funzionamento quando si è sotto pressione, in quanto non sarebbe intuitivo.

[embedcontent src=”youtube” url=”https://youtu.be/IgZf-auOZxI”]

Nel video si sente l’automobilista dire che “La mia auto ha iniziato a prendere fuoco fumando, la batteria della mia Tesla è morta e non so cosa sia successo… All’improvviso la batteria ha iniziato a fumare. La mia auto ha preso fuoco. L’intera auto è in fiamme in questo momento“.

In ogni caso non si sono danni a persone o a cose, quindi rimane solo da capire cosa abbia innescato l’incendio. Secondo i dati del Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, le Tesla nel 2021 sono state coinvolte in un incendio una volta ogni 336 milioni di chilometri percorsi, migliorando la media nazionale americana di oltre 11 volte.

Avevamo già parlato di incendi riguardanti le auto elettriche, in particolare in merito al costo relativo al monitoraggio delle auto dopo che il fuoco è stato spento dai pompieri. Almeno in Europa non è chiaro chi debba pagare questo “servizio” aggiuntivo.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram